Cuore ribelle, anticipazioni dal 12 al 16 gennaio: Carranza muore e Miguel sposa Sara

By on gennaio 11, 2015
Foto Cuore ribelle dal 12 al 16 gennaio

Sono finite le festività natalizie e riprende la consueta programmazione (dal lunedì al venerdì) della soap opera di Rete 4. Così, da lunedì 12 gennaio, i telespettatori potranno seguire le vicende di Cuore ribelle per cinque giorni consecutivi. Anche se la programmazione della soap in queste ultime settimane è stata ridotta, sorprese e colpi di scena non sono mancati.

Nelle puntate precedenti di Cuore ribelle abbiamo assistito all’omicidio di Tomas commesso da Alvaro e alla morte improvvisa del Governatore, il padre di Sara. Da quanto sappiamo dalle anticipazioni di Cuore ribelle, però, questo non sarà l’unico lutto che la ragazza subirà.

Sara nelle puntate in onda dal 12 al 16 gennaio perderà anche Carranza che verrà ucciso da Olmedo. Il bandolero era, ormai, un punto di riferimento nella vita della ragazza che rimarrà disorientata ma Olmedo, finalmente, verrà smascherato e pagherà per i suoi misfatti. Vediamo nel dettaglio cosa succederà grazie alle nostre anticipazioni di Cuore ribelle.

Anticipazioni di Cuore ribelle, episodio di lunedì 12 gennaio. Carmen è afflitta perchè pensa che la morte di Tomas sia stata colpa sua, causata dalla sua relazione con German. Anche Sara soffre per la morte improvvisa di quel padre che finalmente aveva ritrovato. Entrambe le donne trovano conforto nelle parole di Padre Damian. A consolare Roberto, preoccupato per l’aridità eccessiva dei suoi terreni, è Eugenia. I due si scambiano anche un fugace bacio. Per amore, poi, soffe Mana che ricomincia a pensare a Pepe, quando alla locanda arriva il vestito da sposa di Sara. Quest’ultima convince la locandiera a parlare con Pepe ma, purtroppo, non ottiene niente. Rafalin, infine, riesce a farsi dire da Morales quale sarà il percorso della carro che la banda vuole assaltare, mentre Chato dice a Carranza che vorrebbe andare in Argentina con lui.

Anticipazioni di Cuore ribelle, episodio di martedì 13 gennaio. Roberto e Cosme sono sempre più preoccupati perché la siccità prolungata può rovinare il raccolto mandandoli in rovina, così Juanito ingaggia un rabdomante per trovare l’acqua. Intanto Alvaro decide di arruolarsi nell’esercito per cercare di espiare la sua colpa. Questa decisione fa arrabbiare moltissimo suo padre che cerca di convincerlo a non farlo ma il giovane Montoro è convinto. La banda sta preparando il suo ultimo colpo ma la situazione si complica quando Rafalin scopre che Olmedo ha convocato ad Arazana due guardie per fermare Carranza e i suoi.

Anticipazioni di Cuore ribelle, episodio di mercoledì 14 gennaio. Finalmente Olmedo riesce ad uccidere Carranza ma il modo in cui l’ha fatto non piace a nessuno, tanto che nemmeno Miguel lo condivide e si confida con Sara. La giovane bandolera è distrutta per la perdita di quest’uomo che per lei era diventato come un padre. Anche Chato e Juan sono sconvolti e promettono di vendicare il loro capo. Tra Roberto ed Eugenia nel frattempo sta nascendo una bella complicità, anche se la ragazza è preoccupata per la decisione del fratello che sembra irremovibile.

Anticipazioni di Cuore ribelle, episodio di giovedì 15 gennaio. Arriva il giorno del matrimonio tra Sara e Miguel ma anche quello della resa dei conti per Olmedo. Tutto fa sembrare che il capitano passerà impunemente anche l’assassinio del bandolero e che otterrà la tanto agognata promozione ma non sarà così. Alla stamperia, infatti, arriva una lettera di Antonio, scritta prima di essere ucciso ed inviata anche al capitano, dove il giovane confessa tutti i delitti che ha compiuto perché minacciato da Olmedo.

Anticipazioni di Cuore ribelle, episodio di venerdì 16 gennaio. Grazie alla lettera di Antonio il capitano della Guardia Civile di Arazana viene smascherato e pagherà per le sue colpe. Adesso Miguel e Morales hanno tutte le prove che inchiodano il loro superiore e possono arrestarlo finalmente.

About Patrizia Gariffo

Ama scrivere e lo fa da sempre. Dopo la laurea in Lettere Classiche è diventata giornalista pubblicista e questo le ha permesso di avere diverse esperienze sia sulla stampa tradizionale che su quella online e le ha fatto apprezzare sempre di più questo lavoro. E' una persona molto riservata, non le piace mettersi in mostra, anche quando potrebbe farlo. Preferisce la sostanza all’apparenza e non sopporta gli opportunisti e chi si sente più di quello che in realtà vale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *