Sanremo 2015, Platinette a Visto dà i numeri. Mette i voti ai suoi avversari

By on dicembre 22, 2014
foto Platinette

La battaglia è già cominciata. Sanremo 2015 si preannuncia un terreno infuocato, a metter pepe questa volta è Mauro Coruzzi, in arte Platinette, che in un’intervista rilasciata a Visto, ha dato i voti ai suoi avversari. A suon di numeri, senza paura, l’opinionista del piccolo schermo si è espresso in modo chiaro sui colleghi.

Il conduttore ha risposto senza reticenze alle domande di Giovanni Ciacci, conosciuto come tutor della trasmissione Detto Fatto di Caterina Balivo. Nessun voto per la collega Grazia Di Michele, su di lei solo parole positive. Già qualche giorno fa, Platinette, aveva espresso la sua ammirazione per l’amica. Nessuno sconto, invece, per gli altri cantanti in gara. Molti hanno raggiunto la sufficienza, altri invece no.

Promossi, seppur con un 6: Nek, Il Volo, Anna Tatangelo, Moreno, Chiara Galiazzo, Nesli, Irene Grandi, Lorenzo Fragola. Sotto il 6 invece Nina Zilli e i Soliti Idioti. La prima prende un bel 5 in pagella. Troppo simile a Mina, secondo Mauro Coruzzi. Mentre Fabrizio Biggio e Francesco Mandelli prendono 0, solo perchè ancora non pervenuti. Questi due mattacchioni si faranno, però, sicuramente valere sul palco dell’Ariston.

Promossi con voti sopra la media: Marco Masini, Raf, Annalisa Scarrone (già apprezzata dall’opinionista ai tempi di Amici), Malika Ayane, Gianluca Grignani, Dear Jack. In cima alla classifica svettano, invece:  Alex Britti, Bianca Atzei e Lara Fabian. Quest’ultima addirittura meriterebbe, secondo Platinette, 10, 11 e 12.

In tono sicuramente scherzoso e ironico Mauro Coruzzi ha detto la sua. Il Festival si avvicina sempre di più e i preparativi fervono. Carlo Conti ha già parlato ai microfoni de La vita in diretta di questa kermesse, che potrebbe averlo inimicato ad alcuni colleghi. Nel frattempo l’attesa sale e siamo tutti curiosi di assistere al festival più atteso dell’anno, di cui si è tanto parlato anche per i costi a carico della Rai.

About Simona Tranquilli

Nata a Latina il 16 Maggio 1983, dopo il Liceo Scientifico ha capito che la sua strada è la scrittura. Ha conseguito la Laurea Specialistica in “Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo” presso la facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università La Sapienza di Roma. Durante il periodo universitario ha lavorato prima presso un quotidiano e poi per un settimanale della provincia di Latina, trattando temi di attualità e spettacolo. Moglie e mamma tuttofare, ama viaggiare e praticare sport ma, soprattutto, è un'appassionata di televisione. Predilige i programmi di intrattenimento leggero e le serie televisive. Supervisore de LaNostraTv, scrive per il sito dal 2014.

One Comment

  1. Rossella

    dicembre 22, 2014 at 20:44

    Il rapporto tra un artista e i suoi colleghi (non avversari, quella è politica!) non dovrebbe passare da apprezzamenti di carattere tecnico, si apprezzerà la persona ma questo non gli impedirà di pensare che il suo lavoro è imperfetto… gli artisti, come tutti, hanno dei maestri ma sono coscienti di essere i migliori.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *