Ricetta Dolci dopo il Tiggì 13 febbraio 2015: l’irresistibile golosità del giorno

By on febbraio 13, 2015
logo dolci

Chiusura di settimana in bellezza per Dolci dopo il Tiggì, il golosissimo talent culinario della prima rete, condotto brillantemente da Antonella Clerici, che ogni giorno conquista il palato degli spettatori più affamati con tante prelibatezze meravigliose, come le deliziose frittelle di riso e le altrettanto gustose frittelle di mele e uvetta presentate nella puntata di ieri dal grande maestro pasticcere campano Sal De Riso (scopri qui entrambe le ricette spiegate al dettaglio).

Altrettanto buona è la straordinaria crostata al limone caramellata presentata da Anna Moroni nella puntata trasmessa l’altro ieri: un dolce facile da realizzare, buonissimo, perfetto per prendere per la gola i più golosi, magari a Carnevale o a San Valentino (clicca qui per leggere la ricetta completa). E anche oggi non poteva mancare una splendida golosità, con la quale i concorrenti Marco Lombardo e Sara Sardone si sono sfidati per l’ultima volta.

Protagonista della puntata di oggi è stata la straordinaria torta “Rosa d’Oriente” di Luca Montersino, che i concorrenti Marco e Sara hanno preparato in diretta durante la difficile “prova allo specchio” di Alta Pasticceria (nella fotogallery sottostante sono disponibili le schede dettagliate con le dosi dei vari ingredienti e le immagini di questo dolce meraviglioso). Vincitrice della settimana è Sara Sardone, che lunedì si scontrerà di nuovo con Marco Lombardo, poichè i due dovranno giocarsi lo spareggio per entrare nella rosa dei finalisti.

foto_rosa_d_oriente_01

Preparare la pasta sigaretta. Montare burro e zucchero a velo con la frusta a mano. Unire il bianco liquido e la farina di riso. Dividere il composto in due parti uguali, colorandone una con il colorante rosso e l’altra con quello bianco. Stendere un foglio di carta forno e formarvi sopra dei petali con il composto rosso. Farli congelare. Sparlmarvi sopra il composto bianco.

Realizzare il biscotto alle mandorle. Montare il bianco d’uovo con lo zucchero. Lavorare a parte la farina di mandorle (e la stessa quantità di zucchero a velo… nello specifico: su 100 mandorle, 100 grammi di zucchero a velo) insieme al burro sciolto e alle uova. Aggiungere alla meringa e unire la farina di riso. Trasferire sulla pasta sigaretta precedentemente preparata e cuocere in forno per 5 minuti a 140 gradi, senza farlo seccare.

Appiattire il croccante sul fondo dell’anello per torta (il croccante si prepara impastando la pasta di mandorle con i fiocchi di mais e il cioccolato bianco sciolto). Tagliare il biscotto (ancora caldo) a strisce e utilizzarlo per foderare il bordo dell’anello della torta.

Preparare la mousse ai lamponi. Sciogliere la gelatina in un pentolino con acqua, alla quale aggiungere la polpa di lamponi. Unire il composto (tiepido) alla meringa all’italiana (chiare d’uovo montate a neve con lo sciroppo d’acqua e lo zucchero alla temperatura di 121 gradi). Utilizzare la panna semimontata per alleggerire.

Completare la torta. Spalmare uno strato di mousse sul croccante, al quale sovrapporre un disco di pan di Spagna (sottile) e altra mousse. Realizzare la gelatina di litchies. Scaldare polpa, destrosio e gelatina insieme (si deve raffreddare in un anello per torta con diametro uguale a quello della torta). Porre il disco di gelatina sulla torta, sovrapporre della mousse, decorare con gelatina di lamponi e congelare. Straordinaria!

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come Uno Mattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In, affiancando la passione per il piccolo schermo a quella per la scienza, che ha sempre caratterizzato il suo percorso di studi. Caporedattore de LaNostraTv dal 2014 al 2017, è il Responsabile Editoriale del sito.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *