Anticipazioni Le tre rose di Eva 3, 27 marzo 2015: Edoardo ha ucciso Aurora?

By on marzo 21, 2015
foto le tre rose di eva aurora e alessandro

Esordio amaro per Le tre rose di Eva 3. In molti attendevano il ritorno della fiction per scoprire cosa ne era stato dell’amore tra Aurora (Anna Safroncik) e Alessandro (Roberto Farnesi). L’avvio della prima puntata della terza serie ci ha davvero illusi tutti. Aurora, dopo anni d’assenza da Villalba, decide di tornare in paese per incontrare una persona misteriosa e sembra riavvicinarsi al suo ex compagno. Il dramma si è consumato poche ore dopo, quando il Maresciallo Mancini (Giulio Pampiglione) e la sua squadra hanno rivenuto il corpo di una donna, barbaramente uccisa nel corso di un rito pagano.

Tre indizi fanno una prova: l’automobile, il gruppo sanguigno e gli effetti personali. La donna assassinata è Aurora Gori. Eppure, non tutti credono che la donna sia morta: Alessandro ha intenzione di continuare a cercarla. A sconvolgere ancora di più la situazione, il rinvenimento della fede nuziale di Edoardo (Luca Capuano) sul luogo del delitto. Furibondo e con le mani legate, Ruggero (Luca Ward), padre biologico ma non legittimo di Aurora, non esita a spalancare le porte della chiesa nel bel mezzo della funzione e imporre una taglia sulla testa di Monforte. Cosa succederà nella seconda puntata?

Le anticipazioni de Le tre rose di Eva 3 ripartono dalla sinistra confessione di Edoardo. Come abbiamo visto nella prima puntata, un Edoardo sconvolto e in stato confusionale raggiunge l’uscio di Pietrarossa in cerca di Aurora. Qui, viene ritrovato da suo fratello Alessandro, che cerca di farlo parlare ma si accorge che il più giovane dei Monforte è in preda a una forte amnesia. Allontanatosi per raggiungere sua figlia Eva a Prima Luce, Alessandro affida Edoardo a Tessa (Giorgia Wurth), che lo consegna a Ruggero e ai suoi scagnozzi. Per evitare che Ruggero uccida suo fratello, Alessandro avverte i Carabinieri che lo conducono in ospedale per degli accertamenti.

La prima puntata si chiude con Edoardo – che nel frattempo è riuscito a fuggire dall’ospedale – e Alessandro sul luogo in cui Aurora è stata narcotizzata e trascinata chissà dove. Le anticipazioni de Le tre rose di Eva 3 della seconda puntata, in onda il 27 marzo su Canale 5, ci dicono che Edoardo avrà delle visioni di Aurora, priva di sensi, distesa sul pavimento della vecchia stazione. L’uomo, completamente fuori di testa, affermerà di averla uccisa. Edoardo, reo confesso, sarà tradotto in carcere con l’accusa di omicidio.

Le indagini non finiscono mai, a Le tre rose di Eva 3. Oltre a essere convinto che Aurora sia viva, Alessandro crede nell’innocenza di suo fratello che, diciamoci la verità, non è come ce lo ricordavamo. L’imprenditore ricco e prepotente che sfrecciava su macchine potenti ha lasciato spazio a un uomo confuso e indietro di tre anni. Naturale evoluzione della sua mente psicolabile o frutto di un lavaggio del cervello in piena regola? Di certo, Edoardo ha assistito alla scomparsa di Aurora, ma che ruolo ha avuto nel suo assassinio? Le indagini scrupolose di Mancini scagioneranno Edoardo, per cui è necessario riniziare tutto dal principio.

Alessandro, invece, non vorrà rassegnarsi a dire addio alla sua amata, per cui continuerà le indagini per conto proprio, ignorando che potrebbe mettere in grave pericolo se stesso e la sua famiglia. Quelle stesse indagini che sono costate care ad Aurora, misteriosamente scomparsa per aver chiesto informazioni su sua madre Rosa. Le ricerche di Alessandro lo porteranno a imbattersi in strane figure, che utilizzano simboli pagani, e non hanno timore di difendere i loro segreti a colpi di pugnale… Le tre rose di Eva vi aspetta venerdì 27 marzo 2015, alle 21.15, su Canale 5.

About Martina Dessì

Nata nel 1988, in un venerdì molto speciale… Dopo la maturità scientifica, conseguita a pieni voti, ha deciso di iscriversi al corso di laurea in Chimica. Non trascura la passione per la lettura, che nutre sin da bambina, divorando enormi quantità di libri. Quasi per caso, si trova ora ad inseguire il suo sogno, che sembrava ormai sopito, scrivere…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *