Detto Fatto, 9 Dicembre 2014: polpette di sarde al sugo e la montagna di profiterole

By on dicembre 9, 2014
foto montagna di profiterole

Ieri abbiamo iniziato la settimana con il primo piatto di vongole con cime di rapa su crema di riso basmati; oggi Caterina Balivo e i suoi tutorial culinari ci hanno proposto un secondo piatto e un dolce che non passa mai di moda nonostante gli anni che avanzano. Artefici dei piatti odierni sono stati lo chef Fabio Potenzano e la famiglia di pasticceri, padre e figlio, Fiasconaro.

Iniziamo con la prima ricetta di oggi, 9 dicembre 2014, proposta a Detto Fatto: polpette di sarde al sugo. Ingredienti: 500 grammi di sarde fresche, 700 grammi di passata di pomodoro, 10 foglie di menta fresca, uvetta e pinoli (entrambi un cucchiaio), mezza cipolla, grana grattugiato (un cucchiaino), uno spicchio d’aglio, 500 ml di olio di semi di girasole, olio extravergine d’oliva (un cucchiaio), sale e pepe (q.b.).

Iniziate con l’affettare la cipolla e farla rosolare in padella con dell’olio extravergine d’oliva; aggiungete la passata di pomodoro, sale, pepe e lasciate cuocere per 15 minuti circa. Pulite i filetti di sarde e impastate assieme all’uvetta, menta, pinoli e grana grattugiato; formate le polpette e friggetele nell’olio di semi ben caldo.

foto_detto_fatto_polpette_alle_sarde

Ora adagiate le polpette su carta assorbente e poi immergetele nella salsa di pomodoro, lasciando cuocere ancora qualche minuto. Passato il dovuto tempo, avrete così le vostre polpette di sarde al sugo che il nostro Fabio Potenzano suggerisce di accompagnare con una schiacciatina di patate e capperi. Ingredienti: 500 grammi di patate, capperi dissalati (un cucchiaio), olio extravergine d’oliva (un cucchiaio), sale e pepe (q.b.).

Schiacciate le patate, lessate in precedenza, con una forchetta e uniteci i capperi tritati; correggete con sale e pepe e formate dei piccoli nidi di patate. Impiattate: adagiate i nidi di patate sul piatto, poneteci sopra le polpette di sarde al sugo e ornate come mostrano le foto in gallery.

Seconda ricetta (offerta dai Fiasconaro): la montagna di profiterole. Ingredienti: 120 grammi di farina 00, 3-4 uova, 600 grammi di panna fresca, 200 grammi di acqua, 80 grammi di burro, mezzo baccello di vaniglia, 60 grammi di zucchero e un pizzico di sale.

Versate l’acqua in un pentolino assieme al burro e sale, portate a bollore e inseriteci velocemente la farina. Quando vedete che il composto si stacca dalle pareti, togliete il pentolino dal fuoco e versate il composto in un’altra ciotola. Incorporate ora le uova (una alla volta) fino a giusta consistenza e mettete il composto all’interno di una sac à poche. Dressate sulla teglia, formando i bignè e cuocete a 200° per circa 15-20 minuti. Passato il tempo dovuto, farcite i bignè con la panna già pronta e piano piano formate una piramide come nella foto.

Potete decorare i vostri bignè/profiterole con la glassa al cioccolato. Ingredienti: 500 grammi di latte fresco intero, 120 grammi di zucchero, 150 grammi di cioccolato al 60%, 30 grammi di amido di mais, scorza di limone quanto basta. Versate 400 grammi di latte in un pentolino portandolo a bollore e aggiungendo lo zucchero e la scorza di limone. A parte, mescolate il latte restante con l’amido di mais e incorporate, successivamente, i due composti. Togliete dal fuoco e incorporate il cioccolato, mescolando sino a ottenere una crema omogenea. Fate raffreddare a temperatura ambiente e, con un cucchiaio, glassate la vostra piramide.

Consigli culinari: volete tenervi leggeri, per far spazio poi a questa favolosa montagna di profiterole, con un primo piatto delicato? Leggete allora la ricetta odierna di Cotto e mangiato: leggero risotto limone, rosmarino e zenzero. Vi piacciono le patate? Prendete nota delle ricette odierne de La prova del cuoco. Per finire, visto il clima natalizio che si è cominciato a respirare, potete realizzare il panforte di Sal De Riso. A domani!

About Alessandro Petroni

Nato a Roma il 19 Febbraio 1988, è laureato in Psicologia Clinica e laureando in Sessuologia e Psicologia della Devianza. E' un appassionato di televisione, musica, cinema e tutto ciò che gira attorno a queste forme d'arte, compreso il gossip. Amante dei reality e talent show, si diverte a criticare e scrivere sul mondo dello spettacolo sempre con professionalità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *