Uomini e Donne: il caos più totale nel trono classico per Andrea, ricomincia da capo?

By on gennaio 12, 2015
foto studio uomini e donne durante esterna

I colpi di scena nei salotti di Maria De Filippi alla fine arrivano sempre, è successo infatti anche oggi – lunedì 12 dicembre – che nel trono classico si sia avuto molto da vedere del percorso di uno dei tre tronisti in carica.

Andrea Cerioli a Uomini e Donne sembra non sapere più che pesci pigliare. Oggi tutta la puntata – eccetto gli ultimi minuti dedicati a qualche immagine di repertorio della cara signora Rosetta che in questi giorni ci ha lasciato – è stata focalizzata sul suo percorso.

Un disastro verrebbe da dire. Andrea sembra davvero non essere poi così coinvolto con nessuna delle attuali corteggiatrici tanto da accettare ancora a oggi l’arrivo di nuove ragazze in studio, cosa che fa ulteriormente imbestialire le corteggiatrici.

Sono state trasmesse le esterne con Sharon al parco divertimenti, (arriva un bacio sulla fine a cui però lo stesso Andrea non da poi chissà quale importanza), e quella piuttosto litigiosa con Valentina che prende parola in studio e sotto pressione da parte di Maria – che cerca di aprire gli occhi alle ragazze e ad agire di conseguenza – decide infine di abbandonare il programma e di smettere di corteggiare Andrea.

L’atteggiamento del tronista per Valentina risulta abbastanza snervante, tenendo conto anche dell’ultima accettazione nel suo “parco-corteggiatrici” anche di Noemi Piarulli che ha deciso di mollare in tronco il percorso con Jonas e passare ad approfondire la conoscenza con Andrea.

Stando alle parole di Valentina la ragazza non dovrebbe più tornare in trasmissione: lei stessa ha sottolineato più volte di non voler fare teatrini sottolineando che “Se me ne vado non torno più”.

Tina, Gianni e Jack – nella veste di opinionisti – sono anch’essi d’accordo nel disinteresse totale di Andrea Cerioli nei confronti di queste corteggiatrici, e alla fine anche Sharon Bergonzi abbandona i giochi, l’azione di Sharon però sembra un riflesso in merito agli accadimenti e alla decisione di Valentina davanti alle continue umiliazioni di cui le ragazze che corteggiano Andrea sono state vittime.

Valeria Ancona aveva invece già abbandonato il programma davanti al disinteresse di Andrea che l’ha ritenuta una ragazza noiosa nelle scorse puntate. Il parterre si svuota dunque delle tre pedine che fino ad ora avevano condiviso il percorso con Andrea, saranno tutte fughe definitive o qualcuna come si sospetta tornerà?

Il gioco dunque per il tronista Andrea Cerioli sembra cominciare da capo, avanti la prossima!

About Stefania Cicirello

La sua tana attualmente è a Milano, la chiamano Ahnia ed è speaker radiofonica su Radio Danza dove conduce un programma in diretta tutti i venerdì dalle 17.00 alle 19.00. Indirizzo di studi prettamente artistico, Stefania parla tanto, viaggia e sogna di girare il mondo, disegna e respira l'aria delle sale di danza da quando aveva 5 anni. A 17 anni la sua prima esperienza all'interno di uno studio televisivo nei panni di una timida e impacciata valletta al fianco di Maurizio Mosca: di calcio non capiva nulla allora e poco è cambiato ma se le date la Moto Gp saprà intavolare la migliore delle discussioni da bar. Con la sua personalità creativa si interessa di grafica, fotografia, musica, danza e...tv!

One Comment

  1. Rossella

    gennaio 12, 2015 at 22:47

    Mi sembra orientato verso Sharon.
    Ricominciare non sarebbe realistico, voglio dire: ci sarebbero troppe incongruenze.
    Ecco: in genere non riesco mai a capire cosa muove questi ragazzi.
    Non sembrano avere a cuore la loro fama. Prendiamo le corteggiatrici: chi è il loro interlocutore? L’interlocutrice che un autore immaginerebbe per il personaggio-corteggiatrice, per forza di cose, dovrebbe coincidere con la moglie o fidanzata (presente, passata o futura) del personaggio- tronista. L’atmosfera è sempre da sacra conversazione quando si parla d’amore… c’è in ballo molto più di un banalissimo sentimento, non si può discorrere del nulla… cosa che per altro avviene regolarmente!
    Che dire? Mancano di quel cinismo – chiamiamolo acume- che da solo basterebbe a riscattare il loro personaggio; obiettivamente (perché bisogna dargliene atto)si trovano in una posizione sfavorevole, una posizione contraria all’ordine naturale delle cose (ma né più né meno di tutti gli altri, l’uguaglianza regna sovrana da questo punto di vista)… è una lotta (non una competizione) e vince chi ha la giusta dose di cattiveria sportiva! L’obiettivo che dovrebbero darsi è quello di far compromettere il tronista, invece loro , nella stragrande maggioranza dei casi, lo baciano. Il tronista, dal canto suo, non cerca di riscattarsi dal suo stato d’inferiorità reale… il tronista più scaltro è consapevole del fatto che un uomo che esercita platealmente il suo potere sarà l’ultimo fra gli uomini!
    Nel gioco vince il tronista che non si mette a cercare il pelo nell’uovo: per lui tutte le donne vanno trattate con i guanti gialli… operando in questo modo non si comprometterà mai e le avrà tutte ai suoi piedi.
    La tronista e il tronista da questo punto di vista si potrebbero considerare dei personaggi “fungibili”… si potrebbero ma, di fatto, non lo sono perché pur avendo giocato la partita con la stessa eleganza si ritrovano punto e a capo davanti all’Amore! Il tronista caparbio dirà che la scelta è una sovrastruttura e si accontenterà (?) di vincere nel gioco… la tronista invece non dovrà fare una gran fatica resterà sul suo trono- essendo intronata- e comunque vada (se ha davvero giocato bene le sue carte) vincerà su tutti… vincerà tanto sul corteggiatore insicuro quanto su quello meschino! Si tratta di un gioco, se vogliamo, infimo che tuttavia racconta delle verità tanto ineludibili quanto scomode… è una proiezione assolutamente realistica del vissuto di tante persone! Ci sono paure che nessuno confesserebbe tanto, alle volte, si rimane attaccati al bisogno di vivere una vita in cui una certa realizzazione è l’altra faccia della menzogna,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *