Detto Fatto del 25 marzo 2015: confetture di pere e tagliolini con ragù di coniglio

By on marzo 25, 2015
foto tagliolini con ragù di coniglio

La torta di banane di Franco Aliberti e la crema di spinaci con verdure croccanti di Matteo Torretta sono stati i piatti che hanno aperto la settimana in corso di Detto Fatto; ieri, invece, la padrona di casa Caterina Balivo ha ospitato nella sua cucina il pizzaiolo Michele Digiglio, il quale ci ha insegnato a fare la pizza fagotto, ossia la pizza ripiena con delle farciture diverse. E oggi? Chi sarà il protagonista del tutorial culinario con la ricetta del giorno?

Nella puntata odierna, dietro il bancone della cucina di Detto Fatto abbiamo trovato ben tre presenze: Francesco Triscornia, Antonio Paolino e Beniamino Baleotti. I primi due sono gli esperti delle confetture mentre l’ultimo è ormai stato incoronato come il re della sfoglia; detto questo, è facile immaginare quali siano stati i piatti protagonisti di oggi.

Iniziamo dalle proposte offerte da Francesco e Antonio; essi, partendo da un composto base avente come ingrediente protagonista la pera, hanno realizzato due confetture: una salata e una dolce. Facili da realizzare, dolci da gustare e veloci da preparare. Partiamo dal composto base: in una pentola versate lo zucchero semolato, il miele e le pere tagliate a cubetti (e precedentemente pelate); lasciate cuocere per circa un’ora a fuoco basso. Una volta che avete preparato la base decidete voi quale versione preparare; noi ve le proponiamo entrambe di seguito.

foto_confetture_di_pere_01

Confettura salata: tostate leggermente 50 grammi di pistacchi sgusciati, aggiungeteli al composto base di pere con un pizzico di pepe e una bustina di zafferano; infine aromatizzate con una spruzzata di vin santo. Confettura dolce: come prima cosa aromatizzate il composto base con il vin santo, aggiungete 100 grammi di gocce di cioccolato fondente e un pizzico di cannella in polvere; mischiate ed è subito pronta.

Il re della sfoglia ci ha insegnato, invece, a fare un primo piatto ideale per il menù pasquale: tagliolini con ragù di coniglio. Per la sfoglia al cacao, fate una fontana miscelando la farina assieme al cacao (quest’ultimo deve essere amaro al 50% non zuccherato); aggiungete le uova e amalgamate il tutto con la forchetta. Una volta ottenuto un impasto liscio e omogeneo, fatelo riposare avvolto in una pellicola per circa 30 minuti; trascorso il tempo necessario, stendete la sfoglia e lasciatela asciugare. Successivamente, tagliate delle listarelle di circa 6-7 mm; apritele e formate un nido.

Per il ragù di coniglio, riducete la polpa a tocchetti piccoli e mondate gli odori (sedano, carota e cipolla); riducete quest’ultimi a piccoli quadratini. Inserite la pasta nell’acqua bollente e, nel frattempo, tritate finemente la pancetta arrotolata facendola poi appassire in un tegame con dell’olio; appena quest’ultima sarà dorata, aggiungete gli odori tritati finemente e fate cuocere il tutto per circa 5 minuti a fiamma dolce. Aggiungete la polpa di coniglio con un pò di sale grosso e fatela rosolare per altri 5 minuti; sfumate con del vino bianco e una volta che il ragù si sarà asciugato aggiungete il trito di erbe aromatiche (salvia, timo e finocchio).

Non vi rimane che scolare la pasta e mantecarla in padella con il ragù e del parmigiano grattugiato; servite ben caldo e … Detto Fatto: tagliolini con ragù al coniglio.

About Alessandro Petroni

Nato a Roma il 19 Febbraio 1988, è laureato in Psicologia Clinica e laureando in Sessuologia e Psicologia della Devianza. E' un appassionato di televisione, musica, cinema e tutto ciò che gira attorno a queste forme d'arte, compreso il gossip. Amante dei reality e talent show, si diverte a criticare e scrivere sul mondo dello spettacolo sempre con professionalità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *