Dolci dopo il Tiggì: gallery fotografica e ricetta panforte di Sal De Riso, 9 dicembre 2014

By on dicembre 9, 2014
foto panforte

Secondo giorno della settimana in compagnia di Antonella Clerici e gli amici di Dolci dopo il Tiggì, che ieri per la Festa dell’Immacolata hanno stupito i telespettatori preparando dei deliziosi biscottini per l’albero di Natale, guidati e giudicati dalla “cheffa” pasticcera Ambra Romani.

Oggi la specialità di Dolci dopo il Tiggì è stato il favoloso panforte che i concorrenti Antonello ed Emiliano hanno realizzato seguiti dal grande maestro pasticcere Sal De Riso e dalla cuoca eugubina Anna Moroni, la cui scheda con le dosi esatte degli ingredienti e le immagini relative a tutti i passaggi della preparazione, dall’inizio alla fine, sono disponibili nella gallery fotografica sottostante.

Un dolce natalizio straordinario, semplice e facile da preparare, ideale da servire dopo un pranzo a base di gustose pietanze come quelle presentate oggi a mezzogiorno nelle cucine de La prova del cuoco con lo chef salutista Marco Bianchi, Mr. Alloro alias Sergio Barzetti e non solo.

foto_panforte_01

Al termine della gara, mentre Natalia Cattelani si è occupata della decorazione di questo meraviglioso panforte, Sal De Riso ha assaggiato il dolce decretando vincitore Antonello, il campione in carica, che ha così ottenuto il suo primo punto della settimana raggiungendo il pareggio con Emiliano, vincitore della sfida di ieri. Domani Anna Moroni tornerà per seguire i concorrenti nella realizzazione di un golosissimo strudel!

Prima di scoprire la ricetta del panforte, prima un primo e un secondo favolosi presentati ieri e oggi sulla tavola di Cotto e Mangiato: gli sfiziosi spiedini di polenta su radicchio e noci e il raffinato risotto al limone, rosmarino e zenzero. Buon Appetito!

La ricetta del panforte è la seguente. Scaldare il miele di acacia insieme allo zucchero a velo in una padella. Portare il composto a bollore, fino a 125 gradi. Tagliare la frutta candita a cubetti piccolissimi e tritare in modo grossolano la frutta secca. Unire i due tipi di frutta e aggiungervi la farina e le spezie. Unirvi poi il composto precedentemente preparato con miele di acacia e zucchero (ancora bollente) e amalgamare.

Porre un foglio d’ostia alla base di uno stampo per panforte, nel quale versare il composto appena preparato. Pressare, capovolgere lo stampo su una teglia foderata con carta forno e cuocere per circa un quarto d’ora a forno basso, ossia a 150 gradi. Al termine della cottura, sformare il panforte e decorarlo spolverandolo con zucchero a velo. Lo si può consumare anche dopo 6 mesi!

Clicca qui per goderti l’imperdibile montagna di profiterole realizzata oggi pomeriggio a Detto Fatto. Irresistibile!

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come Uno Mattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In, affiancando la passione per il piccolo schermo a quella per la scienza, che ha sempre caratterizzato il suo percorso di studi. Caporedattore de LaNostraTv dal 2014 al 2017, è il Responsabile Editoriale del sito.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *