Sanremo fa gridare di dolore le casse della Rai: cifre da capogiro per il Festival

By on dicembre 17, 2014
foto Carlo Conti

Questione di soldi. Questa volta il Festival di Sanremo è sotto i riflettori per una situazione del tutto diversa da quella degli ultimi giorni. Non sono i rumors sui cantanti in gara, usciti domenica scorsa, o le interviste al direttore artistico (l’ultima a La vita in diretta), ad avere la meglio, ma le notizie sui costi e sui contributi che la Rai dovrà sborsare.

Si tratta di 5 milioni di euro. Sarebbe questa la cifra che la Radiotelevisione italiana dovrà versare al Comune di Sanremo. Secondo quanto scritto sulle pagine di Repubblica, infatti, a fine 2014, la tv di Stato elargirà questa somma come abituale contributo previsto dalla convenzione. Anche l’anno scorso la Rai aveva versato in anticipo la cifra che, per il Festival 2014, ammontava a 7 milioni di euro.

Insomma numeri da non sottovalutare, considerando anche il fatto che spesso negli ultimi anni il Festival di Sanremo ha visto cadere gli ascolti. Tuttavia, la contraddizione maggiore, resta un’altra. Se da un lato il servizio pubblico si affretta a versare i 5 milioni a Sanremo, in anticipo rispetto alla data di inizio della kermesse prevista per febbraio; dall’altro la tv di Stato fa ricorso contro il taglio di 150 milioni euro, proposto dal governo Renzi, per finanziare i famosi 80 euro in busta paga.

Una serie di strane incongruenze che hanno sollevato un polverone non indifferente. La stessa Lorenza Bonaccorsi, deputata del Pd e componente della commissione vigilanza Rai, avrebbe mostrato di recente i suoi dubbi. La tv di Stato si affretta a dare il contributo al Comune di Sanremo, per far quadrare i conti, e poi fa ricorso per un taglio che servirebbe all‘Italia? Sembra proprio un controsenso.

Il Festival più atteso dell’anno non è ancora iniziato eppure continua a far discutere animatamente. L’impressione è che il fermento sia appena al principio e l‘eco di Sanremo si continuerà a sentire anche dopo la fine della kermesse canora.

About Simona Tranquilli

Nata a Latina il 16 Maggio 1983, dopo il Liceo Scientifico ha capito che la sua strada è la scrittura. Ha conseguito la Laurea Specialistica in “Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo” presso la facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università La Sapienza di Roma. Durante il periodo universitario ha lavorato prima presso un quotidiano e poi per un settimanale della provincia di Latina, trattando temi di attualità e spettacolo. Moglie e mamma tuttofare, ama viaggiare e praticare sport ma, soprattutto, è un'appassionata di televisione. Predilige i programmi di intrattenimento leggero e le serie televisive. Supervisore de LaNostraTv, scrive per il sito dal 2014.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *