Dolci dopo il Tiggì, 14 gennaio 2015: Anna Moroni presenta il suo tris di budini

By on gennaio 14, 2015
foto antonella clerici dolci dopo il tiggi

Un altro dolcissimo appuntamento con Dolci dopo il Tiggì, ci aspetta quest’oggi alle 14.05. Se le scorse puntate sono si sono caratterizzate per l’alta pasticceria di Ambra Romani, che nella puntata di lunedì ha proposto la sua Naked Cake, e quella di Sal De Riso e il suo tiramisù, la puntata di oggi vedrà invece protagonista la piccola pasticceria casalinga della nostra Anna Moroni. Un goloso tris di budini attende quindi Augusto e Noemi, che oggi si sfideranno per conquistare l’ambito cup cake, che rappresenta l’assegnazione di un punto.

Una situazione di assoluta parità, tra Augusto e Noemi. I due si sono già sfidati sulla Naked Cake di Ambra Romani e sul Tiramisù di Salvatore De Riso, ottenendo un punto a testa. Sarà il tris di budini di Anna Moroni a far pendere l’ago della bilancia su uno piuttosto che su un altro. Riuscirà la 23enne Noemi a scalzare Augusto dal suo trono? Lo scopriremo nel corso della puntata di Dolci dopo il Tiggì, oggi, alle 14.05.

Come da qualche tempo vi abbiamo annunciato, l’appuntamento con l’alta pasticceria di Rai1 si fermerà già a marzo, a causa degli impegni lavorativi della conduttrice. Un’idea nuova e una sfida senza pari, quella di Dolci dopo il Tiggì, che non ha trovato probabilmente il riscontro che avrebbe meritato. In vista dell’impegno in prime time con Senza Parole (previsto per il prossimo aprile), la bionda conduttrice di Legnano chiuderà quindi in anticipo i “dolci”, con l’assegnazione del montepremi di 100mila euro al vincitore finale.

foto_tris_di_budini

Creme Caramel. Ingredienti: 500 g di latte, 6 tuorli, 140 g di zucchero, 1 bacca di vaniglia. Dosi per il caramello: 3 cucchiai di zucchero, 2 cucchiai d’acqua. Iniziamo con il creme caramel. Partiamo con la realizzazione del caramello, al quale aggiungeremo dell’acqua per avere più sicurezza nel risultato. Blocchiamo la cottura con l’aggiunta di due gocce di liquido caldo e versiamo nelle cocottes. Nel frattempo, lavoriamo le uova con lo zucchero e mettiamo a scaldare il latte con la polpa di vaniglia. Filtriamo il latte direttamente sulle uova e lavoriamo con la frusta. Versiamo nelle cocotte (riempendo per circa i 3/4). Cuociamo in forno a bagnomaria, a 160°C, forno statico, per un’ora. Verifichiamo la cottura con la pressione del dito.

Budino alla fragola. Ingredienti: 50 g di zucchero, 250 g di panna, 500 g di latte, 4 fogli di colla di pesce, 150 g di marmellata di fragole, 1 bustina di vanillina. Passiamo ora alla preparazione del budino alla fragola. Prepariamo la base con la marmellata di fragole, alla quale uniremo il latte caldo, la gelatina ammollata e la vanillina. Mettiamo in abbattitore. Nel frattempo, semimontiamo la panna: la ciotola e la panna stessa devono essere fredde, in modo da ottenere un risultato migliore. A questo punto, versiamo il composto che abbiamo tenuto in abbattitore direttamente sulla panna e lavoriamo bene. Versiamo ora il composto in uno stampo adatto allo scopo in silicone, riempendo stavolta fino alla cima. Mettiamo in frigorifero per un’ora.

Budino al cioccolato. Ingredienti: 50 g di cioccolato fondente, 60 g di cacao amaro in polvere, 200 g di zucchero, 50 g di fecola di patate, 50 g di burro, 750 g di latte, 3 fogli di colla di pesce, ciliegine candite q.b., 200 g di panna montata. Terminiamo ora con il budino al cioccolato. Ammolliamo la gelatina e scaldiamo il latte con lo zucchero. A questo punto, setacciamo il cacao amaro e la fecola. Uniamo il burro a pezzi. Versiamo ora il latte caldo sul cioccolato, facciamo sciogliere e, a ultimo, aggiungiamo il cacao amaro e la fecola. Portiamo sul fuoco, facciamo addensare e uniamo la gelatina ammollata e strizzata. Montiamo la panna e incorporiamo. Mettiamo in frigo per un’ora, sformiamo e decoriamo a piacere.

About Martina Dessì

Nata nel 1988, in un venerdì molto speciale… Dopo la maturità scientifica, conseguita a pieni voti, ha deciso di iscriversi al corso di laurea in Chimica. Non trascura la passione per la lettura, che nutre sin da bambina, divorando enormi quantità di libri. Quasi per caso, si trova ora ad inseguire il suo sogno, che sembrava ormai sopito, scrivere…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *