Cotto e Mangiato, 6 gennaio 2015: Tessa Gelisio festeggia l’Epifania con il nasello

By on gennaio 6, 2015
foto Tessa

E’ arrivata l’Epifania, che tutte le feste porta via! E quale piatto migliore per festeggiare la Befana se non lo sfizioso secondo a base di pesce proposto oggi da Tessa Gelisio su Italia 1? La conduttrice di “In Forma” e Pianeta Mare ha infatti preso per la gola gli appassionati spettatori della sua seguitissima rubrica gastronomica (in onda tutti i giorni, dal lunedì al venerdì alle 12.50 circa, sulla terza rete Mediaset all’interno Studio Aperto), con uno strepitoso nasello gustoso, fritto e “affogato” in un ricco e saporito sugo, la cui ricetta e la gallery fotografica che illustra dall’inizio alla fine, senza saltare nessuna fase, tutti i passaggi della preparazione, sono disponibili di seguito.

Una pietanza succulenta, che si va ad unire alle altrettanto gustose ricette presentate in questi primi giorni del 2015, come la frizzante e leggera insalata di valeriana, un piatto francese semplicissimo e molto economico, realizzato nella puntata di Capodanno (clicca qui per scoprire la ricetta e vedere le foto) o le straordinarie e “tentatrici” ciambelline al limone preparate nella puntata andata in onda venerdì: dolci assolutamente irresistibili, da provare subito (scopri cliccando qui foto e ricetta).

E prima di scoprire la ricetta e vedere la ricchissima fotogallery di questo delizioso nasello cucinato nella puntata di oggi (in un tempo di circa mezz’ora e con una spesa di soli 6-7 euro), prova anche la nutriente minestra di orzo e cavolo nero realizzata nella puntata di ieri: un piatto invernale economico, salutare e facilissimo da preparare. Insomma, una vera e propria “ricetta del benessere” (clicca qui per scoprire come si preparara e vedere la gallery fotografica con tutti i passaggi della preparazione).

foto_nasello_01

Ecco la ricetta di questo nasello fritto straordinario, un piatto ideato proprio da Tessa Gelisio. Tagliare circa 600 grammi di nasello a tranci, non troppo sottili (per non farlo sfaldare), ma neanche troppo grossi (per evitare di rallentare e allungare la cottura), infarinarli bene e friggerli in abbondante olio di arachidi bollente (Tessa consiglia di buttare nell’olio un pizzico di farina per capire se è bollente).

Quando i tranci di nasello sono ben fritti e appaiono dorati, porli su un piatto con carta assorbente per farli scolare e salarli. Preparare un soffritto con olio extravergine d’oliva e una cipolla bianca tagliata a fettine sottili. Aggiungere 15 grammi di pinoli e una scatola di polpa di pomodoro, da far ritirare. Girare il tutto con un cucchiaio. Salare, unire 60 grammi di olive nere e i tranci di nasello fritti.

Tessa specifica che questa è la stagione migliore per pescare e quindi anche per consumare il nasello, che è un pesce molto delicato, leggero e spesso erroneamente confuso con il merluzzo). Scaldare ancora per qualche minuto, impiattare e servire. Cotto… e mangiato! Buon Appetito e Buona Epifania! Consulta la gallery per vedere le foto di tutte le fasi della preparazione, illustrate al dettaglio.

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come Uno Mattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In, affiancando la passione per il piccolo schermo a quella per la scienza, che ha sempre caratterizzato il suo percorso di studi. Caporedattore de LaNostraTv dal 2014 al 2017, è il Responsabile Editoriale del sito.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *