L’Isola dei famosi 10, Cristiano Malgioglio critica Catherine Spaak su twitter

By on gennaio 24, 2015
foto catherine spaak

Lunedì 26 gennaio partirà ufficialmente la nuova edizione dell’Isola dei famosi, la decima e per la prima volta su Canale 5 dopo nove anni su Rai 2. La padrona di casa sarà Alessia Marcuzzi insieme agli opinionisti Alfonso Signorini e Mara Venier con Alvin inviato. I primi 12 concorrenti sono partiti per l’Honduras dove lunedì inizieranno ufficialmente la loro avventura.

Un cast che fa ben sperare soprattutto per gli ascolti: Catherine Spaak, Le Donatella, Rachida Karrita, Melissa P, Fanny Neguesha, Charlotte Caniggia, Andrea Montovoli, Alex Belli, Rocco Siffredi, Valerio Scanu, Pierluigi Diaco e il pugile Patrizio Oliva. Caratteri forti con cui non si rischia la noia, senza dimenticare che arriveranno anche Cecilia Rodriguez e il modello e attore Brice Martinet

Cast a parte sono già partite le prime polemiche e attacchi da parte di alcuni personaggi a coloro che sbarcheranno in Honduras. Se Francesca Cipriani rivendica di meritare più di Cecilia Rodriguez un posto sull’Isola dei famosi, Cristiano Malgioglio si scaglia contro Catherine Spaak su twitter mettendo in dubbio le reali intenzioni dell’attrice sulla sua partecipazione al reality. “Catherine Spaak: “Vado all’Isola dei famosi per fare un viaggio mentale e spirituale. Poteva andare a Fatima no? Ah, li non la pagavano“.

Nella conferenza stampa è stato dichiarato che ci saranno due isola quindi molto probabilmente il gruppo sarà diviso in due e c’è ancora un altro naufrago da scegliere e mandare sull’Isola. Non ci resta che aspettare lunedì per la prima puntata del reality e soprattutto capire quale sarà l’impatto sul pubblico.

About Federico Ranauro

Nato e residente in provincia di Salerno ma da cinque anni vive a Parma. Ha conseguito la laurea triennale in Scienze della Comunicazione e la specializzazione in Giornalismo e cultura editoriale presso l’Università di Parma. Ha la passione per la scrittura e lavora come giornalista da circa tre anni, in particolare nel settore sportivo e televisivo.

One Comment

  1. Rossella

    gennaio 25, 2015 at 16:27

    Malgioglio finisce per alimentare quel luogo comune che vede la donna relegata in ruoli marginali. A mio avviso le vere protagoniste di questo scorcio di secolo sono state proprio le donne e una cosa del genere non si verificava dal medioevo. Cambiano i luoghi ma le donne di potere continuano ad avere tutte la fisionomia delle badesse.
    Le badesse erano delle autentiche signore feudali; certo: i monasteri di oggi sono le sedi di partito e le banche. Adesso si reclama a gran voce il potere delle donne nella Chiesa perché si cerca di riscattare il potere delle donne agli occhi del popolo. Nel Medioevo questo avviene attraverso la diffusione del culto della Madonna o di donne divenute poi sante come Giovanna d’Arco o Santa Rosa.
    Penso che la Chiesa dovrebbe tirarsi fuori da questi giochi di potere perché riconsiderare la dottrina della Chiesa significa cambiare il volto della madre di famiglia e dire che la persona umana è una sorta di manager.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *