Uomini e Donne, la nuova corteggiatrice di Andrea Cerioli fa tremare tutte

By on dicembre 3, 2014
foto studio uomini e donne

Ecco volgere al termine una nuova puntata del programma più sentimentale della televisione italiana. Su Canale 5 nel primo pomeriggio anche a dicembre Maria De Filippi tiene compagnia e accende il pubblico che chiaramente sembra schierato a favore di una delle corteggiatrici del trono classico…ma tutto può accadere e infatti sembra aver fatto capolino un personaggio che ha suscitato l’interesse di uno dei tre tronisti.

Stiamo parlando del percorso di Andrea Cerioli, ex gieffino alle prese con i suoi sentimenti in gioco proprio a Uomini e Donne da circa tre mesi, anche per lui si avvicina il giorno fatidico della scelta e nonostante quello che si possa pensare sono davvero poche le certezze.

Oggi si è partiti con le vicende di Andrea con la corteggiatrice Valentina, ragazza irruente che a fine della scorsa registrazione ha chiesto di parlare con Andrea fuori dallo studio perché non condivide il comportamento di Sharon che la butta ogni due per tre sul piangere e si fa forza dell’appoggio palese del pubblico a suo favore.

Successivamente viene mostrata l’esterna con Sharon e…la sua mamma, alle prese tra fornelli e quattro chiacchiere con Andrea. Sharon infine ha regalato un braccialetto ad Andrea con una piccola ancora da custodire fino al momento finale e da consegnarle nel caso fosse proprio lei la sua scelta. Rientrati in studio però Tina Cipollari sbotta: “Io non capisco il pubblico”, riferendosi alle continue urla di approvazione della gente nei confronti di Sharon. Gianni Sperti con tono pacato fa il punto sulla corteggiatrice “favorita”: “Non mi piacciono le tue reazioni, sei talmente piena dell’affetto del pubblico che tralasci il rapporto con Andrea”.

Andrea però diversamente da quello che si poteva pensare, successivamente ha pensato di fare una sorpresa in albergo a Valentina dove vediamo i due fare colazione insieme: scatta il bacio e per l’ennesima volta Sharon in studio piange e abbandona la seggiolina con conseguente solito teatrino “fuori-dentro-fuori” e Maria che per l’ennesima volta prova a farla ragionare: “Agisci secondo te stessa e non secondo quello che la famiglia o il pubblico vorrebbe, non fare cose di cui poi ti pentiresti”.

Andrea e Valentina in esterna parlano proprio della nuova arrivata che evidentemente sta creando un po’ di scompiglio. Il percorso di Andrea infatti si accende con una nuova corteggiatrice che sembra aver mescolato le carte in tavola: si chiama Valeria, siciliana, qualche anno più di Andrea ed è donna, forse la donna che Andrea cerca da avere al suo fianco.
Va in onda oggi la loro seconda esterna, un po’ provocante senza tralasciare il fine conoscitivo, sentiamo Valeria dire la sua: “Valentina urla, e non vede le differenze di trattamento con Sharon”. Andrea nei confronti della bella siciliana ammette: “Sei donna, ci sai fare”. Non è scattato il bacio ma i ragazzi ci sono andati decisamente vicini. Al ritorno in studio la tronista Teresa Cilia si mette nel mezzo attaccandola: “Sei una gatta morta”, addirittura chiede di farla spostare di seduta per tenerla sotto controllo, che Teresa stia temendo che Valeria attiri l’attenzione dei suoi corteggiatori? Proprio ieri l’abbiamo vista ai ferri corti con uno dei suoi pretendenti…ci pensa Andrea a difendere Valeria: “L’attrazione fisica è importante”.

Insomma, sembra essere arrivata a Uomini e Donne una ragazza in grado di attirare l’attenzione non solo di Andrea e delle sue corteggiatrici ma di tutto lo studio. Riuscirà Valeria nonostante il tempo già passato a guadagnare terreno nel cuore di Andrea, dimenticandosi il pubblico per ora schierato a favore di Sharon?

About Stefania Cicirello

La sua tana attualmente è a Milano, la chiamano Ahnia ed è speaker radiofonica su Radio Danza dove conduce un programma in diretta tutti i venerdì dalle 17.00 alle 19.00. Indirizzo di studi prettamente artistico, Stefania parla tanto, viaggia e sogna di girare il mondo, disegna e respira l'aria delle sale di danza da quando aveva 5 anni. A 17 anni la sua prima esperienza all'interno di uno studio televisivo nei panni di una timida e impacciata valletta al fianco di Maurizio Mosca: di calcio non capiva nulla allora e poco è cambiato ma se le date la Moto Gp saprà intavolare la migliore delle discussioni da bar. Con la sua personalità creativa si interessa di grafica, fotografia, musica, danza e...tv!

One Comment

  1. Rossella

    dicembre 3, 2014 at 19:41

    In puntata tronisti e corteggiatori sono in perenne confitto con la loro seduta. Ho visto solo un frammento del programma e subito mi è venuto in mente “Il più grande pasticciere”… boh, forse mi è venuto in mente perché ieri sera ho avuto modo di riflettere sui limiti della cultura accademica nel mondo di oggi. Direi che tendenzialmente si registra una sorta di scetticismo anche nei confronti di quelle che un tempo erano considerate “scienze esatte”… le previsioni del tempo erano considerate un mezzo Vangelo, oggi t’interrompono perché parla Paolo Fox! Inutile dire che è cambiato anche il nostro rapporto con la notizia… tendiamo a fidarci sempre meno di quello che a conti fatti è un personaggio non dissimile da tutti gli altri ma che – guarda caso!- ha un’autorevolezza diversa dal personaggio in basso nella foto. Tutto si complica quando nell’impaginazione c’è spazio per quello strano scatto che ridimensiona tutte le notizie all’ordine del giorno… proprio: peggio che andar di notte!
    La verità è che l’uomo postmoderno convive con la spasmodica ricerca di un rifugio da quella morale borghese che sente falsa ed asfissiante. Il format di RaiDue sembra mettere il pubblico davanti ad una riflessione sul valore dei ruoli nel mondo di oggi. Dunque: hanno un peso specifico questi ruoli o si tratta di una sterile ripetizione della gloriosa storia del passato? Peso o zavorra?
    Nel cast dei concorrenti c’è spazio tanto per il ragazzo timido e introverso quanto per quello che definiamo “alternativo”. Alternativo cosa? Infondo conformismo potrebbe apparire come una sorta d’investitura dall’alto o di mania di grandezza: chi ci dice che quella forma è più corretta? Si tratta di un processo alle intenzioni, sia chiaro!…ad ogni modo abbiamo profili in cui è facile riconoscersi. Di loro sappiamo che sono allievi; certo: lavorando di retorica potremmo anche aggiungere che sono dei ragazzi volenterosi o dei ragazzi con un sogno, con una passione… sta di fatto che restano una classe di studenti alle prese con un collegio docenti composto da tre insegnati che esprimono il loro insindacabile giudizio in maniera moooolto circostanziata.
    Per quanto mi riguarda non contesto i ruoli… è anche vero che per riuscire a comprenderne il significato autentico devi aspirare ad essere una persona libera… d’altro canto l’autostima è direttamente proporzionale alla gratificazione che deriva dalla piena realizzazione di ogni aspetto della tua identità. Solo in questo modo potrai tenerti alla larga da una vita fatta di eccessi e quindi aspirare a vivere con personalità!
    Nelle relazioni ti viene in contro il sentimento di apertura verso l’altro, sei portato ad ascoltare… l’ aspetto della sete di conoscenza non permea la cultura dei talk show… in molti casi si fatica a stare nel proprio ruolo: si contestano i ruoli; in questo caso l’età anagrafica sembra la chiave di volta… in realtà anche a quindici anni sai che l’uomo vive in maniera passiva il suo ruolo all’interno della coppia e ti dovrebbe venire naturale (perché è scritto dentro di te)essere una donna silenziosa… i tronisti giustamente vivono la loro naturale inclinazione in maniera conflittuale… guardandosi dall’esterno, per forza di cose, si vedranno come dei cagnolini… chi sta dall’altra parte istintivamente dovrebbe andargli incontro. Quando accade non c’è alcuna magia, l’esperienza sembra giocare un ruolo fondamentale e questo mette fuori gioco valori come la purezza. Come a dire che la sapienza dipende dalla conoscenza e non è legata alla purezza del cuore. Punti di vista!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *