Detto Fatto, 2 Dicembre 2014: pasta con verdure e formaggio e le tazzine di cioccolato

By on dicembre 2, 2014
foto tazzine di cioccolato e panna

Anche oggi, in Via Mecenate, è andato in onda il programma condotto da Caterina Balivo con tutti i suoi tutorial di ogni genere per andare incontro alle più svariate necessità dei telespettatori. Come di consueto, noi ci dedichiamo alle ricette proposte dal programma. Quest’ultime ci sono state offerte da Ilario Vinciguerra e dai fratelli Alemagna.

Oggi, 2 dicembre 2014, a Detto Fatto si è realizzato un primo piatto davvero goloso: pasta con verdure e formaggio. Ingredienti: 400 grammi di paccheri, 300 grammi di carote, 300 grammi di sedano, 300 grammi di cipolle bianche, 200 grammi di pomodorini, 200 grammi di latte, 200 grammi di grana, 2 fogli di colla di pesce e sale, pepe, olio extravergine d’oliva (q.b.).

Iniziate con il far cuocere i paccheri in acqua bollente e, nel frattempo, tagliate finemente il sedano, le carote, le cipolle e i pomodorini (quest’ultimi a metà); disponete le verdure su una teglia con carta da forno e infornatela a 60° per circa 6 ore per ottenere la disidratazione (l’alternativa, più economica, sarebbe mettere la teglia sul termosifone).

foto_detto_fatto_tazzine_di_cioccolato

Prendete una padella con poco olio e fate cuocere le verdure disidratate; sfumate con un pò di acqua di cottura della pasta. Ora preparate la crema di formaggio: fate ammorbidire la colla di pesce nell’acqua, fate bollire il latte con il formaggio grattugiato. Strizzate i fogli di colla di pesce ammorbiditi e metteteli nel composto fino a che non otterrete una crema. Fate riposare in frigo la crema per un paio d’ore; nel frattempo, scolate la pasta a 3/4 della cottura e mettetela in una padella con le verdure in modo tale che continui la cottura. Non vi resta che impiattare come in foto, guarnendo con la crema di formaggio e … Detto Fatto!

Seconda ricetta: anche quest’oggi, il protagonista della cucina di Detto Fatto è stato il cioccolato (ieri Mirco Della Vecchia ci ha insegnato a fare il libro di cioccolato) con i fratelli Alemagna: tazzine di cioccolato. Mettete in infusione la panna con i chicchi di caffè, miscelate e mettete in frigo per almeno 24 ore. Sciogliete il cioccolato fondente in microonde, temperate e versatene 2/3 sul piano di marmo e spatolate. Controllate la temperatura con un termometro elettrico e quando il cioccolato sul piano arriva a 27°, unitelo con quello rimasto nella ciotola in modo tale che la temperatura arriverà a 30°. Ora colate il cioccolato negli stampi e fatelo raffreddare in frigo, in modo che la camicia prenda consistenza, per 10 minuti; passati i dovuti minuti, tirate fuori gli stampini e ribaltateli per fare uscire il cioccolato in eccesso ancora liquido.

Rimettete in frigo per 30 minuti e dedicatevi alla decorazione: fate una griglia di cioccolato sulla carta da forno con la sac à poche e non appena il cioccolato si cristallizza, arrotolate il foglio; mettete il tutto in frigorifero per 15-20 minuti. Una volta che il cioccolato si è raffreddato, staccate le decorazioni. Prendete la panna, montatela con lo zucchero a velo e riempite le tazzine di cioccolato; non resta che mettere le decorazioni e avrete così il vostro dessert.

Nella gallery potete vedere le fasi principali della preparazione, intanto vi diamo alcuni consigli culinari: ricetta dei bon bon alle nocciole realizzate oggi in Dolci dopo il Tiggì; soufflè di porcini e risotto con guancia di vitella brasata realizzati ne La prova del cuoco; ancora funghi in Cotto e mangiato con formaggio sciolto. Quante delizie, a voi la scelta. A domani!

About Alessandro Petroni

Nato a Roma il 19 Febbraio 1988, è laureato in Psicologia Clinica e laureando in Sessuologia e Psicologia della Devianza. E' un appassionato di televisione, musica, cinema e tutto ciò che gira attorno a queste forme d'arte, compreso il gossip. Amante dei reality e talent show, si diverte a criticare e scrivere sul mondo dello spettacolo sempre con professionalità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *