Pagelle look Sanremo, seconda serata: spuntano paillettes a sorpresa e trasparenze chic

By on febbraio 12, 2015
Foto Sanremo Seconda Serata

Sanremo 2015, seconda serata. E noi, puntuali, qui a commentare i look sfoggiati da vallette, ospiti e cantanti saliti ieri sera sul palco dell’Ariston.
Ma iniziamo subito con il dire che, rispetto alla prima serata, in fatto di stile qualcosa (come immaginavo sarebbe accaduto) è cambiato. Piccoli dettagli, a volte anche non troppo piccoli, che hanno tolto quella patina di perfezione assoluta.

Sicuramente il gradino più alto del podio, in un’ipotetica gara di eleganza e bellezza, lo conquista a mani basse la splendida Charlize Theron, super ospite della seconda serata del Festival. Charlize, in lungo abito nero con dettagli dorati, ha incantato pubblico da casa e platea, riscuotendo senza dubbio il successo più grande. Ma anche le vallette che hanno accompagnato Carlo Conti (sempre elegantissimo in Ferragamo) hanno stupito con i loro abiti, ma con risultati alterni.

La più bella ieri sera, dopo Charlize, è stata senza dubbio Rocio Munoz Morales che, inguainata in due abiti a sirena firmati Roberto Cavalli Couture – uno color champagne ultra ricamato e l’altro grigio perla con scollo incrociato – ha indubbiamento fatto la parte del leone. Meno bene Emma che, a mio parere, non ha ancora ben focalizzato quale debba essere il suo stile in questo Sanremo 2015.

La cantante, infatti, tende a passare da un look all’altro, prima indossando un femminile abito rosso al ginocchio con ricami in pizzo, poi optando per un completo giacca-pantalone nero con camicia bianca e ruches, accessoriato con delle splendide scarpe firmate Gianvito Rossi, sfoggiando una pettinatura molto simile a quella di Rocio della prima serata. Se a questo aggiungiamo dei macro orecchini che appesantivano ulteriormente il tutto, il risultato non è proprio dei migliori e si salvano solo le scarpe.

E Arisa? Sempre fedele al suo stilista di fiducia di questa edizione, ovvero Daniele Carlotta, Arisa ha indossato due abiti sullo stesso stile. Il primo, nero, con taglio centrale sulla scollatura (ma con il seno prosperoso non è il massimo, diciamolo), il secondo a tre colori, rosa, nero e giallino, decisamente meglio del primo.

Passando ai look dei cantanti in gara, da sottolineare una bellissima Anna Tatangelo vestita da un giovane stilista di Foggia, Francesco Paolo Salerno, che ha scelto per lei un abito lungo, bianco e nero, con fascia in raso sopra il punto vita. Raffinato, semplice, senza dubbio uno dei migliori abiti della serata. Sul web il popolo digitale ha vagheggiato una certa somiglianza con Belèn (per via dell’acconciatura e dello stile), ha esultato per la ricomparsa delle sopracciglia e persino Enzo Miccio, guru di stile, si è lasciando andare all’entusiasmo twittando: “Long dress black and white… Fisico pazzesco e voce da “urlo””.

Peccato però che Anna sia già a rischio eliminazione, insieme al duo Biggio e Mandelli (saliti sul palco in improbabili uniformi bianche tutte medaglie e lustrini), il rapper Moreno (impeccabile in doppiopetto) e Bianca Atzei. Quest’ultima, ieri sera, ha stupito tutti con un abito semitrasparente e plissettato, bianco e nero sul corpetto e poi colorato sulla gonna, dello stilista Antonio Marras. Bello anche il look semplice e glam di Irene Grandi (con quella voce può indossare ciò che vuole) e l’abito di Nina Zilli, oro e rosso effetto broccato, accompagnato da delle pump rosso fuoco stupende.

Ma la vera sorpresa nei look arriva dagli ospiti. Bastianich ha stupito con un look decisamente “alternativo”, diciamo così, con cappello grigio, fermacravatta (va ancora?!) e scarpe oro. Un pugno in un occhio. Anche Biagio Antonacci ieri sera mi ha stupito. I rumors dicono fosse vestito con un abito di Scervino, ma devo dire che il pantalone corto sulla caviglia nuda (lo so, lui ama le infradito), in prima serata a Sanremo mi ha confusa un po’. Forse più della camicia a quadri con luccichii inattesi. Come d’altronde quelli dati dalle paillettes a pioggia sulla giacca indossata da Raf.

Infine lei, Conchita Wurst. Nuovo taglio di capelli, ma stessa barba, make-up impeccabile (le sopracciglia erano un capolavoro), Conchita ha indossato un lungo abito bicolor, celeste e blu, con una scollatura che solo lei poteva permettersi. Brava.

E anche per oggi è tutto. Appuntamento con i look, come sempre, a domani!

About Claudia Giordano

Milanese di nascita e romana d’adozione. Giornalista, web editor e social media strategist, nel 2013 ha fondato il suo blog BlondyWitch.com che punta i riflettori sul mondo della moda a 360°. Laureata in Moda e Costume, con un Master in Marketing e Comunicazione e uno in Social Media, è appassionata di tv e gossip, ma anche di marketing, musica rock e astrofisica. Ama scrivere di ciò che la appassiona ed esprimere la sua creatività a tutto tondo attraverso parole ed immagini.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *