Dolci dopo il Tiggì 15 dicembre 2014: croquembouche di Ambra Romani. Foto e ricetta

By on dicembre 15, 2014
foto Dolci dopo il tiggì

Nuova settimana all’insegna di dessert natalizi da trascorrere nelle cucine di Dolci dopo il Tiggì, in compagnia di Antonella Clerici, Ambra Romani, Anna Moroni, Guido Castagna, Sal De Riso, Luca Montersino e tutti gli amici del golosissimo talent culinario del pomeriggio di Rai1, dove nella puntata precedente sono stati preparati i meravigliosi pandorini al cioccolato, facili e buonissimi!

Anche questa settimana è tornato in cucina Antonello, campione in carica, che oggi si è scontrato con il nuovo avversario, Simone, agguerritissimo: i due, seguiti dalla “cheffa” pasticcera Ambra Romani, hanno deliziato i telespettatori con una creazione natalizia non solo dolcissima, ma anche spettacolare: si chiama “croquembouche”.

Una sorta di “albero di bigné”, ideale da consumare dopo un grande pranzo (o una cena) a base di piatti meravigliosi come quelli proposti a mezzogiorno nelle cucine de La prova del cuoco: tra le ricette di oggi spiccano le rosette bicolore e il panettone salato. Assolutamente da provare! Le foto di tutte le fasi della preparazione del dolce di oggi e la scheda con tutte le dosi degli ingredienti, sono disponibili nella gallery sottostante, composta da ben 51 foto che illustrano dettagliatamente, dall’inizio alla fine, tutta la realizzazione di questo favoloso dessert.

foto_croquembouche_01

Vincitore della gara di oggi, la prima sfida dolciaria della settimana, è stato Antonello, al quale Ambra, al termine della gara e dopo l’assaggio, ha deciso di assegnare il primo punto. Domani scenderanno in campo Anna Moroni e Sal De Riso per “i dolci della tradizione”, con i quali i concorrenti realizzeranno una straordinaria torta a forma di albero di Natale, da non perdere assolutamente!

La ricetta dei croquembouche è la seguente. Far bollire l’acqua e buttarvi dentro il burro, un pizzico di zucchero e un pizzico di sale. Mescolare per far sciogliere il burro. Unire poi la farina, tutta in una volta, mescolando con molta energia: si deve ottenere un composto senza grumi, in grado di essere staccato dalle pareti della pentola. Allontanare dal fornello e versare il composto nella planetaria. Azionare la planetaria e incorporare le uova, uno alla volta.

Ottenuta la consistenza della crema pasticcera, trasferire il composto in un sac a poche e utilizzarlo per formare dei bignè su una teglia foderata con carta forno, da cuocere a 220 gradi per 15-20 minuti circa (i bignè devono essere di 3 dimensioni differenti).

Intanto realizzare il ripieno montando la panna, da arricchire con lo zucchero a velo, i semi delle bacche di vaniglia e la cannella, farcendo con il composto, i bignè ormai cotti.

Preparare il caramello scaldando acqua e zucchero in un pentolino, da lasciare sul fornello fin quando il caramello diventerà di colore ambra. Tenerlo un paio di minuti lontano dal fornello e colarlo con una forchetta su un foglio di carta da forno, per formare tanti fili, da far asciugare e staccare delicatamente dalla carta.

Attaccare i bignè con degli stecchini su un cono di polistirolo e decorare con i fili di caramello.

Prova anche la deliziosa frittata con carciofi e ricotta di Cotto e Mangiato o il meraviglioso panettone vegano di Detto Fatto.

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come Uno Mattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In, affiancando la passione per il piccolo schermo a quella per la scienza, che ha sempre caratterizzato il suo percorso di studi. Caporedattore de LaNostraTv dal 2014 al 2017, è il Responsabile Editoriale del sito.

One Comment

  1. serafino donato

    dicembre 15, 2014 at 16:19

    il tuo programma e bello pero,solo chi si puo permettere,e chi non e diabete,per me ninte va bene nessuno delle due,,,pero osso dirvi una cosa ai diabeteci nessuno l pensa,per favour fate anche delle buone ricette diabeti solo cosi quardero questo programma nel future.
    saluti,,,,,rispondrete nn lo so

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *