Selvaggia Lucarelli piccante a Quelli che il Calcio: spara a zero sugli uomini

By on dicembre 21, 2014
foto Selvaggia Lucarelli

Selvaggia Lucarelli, la penna più temuta del web, ha detto la sua anche a Quelli che il Calcio. Oggi pomeriggio nel programma di Rai 2, condotto da Nicola Savino, la blogger non si è risparmiata. Con tacco dodici e vestito nero di pizzo, l’opinionista è stata invitata per parlare del nuovo libro di Valeria Benatti, insieme a Katia Follesa.

Di fatto, la promozione del testo, è diventata il trampolino di lancio per un’analisi sugli uomini. E i maschietti non hanno fatto una bella figura. Tutti pantofolai, secondo la Lucarelli. “L’uomo oggi è molto più pigro, colpa della tecnologia – ha proseguito – prima ti venivano a prendere sotto casa, ora si accontentano delle chat”.

Alla domanda di Nicola Savino: “Secondo te l’immagine del maschio latino è naufragata?”. L’irriverente conduttrice non ha avuto dubbi: “E’ naufragata da un pezzo…secondo la mia esperienza”. Il presentatore di Rai 2 ha proseguito chiedendo alla Lucarelli, che è molto attiva sui social, se è vero che le donne riescono ad aprirsi di più davanti ad un computer. “Diciamo che siamo più disinibite nei messaggi privati, tra femmine”, ha dichiarato.

“Con le mie amiche abbiamo una chat chiamata testuggine…un giorno ti spiegherò perchè è intitolata così, è una storia lunga. Qui parliamo degli uomini, delle nostre esperienze e ci mandiamo anche gli screenshot delle conversazioni con i corteggiatori, in modo da commentare”. Savino trema a queste parole e probabilmente molti maschietti davanti allo schermo avranno sentito un brivido lungo la schiena.

In questi giorni abbiamo visto Selvaggia Lucarelli difendere sui social Francesco Facchinetti, tra l’altro fresco di matrimonio, nella disputa con J-Ax e Fedez. Proprio ieri, il 34enne, si era difeso dalle accuse dei colleghi rompendo il silenzio. Anche questa volta la pungente 40enne si è espressa senza peli sulla lingua, lasciando a casa il finto buonismo.

About Simona Tranquilli

Nata a Latina il 16 Maggio 1983, dopo il Liceo Scientifico ha capito che la sua strada è la scrittura. Ha conseguito la Laurea Specialistica in “Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo” presso la facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università La Sapienza di Roma. Durante il periodo universitario ha lavorato prima presso un quotidiano e poi per un settimanale della provincia di Latina, trattando temi di attualità e spettacolo. Moglie e mamma tuttofare, ama viaggiare e praticare sport ma, soprattutto, è un'appassionata di televisione. Predilige i programmi di intrattenimento leggero e le serie televisive. Supervisore de LaNostraTv, scrive per il sito dal 2014.

One Comment

  1. Rossella

    dicembre 21, 2014 at 20:01

    Come se non bastasse Alessandro Preziosi è andato a presentare La Bella e la Bestia a Domenica In. A parte che non credo in questo tipo di operazioni perché le fiabe propongono un amore disincarnato, nei cartoni animati l’amore è un sentimento platonico… si tende a dare spessore all’amore che lega la madre al figlio, all’amicizia e alla pratica del bene in famiglia o nella società (vedi Lady Oscar)… queste trasposizioni hanno il grande merito di estrapolare l’indefinito dalla fiaba e questo le rende assai pericolose … il secondo filmato mandato dalla Perego faceva emergere l’aspetto più cruento di un amore che per me è malato. Dunque oltre a non credere in queste Cenerentole non mi sentirei di avallare neanche molti pensieri di Preziosi… io non mi sento un cartone animato, non avrei quella costanza e non per questo mi reputo una cattiva persona! Per me l’amore è un’altra cosa…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *