La prova del cuoco, 26 dicembre 2014: i piatti di Santo Stefano in diretta su Rai1

By on dicembre 26, 2014
foto antonella clerici

Il Natale è appena trascorso ma siamo pronti per una nuova e gustosissima tavola delle feste. Gli amici de La prova del cuoco non ci lasciano quindi da soli e ci regalano una nuova serie di ricette per il cenone di Capodanno. Le prelibatezze proposte per il Natale possono essere preparate anche per questa nuova occasione di festa, con la certezza di non deludere i nostri commensali. Prima di conoscere i piatti di Santo Stefano, partiamo con la nostra consueta rassegna di ricette: ripercorriamo insieme l’intera settimana della trasmissione culinaria di Rai1.

Tra i piatti di questa settimana, possiamo attingere a piene mani dalle ricette proposte ogni giorno. Favolosi gli gnocchi con sugo vegetariano e camembert di Anna Moroni. Un piatto semplice e molto goloso adatto a questi ultimi giorni di festa. Di grande effetto, invece, l’arrosto di Luisanna Messeri con cavolini di Bruxelles (se hai perso le ricette di lunedì 22 dicembre 2014, prendi nota di tutte le dosi cliccando qui).

Tra gli appetizer da portare in tavola per il veglione di Capodanno, riproponiamo i fantastici rollé di salmone di Anna Moroni realizzati nella puntata del 23 dicembre 2014, e il sushi vegetariano del cuoco salutista Marco Bianchi, curioso e rivisitato a modo suo. La vigilia di Natale è stata invece caratterizzata da una puntata con una rassegna delle migliori ricette di Natale di quest’edizione de La prova del cuoco.

foto_ingredienti_mazzancolle

Mazzancolle al limone di Gianfranco Pascucci. Ingredienti: 16 mazzancolle, 1 finocchio, 1 limone, 1 scalogno, 1 cucchiaio di burro, 2 pomodori ramati, zenzero q.b., polvere di liquirizia q.b., 1/2 L di brodo vegetale. Puliamo bene le mazzancolle, togliendo la carcassa e tenendo le teste da parte. Prepariamo il sugo proprio con le teste, avendo cura di tostarle bene (devono brunire bene). Aggiungiamo poi il burro, lasciando fondere. Realizziamo il brodo vegetale con nella maniera classica, con molti più pomodori del normale per dare colore al piatto. Bagniamo le mazzancolle con il brodo, quindi facciamo andare per 20′ con un pezzo di limone dentro. Una volta pronto, filtriamo. Tagliamo a fettine il finocchio con l’arancia amara scottata. Aggiustiamo di sale e succo di limone. Scottiamo le code di mazzancolle in poco olio. Stendiamo un velo di polvere di zenzero e liquirizia, una noce brasiliana tagliata a fettine, la salsa di crostacei e gli arance e i limoni canditi, le mazzancolle con i finocchi e gli agrumi caramellati.

Fritto misto alla piemontese. Ingredienti: 200 g di fesa di manzo, 3 costolette di agnello, 1 fegatino di pollo, 1 mela golden, 2 amaretti, 100 g di semola rimacinata di grano duro, 400 mL di latte, 1 limone, 30 g di zucchero, 100 g di insalatina mista, 5 uova, pangrattato q.b., 300 g di burro chiarificato, olio extravergine d’oliva, sale q.b. Facciamo riscaldare il latte e aggiungiamo a pioggia la semola di grano duro. Facciamo cuocere per almeno 15′. Profumiamo con la scorza del limone. Stendiamo in una teglia con la carta da forno e lasciamo raffreddare. Tagliamo il rettangolo a quadratini, sbattiamo le uova e impaniamo la carne nella maniera classica con uovo e pan grattato. Impaniamo anche i quadretti di semolino e gli amaretti. Sciogliamo il burro chiarificato e friggiamo tutti i pezzi.

Patate croccanti ai formaggi di Antonella Clerici. Ingredienti: 4 patate grandi, 20 g di pan grattato, 40 g di grana, burro, sale grosso, erbe aromatiche, olio extravergine d’oliva. Lessiamo le patate nella maniera classica e tagliamo a metà (senza spellare). Incidere la patata come a formare un reticolo, spingendo fino in fondo senza rompere la buccia. Adagiamo le patate appena preparate su una teglia da forno e prepariamo un composto con pan grattato, il parmigiano e le erbette. Spolveriamo le patate con questo composto, quindi facciamo andare in forno per 10-15′, col grill e per altri 5′ finché non si gratinano bene.

About Martina Dessì

Nata nel 1988, in un venerdì molto speciale… Dopo la maturità scientifica, conseguita a pieni voti, ha deciso di iscriversi al corso di laurea in Chimica. Non trascura la passione per la lettura, che nutre sin da bambina, divorando enormi quantità di libri. Quasi per caso, si trova ora ad inseguire il suo sogno, che sembrava ormai sopito, scrivere…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *