Fabrizio Corona resta in carcere: la Cassazione non accetta sconti per la sua condanna

By on gennaio 28, 2015
foto Corona

E’ un personaggio televisivo dal carattere molto forte o almeno apparentemente. In ogni trasmissione televisiva dove ha partecipato ha sempre lasciato il segno. Stiamo parlando di Fabrizio Corona, attualmente in carcere per una pena per molti troppo dura.

Ricorderete tutti il motivo per cui Fabrizio fu arrestato. Corona finì in carcere soprattutto per aver scattato delle foto al calciatore David Trezeguet ma anche per altre truffe da lui effettuate.

La pena inizialmente era di 13 anni e due mesi, dopo ribassata a 9 anni. Una condanna troppo dura per molti. Infatti è stata chiesta la Grazia da molti vip e non solo. Anche la madre ha urlato in molti trasmissioni televisive la sua amarezza nel vedere il figlio in prigione con una pena trovo pesante.

Per questo motivo, il parroco Don Mazzi si era proposto di aiutare Fabrizio Corona, visto le condizioni psicologiche e di farlo rinascere con un percorso di vita nuovo chiedendo così, di farlo uscire dal carcere. Oggi il pubblico ministero si è opposto alla decisione del gip, presentando ricorso. La Corte di Cassazione ha accolto in gran parte le motivazione del pubblico ministero ma Fabrizio Corona per il momento non ha diritto a nessun privilegio e quindi resterà in carcere con una pena di 13 anni e due mesi.

Secondo il sito “Fatto Quotidiano”, Corona sarebbe stato condannato a pagare anche le spese processuali ma la Cassazione ha rinviato l’udienza per un nuovo esame davanti al gip del Tribunale di Milano:”Si annulla l’ordinanza impugnata al riconoscimento della continuazione tra i reati di estorsione e i restanti reati delle sentenze dell’8 marzo 2010 del gip del tribunale di Milano e del 7 giugno 2012 della Corte d’Appello di Milano, mentre si rinvia per nuovo esame al gip del tribunale di Milano. Si rigetta il ricorso di Fabrizio Corona e si condanna al pagamento delle spese processuali”.

Fabrizio urla dal carcere il bisogno di aiuto, otterrà gli arresti domiciliari? I suoi avvocati lotteranno per farlo uscire. In bocca al lupo a Fabrizio Corona e speriamo che ottenga la giusta pena.

About Diego Schepis

Diego Schepis classe 1992 è nato a Messina ama l'odore del mare e i colori della sua Sicilia. La sua passione è la scrittura inoltre è appassionato anche di musica ed ama principalmente il genere pop. Per qualche anno ha studiato canto ma principalmente è autodidatta. Odia le persone che si credono perfette perchè crede che la perfezione non esiste. Va d'accordo invece con chi con molta calma e sincerità espone le proprie idee senza attaccare nessuno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *