Enzo Miccio a Domenica Live: da piccolo era uno sciupa femmine? Parlano le amiche

By on febbraio 1, 2015
foto enzo miccio

Tanti gli ospiti della nuova puntata del contenitore domenicale di Canale 5, Domenica Live, condotto dalla conduttrice partenopea Barbara d’Urso reduce, tra l’altro, da un video bufala in cui diventava presidente della Repubblica; tra questi anche il maestro di stile, volto noto sicuramente ai seguaci di Real Time, come anche ai più, Enzo Miccio.

Lo stilista e wedding planner ha raccontato della sua esperienza da ballerino dilettante a “Ballando con le stelle” che si è dovuta interrompere per una frattura al metatarso che gli impediva dunque di continuare il percorso che era, senz’altro, destinato alla finale.

Ma ciò che più ha colpito i telespettatori di Domenica Live durante l’esilarante intervista ad Enzo Miccio è stato un particolare scheletro nell’armadio del modaiolo più famoso della tv italiana rivelato da due ex amiche di scuola.

Come rivelato da loro, infatti, pare proprio che da piccolo Enzo sia stato un donnaiolo poiché ha sedotto le due ragazze con baci passionali, fughe d’amore a Sorrento marinando la scuola ed un braccialetto a forma di cuore custodito ancora oggi gelosamente da una delle due ragazze.

Imbarazzatissimo lo stilista di Real Time ammette di aver probabilmente riconosciuto le donne di cui si intravedono solo le ombre dietro un telone bianco, pronte a fare il loro ingresso in studio dopo aver riportato alla memoria esilaranti eventi del passato.

Nonostante il forte imbarazzo Enzo Miccio, però, ammette che è tutto vero e che da piccolo aveva davvero regalato quel braccialetto a forma di cuore e aveva davvero baciato le due donne allora ragazzine e pazze del fashion lover.

A termine dell’intervista, inoltre, ripreso dal piccolo incidente che l’ha costretto ad abbandonare la trasmissione di ballo di Rai1, si concede ad un ballo in studio, un Jive nel quale Enzo durante “Ballando con le stelle” era davvero forte e sembra non aver dimenticato nulla di quanto appreso durante quell’esperienza.

About Vittorio Nathan Camillo

Nato a Napoli, il 26 Giugno 1993, diplomato in lingue e laureato in "Scienze della comunicazione", appassionato di musica, tv, spettacolo ed affascinato da qualsiasi forma d'arte. Un posto particolare nella sua vita lo riserva al canto, infatti, ha preso parte a diversi concorsi canori riscuotendo spesso ottimi consensi; ancora nel 2012 produce il suo primo singolo dal titolo "Intorno a me" col quale si aggiudica la vittoria al Festival di Baiano 2014. Tra le sue ambizioni oltre quella di affermarsi come cantante, anche quella di diventare un giornalista e scrivere per le più importanti testate giornalistiche.

One Comment

  1. Rossella

    febbraio 1, 2015 at 21:08

    Il seduttore da un po’ di anni a questa parte non è più l’uomo che vive di passioni fugaci, il collezionista di avventure! Questa immagine, rivoluzionaria per natura, diventa la chiave che consente di accedere nella stanza di Candy Candy… ma certo: “ci pensa Rocco!”
    L’uomo che scrive, presenta o comunque divide la scena con una donna non si pone mai (o quasi mai)con la soggezione di Mastroianni nella “scena dell’ abasciur” e questo punto di vista ha finito per condizionare il punto di vista di chi riceve il prodotto.
    Proprio stamane ho avuto modo di fare una serie di riflessioni sulla biancheria intima, su quello che rappresenta nel mondo odierno. Sono giunta alla conclusione che non ha senso indossarla neanche la prima notte di nozze visto e considerato che l’italiano medio non può essere timido. Si dirà che la biancheria intima è un’arma di seduzione. Arma? Chiaro: non può essere timido! Ovvio. Però, a questo punto, potrebbe essere anche una persona che ride e scherza con te come fosse niente… che storia è?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *