Ricette La prova del cuoco, 9 febbraio 2015: Master Blog, tradizione e molto di più

By on febbraio 9, 2015
foto la prova del cuoco 9 febbraio 2015

Siamo tornati in diretta con gli amici del cooking show di Rai1. Da qualche lunedì a questa parte, il Nomentano 3 si è aperto al mondo del web, ospitando le fondatrici di alcuni dei blog più seguiti in Italia. Questa settimana è toccato ad Anna Gentile e Nadia Taglialatela. La prima, CEO di Anna The Nice, più votata alla tradizione, ha preparato dei moscardini fritti con purè di fave bianche. Nadia, invece, ischitana di nascita ma romana d’adozione, si è invece cimentata in una preparazione del tutto particolare, realizzando le sue polpettine allo zenzero con maionese al cocco.

La giuria, composta da Anna Moroni, Natalia Cattelani e Riccardo Facchini, ha giudicato i piatti secondo la propria area di competenza. I giudici hanno deciso di premiare il piatto tradizionale di Anna Gentile, che ha trionfato anche sul fronte social. Accantonata la gara delle blogger, Antonella si è diretta verso Alessandra Spisni, che oggi ci ha insegnato a preparare la pasta sfoglia. Andrea Mainardi, nel suo consueto giro del mondo, ci accompagna virtualmente in Australia, per preparare la sua versione della Meat Pie.

Siamo quindi pronti per scoprire tutte le ricette di oggi, che sono davvero tante. Partiamo con la proposta delle blogger. Vi spieghiamo passo dopo passo la preparazione dei moscardini fritti con purè di fave bianche e quello delle polpettine allo zenzero con maionese al cocco. Proseguiamo con le sfogliatine assortite della maestra sfoglina Alessandra Spisni e continuiamo con la Meat Pie di Andrea Mainardi. Vediamo ora insieme le ricette de La prova del cuoco del 9 febbraio 2015. Se invece volete sperimentare uno dei piatti di sabato, non perdete le pietanze de La prova del cuoco del 7 febbraio 2015.

foto_moscardini

Moscardini fritti su purè di fave bianche di Anna Gentile. Ingredienti: 400 g di moscardini, 300 g di farina debole, 400 g di fave ammollate, 1 patata, glassa di aceto balsamico, olio di semi di arachide, prezzemolo, sale. Mettere in ammollo le fave per 24 ore, quindi scolarle e versarle in una pentola alta con la patata tagliata a pezzi. Salare a dovere. Cuocere a fuoco lento fino a riduzione parziale dell’acqua e creare una purea con il frullatore a immersione. Nel frattempo, pulire i moscardini e infarinarli. Friggere in olio d’arachide a 175°C, scolare e lasciar asciugare sulla carta assorbente. Stendere un velo di purè di fave e adagiare sopra i moscardini. Guarnire con la salsa all’aceto balsamico e un ciuffetto di prezzemolo.

Polpettine allo zenzero con maionese al cocco di Nadia Taglialatela. Ingredienti: 200 g di carne trita di manzo, 200 g di carne trita di maiale, 100 g di mortadella tritata, 2 uova, 1 patata media lessata e schiacciata, 1 costa di sedano, zenzero fresco, 1 arancia, sale e pepe, farina di mais per impanare q.b., semi di sesamo per impanare q.b., olio di semi di arachide per friggere q.b., coriandolo fresco per decorare q.b. Per la maionese: 50 g di latte di cocco, 1 cucchiaino di succo di limone, 120 g di olio di semi di girasole, sale. In una terrina, mescolare la carne trita alla mortadella tagliata a pezzetti. Unire le uova leggermente sbattute. Aggiungere la patata schiacciata, il sedano e la scorza dell’arancia. Speziare con lo zenzero e aggiustare di sale e pepe. Amalgamare bene e creare le polpette. Realizzare la panatura con la farina di mais e i semi di sesamo, passarvi le polpette e friggere in olio caldo. Preparare la maionese al cocco, emulsionando gli ingredienti con il frullatore a immersione e servire con il coriandolo e la scorza dell’arancia grattugiata.

Sfogliatine assortite di Alessandra Spisni. Per la pasta sfoglia: 250 g di burro, 250 g di farina, un cucchiaino da caffè scarso di sale fino, 1 bicchiere scarso di acqua fredda. Dosi per farcire: 50 g di mortadella, 50 g di grana grattugiato, 3 filetti di acciughe, 10 mini wurstel, pepe in grani, una manciata di capperi sotto sale, origano, 1 cucchiaio di salsa di pomodoro. Dividere la farina a metà: impastare la prima parte con l’acqua e il sale e la seconda con il burro. Avvolgere i due impasti nella pellicola e far riposare in frigorifero. Togliere la pasta di acqua e farina dal frigorifero e stendere con il mattarello. La sfoglia non deve essere troppo sottile. A questo punto, prendere l’impasto di farina e burro e stenderlo schiacciandolo con il mattarello, poiché non è elastico. Adagiare l’impasto di farina e burro all’interno della sfoglia già tirata, lasciando un bordo abbastanza largo lungo tutto il perimetro. Realizziamo la prima piega a tre, sovrapponendo il lembo superiore e quello inferiore. Mettere in frigorifero per 10′. Togliere dal frigo e tirare la sfoglia. Piegare ora in quattro: sovrapporre il lembo inferiore a quello superiore lasciando uno spazio tra i due lembi. Piegare quindi in due. Mettere nuovamente in frigo. Ripetere il giro da tre e il giro da quattro per un’altra volta ciascuno, ricordandosi di mettere in frigorifero dopo ogni passaggio. Stendere la sfoglia e farcire a piacere. Realizzare le girelle stendendo la pasta e farcendo con il parmigiano e la mortadella. Arrotolare l’impasto e tagliare dei dischi dello spessore di circa 3 cm. Infornare a 180°C per 15′.

Meat Pie (Torta ripiena di carne) di Andrea Mainardi. Ingredienti: 400 g di pasta lievitata, 5 g di curcuma, 1 mazzetto di coriandolo, un pizzico di sale e pepe. Per il ripieno: 600 g di macinato di carne, 200 mL di brodo vegetale, 30 g di burro, 1 cipolla media, 2 cucchiai di farina, 200 g di passata di pomodoro, 1 cucchiaino di concentrato di pomodoro, 2 cucchiaini di salsa Worcester, sale e pepe q.b. Per la salsa: 300 g di formaggio Cheddar, panna fresca q.b., 2 cetriolini sott’aceto. Condire la pasta lievitata con il coriandolo, la curcuma, il sale e il pepe. Tenere da parte. Soffriggere la cipolla per 3-4′ nel burro, unire la carne macinata e far cuocere fino a doratura. A ultimo, versare la farina e far cuocere per ancora 1′. Mescolare il brodo con la passata di pomodoro, la Worcester e il concentrato, quindi versare la carne. Portare a ebollizione, cuocere scoperto e a fuoco lento fino a completo assorbimento del liquido. Lasciar raffreddare. Tirare la pasta con l’aiuto di due fogli di carta da forno, per uno spessore di circa 3-4′. Foderare una teglia dai bordi bassi con 3/4 della pasta lievitata, versare il ripieno e realizzare il coperchio con il resto della pasta. Forare il coperchio al centro per favorire la fuoriuscita del vapore e infornare a 190°C per 20′. Realizzare la salsa Cheddar sciogliendo il formaggio con la panna e condita con i cetriolini tritati. Servire con la torta.

Spaetzle con cavoletti e gorgonzola di Antonella Clerici. Ingredienti: 300 g di cavoletti di Bruxelles, 200 g di gorgonzola dolce, 100 mL di panna fresca, 2 uova, 200 g di farina, 80 mL di latte, 100 g di nocciole tostate, burro, sale e pepe. Lessare i cavoletti di Bruxelles mondati e lavati. Lasciare cuocere per 10-12′ e tenere da parte. Spadellare i cavoletti per due minuti nel burro caldo, uniamo il gorgonzola e lasciamo sciogliere. Aggiustare di sale. In una ciotola, amalgamare la farina con le uova sbattute con il sale, unire il latte a filo e mescolare fino a ottenere una pastella non troppo lenta. Riportare a ebollizione e creare gli spaetzle con l’apposito attrezzo. Scolare e versare nella padella con il condimento. Far insaporire e servire con una spolverata di nocciole tritate.

Se invece volete sperimentare uno dei piatti di sabato, non perdete le pietanze de La prova del cuoco del 7 febbraio 2015.

About Martina Dessì

Nata nel 1988, in un venerdì molto speciale… Dopo la maturità scientifica, conseguita a pieni voti, ha deciso di iscriversi al corso di laurea in Chimica. Non trascura la passione per la lettura, che nutre sin da bambina, divorando enormi quantità di libri. Quasi per caso, si trova ora ad inseguire il suo sogno, che sembrava ormai sopito, scrivere…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *