Uomini e Donne, tra Elga e Guido baci a stampo e nulla più: tutto finto?

By on dicembre 4, 2014
foto elga profili e guido soldati

Eccoci di nuovo alle prese con il trono over della trasmissione di Maria De Filippi in onda da lunedì al venerdì su Canale 5, oggi 4 dicembre la registrazione trasmessa si concentra principalmente su una storia che ha profumo di bugia. Gianni Sperti e tutto il pubblico presente in studio sembrano aver molti dubbi su due dei volti più conosciuti del parterre degli adulti.

I due volti del trono over di Uomini e Donne sotto accusa sono quelli di Guido Soldati ed Elga Profili, che da poco tempo avevano cominciato una frequentazione che già dalle prime battute è parsa strana ai più.

Sia Elga che Guido partecipano a Uomini e Donne ormai da qualche anno e hanno avuto occasione indirettamente di seguire le vicende dell’altro senza incrociare – fino a poco tempo fa – le loro strade.

Improvvisamente però i due hanno deciso di non perdere altro tempo e cominciare una frequentazione, nonostante i due non siano andati sempre d’amore e d’accordo durante le puntate di Uomini e Donne, sono stati tanti i battibecchi nel tempo e forse anche per questo qualcuno ha subito storto il naso di fronte a questa frequentazione.
Elga – carattere di fuoco che pretende l’esclusiva dagli uomini che frequenta – e Guido – uomo ferito dal passato, mascherato da latin lover – hanno così deciso di provare a frequentarsi.

Guido oggi a sorpresa però al centro dello studio ammette : “Non c’è trasporto”, nonostante due baci a stampo che Elga Profili ammette esserci stati tra loro. Alla redazione Guido addirittura ha confessato che il solo pensiero di un idromassaggio insieme a lei lo terrorizza.

Gianni Sperti è sospettoso: “Dopo un bacio a stampo, ti spaventa?!” Non è da lui. La frequentazione dunque si ferma qui e per tutti sembra una relazione studiata a tavolino, Barbara De Santi scuote la testa in merito…è convinta che a Guido non sia mai piaciuta Elga: “Guido mente, so che non gli è mai piaciuta Elga e lo sa anche lei” dice Barbara. I conti sembrano non tornare…

Una signora dalle retrovie – Loredana – sbotta contro i due: “Per due anni vi siete scannati, siamo stanchi di questi teatrini per 20 minuti di visibilità su questa sedia, avere rotto!”, Elga le ribatte: “Vuoi prendere il mio posto” ma Loredana non ci sta e la sua opinione sembra rispecchiare quella dell’intero pubblico presente in studio.

Tutto studiato a tavolino dunque? Ha ragione Gianni Sperti? I due si sono messi d’accordo per frequentarsi sapendo già di non concludere nulla? Se così fosse, cosa non si fa per quella seggiolina rossa…Queste signore così difficili di Uomini e Donne troveranno mai l’anima gemella?

About Stefania Cicirello

La sua tana attualmente è a Milano, la chiamano Ahnia ed è speaker radiofonica su Radio Danza dove conduce un programma in diretta tutti i venerdì dalle 17.00 alle 19.00. Indirizzo di studi prettamente artistico, Stefania parla tanto, viaggia e sogna di girare il mondo, disegna e respira l'aria delle sale di danza da quando aveva 5 anni. A 17 anni la sua prima esperienza all'interno di uno studio televisivo nei panni di una timida e impacciata valletta al fianco di Maurizio Mosca: di calcio non capiva nulla allora e poco è cambiato ma se le date la Moto Gp saprà intavolare la migliore delle discussioni da bar. Con la sua personalità creativa si interessa di grafica, fotografia, musica, danza e...tv!

One Comment

  1. Rossella

    dicembre 4, 2014 at 18:07

    La reazione di Elga mi è sembrata la classica reazione di una donna capace di fare autocritica; infondo era prevedibile che le cose andassero in quel modo. Certo: Guido non si è comportato come il più classico dei gentiluomini – questo è un fatto- ma lei avrebbe potuto evitare di approfondire la conoscenza; insomma: stanno in quello studio da tanti anni e in più circostanze si sono ritrovati dalla stessa parte della barricata. Per come la vedo io, un uomo e una donna nella loro posizione si potrebbero considerare amici fraterni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *