Il ritorno di Ulisse, seconda puntata: l’Odisseo di Alessio Boni cerca pace

By on dicembre 2, 2014
Foto Il ritorno di Ulisse, seconda puntata

La prima puntata de Il ritorno di Ulisse, la coproduzione europea che ha riportato sul piccolo schermo il personaggio omerico, non ha convinto completamente i telespettatori italiani, fedeli estimatori delle fiction di Rai 1. Gli ascolti registrati da Il ritorno di Ulisse non sono stati certamente bassi, infatti Alessio Boni e compagni sono stati visti da oltre 4 milioni di italiani, ma forse ci si aspettava qualcosa di più.

Ci si aspettava, probabilmente, di ripetere i grandi numeri di Una pallottola nel cuore con Gigi Proietti o di Anna Valle e Neri Marcorè in Questo nostro amore 70 o ancora di Che Dio ci aiuti 3 con Elena Sofia Ricci e le sue ragazze. Così, però, non è stato.

Non si discute il cast, che è di sicuro di ottimo livello. Non abbiamo ancora visto Alessio Boni che, come ci svelano le anticipazioni de Il ritorno di Ulisse, vedremo nella seconda puntata, ma siamo convinti che neanche l’attore bergamasco deluderà.

foto_il_ritorno_di_ulisse_clea_telemaco

E allora cosa non ha convinto il pubblico italiano? Forse una parte di esso non ha gradito a priori la rilettura dell’eroe greco di Stephane Giusti e ha preferito non guardare la fiction, basandosi soltanto sulle anticipazioni de Il ritorno di Ulisse. Non ha voluto vedere, quindi, un Ulisse diverso e ha preferito mantenere il ricordo dell’Odisseo di Omero. La fiction, comunque, merita di essere vista perchè ben fatta e perchè, come ci svelano le anticipazioni de Il ritorno di Ulisse, ci offre la possibilità di guardare tutto da un punto di vista nuovo: quello dell’eroe che cerca, dopo essersi ripreso il suo Regno, di riprendersi la sua vita.

Vediamo insieme cosa ci riservano le anticipazioni de Il ritorno di Ulisse nella seconda puntata che va in onda domenica 7 dicembre. Abbiamo lasciato l’indovino Tiosco (Frederic Quiring) che ha ritrovato Ulisse (Alessio Boni) stremato sulla spiaggia di Itaca. L’indovino racconta al Re cosa è successo negli ultimi vent’anni nella sua terra, gli racconta dell’arrivo dei pretendenti di Penelope (Caterina Murino) della loro violenza e di quello che hanno dovuto sopportare la sua famiglia ed il suo popolo. Ulisse, così, decide di non svelare la sua identità finché la situazione ad Itaca non si sia risolta.

Intanto, dopo che Antinoo (Augustin Legrand) ha preso il Regno con la forza, molti re sono fuggiti e tra questi anche Leocrito (Bruno Todeschini) che si è rifugiato da Menelao. Quest’ultimo arriva ad Itaca con il pretesto di salvare Penelope ma con il vero obiettivo di farle sposare Leocrito per conquistare, tramite lui, il Regno.

Il giovane Telemaco (Niels Schneider), però, non può sopportare quest’altro sopruso e così chiede a Leocrito di battersi con lui per il trono. Leocrito accetta ma fa combattere il suo amante Leode (Ugo Venel) che già una volta aveva battuto il principe. Questa volta però Telemaco ha la meglio nel duello, a cui assiste anche Ulisse travestito da mendicante. A questo punto il Re di Itaca svela la sua identità.

Tutti gioiscono al ritorno di Ulisse e Telemaco chiede al Penelope di intercedere con il padre affinche possa sposare Clea (Karina Testa). A non gioire, invece, sono i pretendenti, che non vogliono giurare fedeltà ad Ulisse e vengono uccisi. La pace è tornata ma non è tornato l’Ulisse che era partito vent’anni prima per Troia.

L’uomo che, adesso, siede sul trono di Itaca è un uomo diverso, violento, divorato dai sospetti e che non si fida di nessuno, neanche di Penelope che si ammala. Secondo la sacerdotessa la Regina ha visto troppa violenza attorno a sè e per questo si è ammalata. Bisogna riportare un po’ di pace nella martoriata Itaca e, così, Ulisse indice dei giochi sacri a cui parteciperanno i più grandi atleti greci. E questa è anche l’occasione per Telemaco di convincere il padre ad acconsentire alle nozze con la schiava troiana.

All’apertura dei giochi arrivano anche i figli dei pretendenti uccisi da Ulisse, Telemaco e Mentore (Joseph Malerba), che vogliono giustizia. Ma, adesso, il Re di Itaca è stanco di combattere e desidera solo la pace e, per questo, concede loro terre e ricchezze a patto che vivano in pace. I giochi cominciano e a vincerli è Orione (Salim Kechiouche), uno straniero. In realtà il giovane è il figlio di un pretendente che non vuole pace ma vendetta.

Vi diamo appuntamento alla settimana prossima per le anticipazioni de Il ritorno di Ulisse e per sapere cosa accadrà nella terza puntata che andrà in onda domenica 14 dicembre.

About Patrizia Gariffo

Ama scrivere e lo fa da sempre. Dopo la laurea in Lettere Classiche è diventata giornalista pubblicista e questo le ha permesso di avere diverse esperienze sia sulla stampa tradizionale che su quella online e le ha fatto apprezzare sempre di più questo lavoro. E' una persona molto riservata, non le piace mettersi in mostra, anche quando potrebbe farlo. Preferisce la sostanza all’apparenza e non sopporta gli opportunisti e chi si sente più di quello che in realtà vale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *