La prova del cuoco, 17 gennaio 2015: il grande piatto della domenica e tante altre idee

By on gennaio 17, 2015
foto la prova del cuoco 17 gennaio 2015

Siamo finalmente giunti al tanto atteso fine settimana! Lorenzo Branchetti e Marco Di Buono sono pronti a condurre una nuova puntata de La prova del cuoco che, come sapete, il sabato viene trasmessa in differita. Golosi piatti e tante altre ricette sono pronte a essere portate sulle nostre tavole, per poter arricchire in maniera originale la giornata più attesa della settimana. Prima di scoprire cosa cucineranno per noi gli amici del cooking show di Rai1, ripercorriamo insieme la settimana appena trascorsa de La prova del cuoco.

La puntata de La prova del cuoco di lunedì è stata particolarmente ricca. Due varianti di crocchette, rotolo di patate al radicchio, panini alla zucca rinforzata e farfalle al pesto di menta e pecorino: un totale di cinque piatti tutti da replicare (le ricette de La prova del cuoco del 12 gennaio sono presenti cliccando qui). Passiamo alla puntata di martedì 13 gennaio, nel corso della quale Anna ha sfidato Cesare Marretti con delle ricette a base di fagioli cannellini (i piatti della rubrica Anna Contro Chi? sono reperibili in questo articolo).

Una favolosa torta ai carciofi e topinambur e un risotto di Sergio Barzetti sono stati al centro della puntata del 14 gennaio 2015, mentre primi, secondi e un goloso appetizer per la puntata del 15 gennaio 2015 con le pietanze di Anna Moroni e Alessandra Spisni. Concludiamo con i piatti di terra e mare di Gianfranco Pascucci e Andrea Ribaldone, che hanno arricchito la puntata di ieri.

foto_arrosto_con_carciofi

Arrosto bardato con erbe aromatiche e spicchi di carciofo di Anna Moroni. Ingredienti: 1 kg di cappello del prete, 6 fettine di prosciutto crudo, 50 g di burro, 1 spicchio d’aglio, timo e salvia freschi, 1/2 cucchiaio di pepe verde in salamoia, 1 bicchiere di vino bianco secco, olio extravergine d’oliva, rametti di rosmarino, 4 carciofi, 1 spicchio d’aglio, prezzemolo, sale e pepe. Prepariamo il trito di erbe aromatiche. Uniamo, quasi a fine preparazione, i capperi. Insaporiamo il prosciutto con il battuto appena preparato e adagiamo su un tagliere. Bardiamo l’arrosto con le fette condite con le erbe aromatiche. Leghiamo con lo spago per arrosti e cuociamo, in una rostiera e a fuoco vivace, per 20′ con uno spicchio d’aglio. Bagniamo con il vino, facciamo evaporare e mettiamo in forno a 200°C per un’ora. Mondiamo i carciofi, pulendo il gambo e tagliando le foglie in senso rotatorio in modo da creare una rosa. Tagliamo i carciofi a fettine e facciamoli rosolare in una padella con l’olio e uno spicchio d’aglio. Serviamo l’arrosto a fette con i carciofi.

Quadrotti con ceci, salsiccia e cavolo nero di Natalia Cattelani. Ingredienti:250 g di patate lessate, 250 g di ceci cotti, 1 scalogno, 50 g di grana grattugiato, 3 salsicce, 100 mL di panna, 4 foglie di cavolo nero, 50 g di nocciole sgusciate e spellate, 1 spicchio d’aglio, rosmarino, 3 uova, 300 g di farina. Sgraniamo la salsiccia e mettiamola a rosolare con il rosmarino. Facciamo stufare lo scalogno, con i ceci e la patata lessa schiacciata. Diamo consistenza al ripieno con del pane. Prepariamo la sfoglia nella maniera classica e tiriamo con la macchinetta. Intanto, priviamo il cavolo nero della costa centrale e tagliamo bene a striscioline. Farciamo la pasta con il ripieno, togliamo bene l’aria e tagliamo a quadrotti con una rotella dentata. Lessiamo in acqua bollente e salata e scoliamo direttamente nel condimento alla salsiccia e guarniamo con le nocciole tritate.

Biscotti namaì e namarà di Pietro Macellaro. Ingredienti per i biscotti namaì: 300 g di burro morbido, 120 g di zucchero a velo, 4 uova intere, 30 g di cacao amaro, 360 g di farina 0, 150 g di nocciole tostate, 1,2 g di sale. Per i biscotti namarà: 250 g di farina 0, 100 g di burro, 175 g di zucchero semolato, 100 g di nocciole, 100 g di mandorle, 63 g di uova, un pizzico di cannella. Iniziamo con i biscotti Namaì. In una planetaria, realizziamo l’impasto dei biscotti lavorando il burro ammorbidito con la farina e unendo lo zucchero a velo, il cacao, le nocciole tostate tagliate grossolanamente, il sale e le uova. Versiamo l’impasto, che dovrà essere abbastanza morbido, in un anello rettangolare (o in qualsiasi altro recipienti di questa forma). Mettiamo in frigo in modo che l’impasto si rapprenda e sia più facile da tagliare. Prepariamo ora i biscotti Namarà. Ancora in una planetaria, lavoriamo il burro con lo zucchero e aggiungiamo a filo le uova sbattute. Uniamo la farina, la frutta secca e la cannella. Impastiamo bene e formiamo dei filoncini del peso di circa 250 g. Mettiamo in frigo per due ore. Tagliamo a fettine. Disponiamo in una teglia da forno foderata sia i Namaì sia i Namarà e inforniamo per circa 20-25°C a 160°C. Conserviamo i biscotti in un contenitore ermetico.

About Martina Dessì

Nata nel 1988, in un venerdì molto speciale… Dopo la maturità scientifica, conseguita a pieni voti, ha deciso di iscriversi al corso di laurea in Chimica. Non trascura la passione per la lettura, che nutre sin da bambina, divorando enormi quantità di libri. Quasi per caso, si trova ora ad inseguire il suo sogno, che sembrava ormai sopito, scrivere…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *