Forte Forte Forte: Raffaella Carrà copia la Clerici. Alla terza puntata punta sul rosso

By on gennaio 31, 2015
Foto Forte Forte Forte

Ormai lo sapete, adoro analizzare i look dei vari vip dei programmi più seguiti. E la pagella dei look di “Forte Forte Forte” è diventato uno degli appuntamenti fissi, ma per niente scontato. Soprattutto se, alla terza puntata del talent andata in onda ieri sera su Rai1, all’improvviso sembra che sia passata una ventata di restyling collettivo. Ma vediamo insieme di che si tratta.

Prima grande novità della serata: Raffaella Carrà si è vestita di rosso! Per la puntata di ieri infatti, la Raffa nazionale ha abbandonato il classico total black multipaillettato e ha stupito tutti con un tubino rosso iperluccicante, con inserti neri. Incredibile! Bè, mica tanto…a ben pensarci l’idea di indossare qualcosa di rosso al debutto di un nuovo programma non è mica una brutta idea, dicono porti fortuna. Già, ma chi è che lo diceva? Antonella Clerici! Ebbene sì. Le bionda presentatrice ha spesso affermato di preferire il colore rosso per gli abiti di debutto dei nuovi programmi e la Carrà, pur non spiccando per simpatia nei confronti della Clerici, deve essersi ricordata di questo particolare. Così, ieri sera, in occasione della terza puntata (in realtà quasi una prima, visto che le due precedenti erano dedicate alle selezioni) ha deciso di togliersi di dosso il look funereo delle prime puntate e puntare sul colore della passione. Voto: 8 per la capacità di osare (e copiare la Clerici!).

Andiamo ora agli altri tre giudici del talent. Attenzione: Joaquìn Cortès legge i miei articoli, è dimostrato. Sì, perchè improvvisamente ha deciso di vestirsi come si deve, abbandonando le anonime t-shirts e i giubbini da biker per indossando finalmente una bella camicia, proprio come gli avevo consigliato nell’articolo della settimana scorsa. Si è pure pettinato come ai bei tempi in cui incantava le donne con i suoi passi di flamenco, con un bel codino ingellato, e ha indossato una bella giacca stile tuxedo super elegante. Ragazzi, se non è una prova questa! Voto: 10. Perchè segue i miei consigli.

Philipp Plein invece, troppo legato alla sua immagine di tedesco duro e puro, continua sull’onda del Plein Style e non si scolla dal total black: t-shirt nera tipo underwear style (forse della sua linea di biancheria?!) e tatuaggi ben in vista in quanto sprovvisto della solita giacca di pelle. Ok, non brilla per fantasia e originalità…però insomma, è sempre un gran bel vedere! Voto: 7. Perchè è figo sempre e comunque (l’ho detto).

Infine Asia Argento. Che volete che vi dica, lei è una dark lady e fa di tutto per mantenere questa allure di donna un pò maledetta, sexy e misteriosa. E allora dal nero proprio non si schioda. Ieri sera lungo abito nero, tatuaggio sul petto sempre ben in vista, solito capello extra black alla garconne…però stavolta niente rossetto flash, bensì un più discreto corallo chiaro che, sinceramente, le donava di più. Voto: 6. Sempre uguale a se stessa, ma comunque elegante a modo suo.
Ah, e Ivan Olita? Ce ne siamo dimenticati? Certo che no! Ieri sera per la prima volta finalmente è uscito sul palco per presentare le varie esibizioni e i concorrenti. Look elegante e sobrio, completo e camicia blu, capello leggermente wild…Ma non vi ricorda un pò Mika? Voto: 9. Pacato, misurato, bravo e soprattutto con un’ottima pronuncia inglese!

About Claudia Giordano

Milanese di nascita e romana d’adozione. Giornalista, web editor e social media strategist, nel 2013 ha fondato il suo blog BlondyWitch.com che punta i riflettori sul mondo della moda a 360°. Laureata in Moda e Costume, con un Master in Marketing e Comunicazione e uno in Social Media, è appassionata di tv e gossip, ma anche di marketing, musica rock e astrofisica. Ama scrivere di ciò che la appassiona ed esprimere la sua creatività a tutto tondo attraverso parole ed immagini.

5 Comments

  1. stefano

    febbraio 1, 2015 at 12:00

    sarai pure pluridecorata di titoli che esponi nelle note biografiche perchè giustamente chiunque potrebbe altrimenti chiedersi: e chi è questa? io me lo continuo in ogni caso a chiedere….perchè non ti ho mai letta.
    non mi permetterei di elogiare questo programma davvero brutto e fatto male (e credo anche che segnerà la fine della gloriosa carriera di raffaella carrà, anche perchè ormai ha una età avanzata) ma devo necessariamente farti notare che quello che hai asserito circa al fatto che la carrà abbia copiato la clerici è una grandissima sciocchezza! credo intanto che la carrà non abbia il bisogno di copiare proprio nessuno…. semmai moltissime altre hanno sempre tratto ispirazione da lei da madonna a lady gaga a tante altre…. semmai raffaella ha sempre creato delle mode, anche se alle volte persino trash, ma sempre fedele a se stessa e che hanno resistito nel tempo! in quanto alla clerici povera donna…. non so se volutamente o meno, ha sempre copiato qualcosa… dice che ha portato la cucina per prima in tv…. quando, con molto successo negli anni 70, la grande ave ninchi conduceva qualcosa di molto simile alla prova del cuoco intitolato “a tavola alle 7”; poi ha condotto appena dopo un anno dalla carrà il treno dei desideri programma fotocopia di “sogni” (con raffa). passiamo alle canzoni: pur non sapendo assolutamente cantare si è permessa più volte di farlo e guarda caso quasi sempre storpiando le marcette della carrà….(ha addirittura inciso un cd, roba da matti… e la carrà non poteva mancare nella compilation; anche in tv con la scusa di omaggiarla… non ha perso occasione per riproporre il gioco dei fagioli o qualche sorpresa. ed infine veniamo ai vestiti: ultimamente l’ho vista infagottata dentro un abito che a suo dire doveva ricordare l’abito della carrà a pronto raffaella quando cantava fatalità… non credo proprio dunque che la carrà debba prendere ispirazione da qualcuno ne tantomeno dalla clerici (per quanto in questi abiti borchiati e voler fare la ragazzina a tutti i costi, con tanto di minigonna e stivaloni, non piace neanche a me) nell’abito a tubino rosso di cui parli raffa stava da Dio! mi son detto: finalmene un bel vestito adatto a lei… visto che ultimamente ha deciso di sponsorizzate quello pseudo stilista tedesco indossando le sue creazioni. Ti vorrei precisare che intanto la terza puntata non era assolutamente in diretta come erroneamente hai detto tu, e che se ha indossato il colore rosso è stato solo un caso dato che è tra i colori che predilige per apparire in tv. Ha ragione la persona che ha lasciato il commento sopra al mio. Confermo: in genere si è sempre vestita di bianco alla prima di un suo show e via via…. no ho lasciato questo messaggio col piglio che è solito dei fans perchè dio me ne scampi e liberi… quando si è fanatici di qualcosa o qualcuno si perde la capacità di analizzare col dovuto distacco e lucidità le cose… ho semplicemente voluto puntualizzare PER AMOR DI CRONACA E VERITA’ come stanno davvero le cose. grazie per l’attenzione e non me ne volere.

    • Claudia Giordano

      febbraio 2, 2015 at 13:59

      Caro Stefano, se non mi hai mai letta ti consiglio di farti un giro su google e digitare “blondywitch”. Troverai tutto il materiale sul lavoro che svolgo nella vita e tutto ciò che mi riguarda. In ogni caso non te ne voglio affatto e anzi apprezzo che ci sia chi mi legge e abbia voglia di mettere in discussione ciò che scrivo, perchè è tramite lo scambio di opinioni che si cresce e ci si confronta. Ovviamente il mio intento era quello di scrivere un pezzo divertente e soprattutto leggero, non certo di mettermi a fare il giudice supremo dei look, ci mancherebbe altro 😉

      • stefano

        febbraio 2, 2015 at 16:15

        ok Claudia no me ne volere anche tu assolutamente nulla di personale verso di te. ho apprezzato invece la risposta intelligente che mi hai dato 😉 io ho voluto semplicemente riportare l’asse al centro nel senso… massacriamola su ciò che è giusto ma non diciamo il contrario di ciò che è… perdonami se non ho colto il senso ironico e divertente del tuo intento… a me appariva come un voler demolire un mito a beneficio di qualcuno che probabilmente mito non lo diventerà neanche tra 10 anni… avrò interpretato male io forse…. sta di fatto che le notizie che ti ho dato corrispondono al vero… per mia natura non faccio mai sconti a nessuno tantomeno se qualcosa o qualcuno mi piace… è solo per un senso di giustizia.. tutto quà… buon lavoro allora 🙂

        • Claudia Giordano

          febbraio 3, 2015 at 16:10

          Assolutamente nessun problema! Anzi grazie mille a te per la risposta 🙂 Spero continuerai a leggermi con lo stesso spirito critico, sarò ben felice di leggere i tuoi punti di vista e i tuoi consigli. A presto!

  2. Pier

    febbraio 1, 2015 at 13:28

    La Carrà ha toppato alla grande, ma più che la Carrà lo stuolo di persone che ha scelto per farsi accompagnare da un pò di anni a questa parte.In cima Sergio Japino che oltre a lavorare con la signora Carrà, non ha fatto altro. Sono un fans di Raffaella Carrà, ma quella Raffaella che diceva di dovere al pubblico tutto. Che lavorava duramente per dare prodotti di alto livello, e di cose belle ne ha fatte davvero tante e in tutto il mondo (la signora Clerici cosa ha fatto??). Raffa se ne è dimenticata da tempo del Suo di pubblico, perdendo quel contatto con la realtà che spesso affligge chi arriva al successo e al potere. Un esempio positivo su tutti, Gianni Morandi, che ha attraversato una grande crisi artistica e di pubblico a metà degli anni settanta. Ha avuto momenti di riflessione, ha studiato musica più seriamente, arrivando ad un concetto primario che molti dimenticano: “Il successo lo decreta il pubblico e non le quattro persone che ti stanno vicino”, spesso vampiri che vivono di riflesso il successo e l’energia dell’artista. Raffaella Carrà ha percorso una carriera che pochissimi sono stati in grado di compiere, anche a livello internazionale, parlo ovviamente di artisti italiani. Peccato finirla con un programma che non le somiglia neanche lontanamente… Peccato!!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *