Dolci dopo il Tiggì, 3 marzo 2015: brioches con gocce di cioccolato di Anna Moroni

By on marzo 3, 2015
foto dolci dopo il tiggi 3 marzo 2015

Seconda giornata di gara per i finalisti di Dolci dopo il Tiggì. Augusto Palazzi e Antonello Aliberti si sfidano per aggiudicarsi un posto nell’ambita settimana finale, che si concluderà venerdì 20 marzo con l’assegnazione del montepremi finale. La prima manche si è tenuta ieri, sotto gli occhi vigili di Ambra Romani, che ha proposto la bellissima e particolare Brooklyn Blackout. Entrambi i concorrenti sono caduti sulla decorazione che – a detta di Ambra – avrebbe dovuto essere maggiormente curata. Primo cupcake per Augusto, che ha cercato di contenere i danni. Oggi, di scena, il cioccolato di Guido Castagna. Ecco la ricetta delle brioches con gocce di cioccolato di Dolci dopo il Tiggì.

Ricette Anna Moroni, Brioches con gocce di cioccolato di Anna Moroni. Ingredienti per l’impasto: 250 g di farina 00, 250 g di farina manitoba, 10 g di lievito di birra, 1 cucchiaino di miele, 150 g d’acqua, 1 tuorlo, 2 uova, 80 g di zucchero, 10 g di sale, 115 g di latte, 50 g di burro, 25 g di strutto, 75 g di cioccolato, 1 bacca di vaniglia.

Prepariamo il lievitino con la farina manitoba (detta farina forte), il miele e appena 10 g di lievito. Uniamo l’acqua e impastiamo con la frusta a mano. Facciamo lievitare a temperatura ambiente per un’ora. A questo punto, in una planetaria o a mano, versiamo il lievitino e impastiamo con il burro ammorbidito, lo strutto e le uova. Uniamo poi lo zucchero (in due tempi), il latte e infine un pizzico di sale. Continuiamo a impastare con le due farine setacciate, aggiunte un po’ alla volta, e la polpa di vaniglia.

foto_brioches_con_gocce_di_cioccolato

A questo punto, trasferiamo l’impasto sulla spianatoia e uniamoci le gocce di cioccolato (per evitare che perdano colore, Anna Moroni consiglia di tenerle nel congelatore). Impastiamo bene in modo che le gocce si distribuiscano uniformemente all’interno dell’impasto. Facciamo lievitare per circa un’ora e mezza. Una volta compiuta la prima lievitazione, dividiamo l’impasto in tanti bocconcini da circa 60 g, formiamo le palline (senza lavorare troppo l’impasto) e facciamo lievitare, su una teglia da forno foderata, fino a raddoppiare il volume iniziale. Infine, spennelliamo ogni brioches con l’uovo sbattuto con un po’ di panna e inforniamo a 180°C per 15′.

Per rivedere e copiare il dessert di ieri, non perdete la Brooklyn Blackout di Dolci dopo il Tiggì del 2 marzo 2015.

About Martina Dessì

Nata nel 1988, in un venerdì molto speciale… Dopo la maturità scientifica, conseguita a pieni voti, ha deciso di iscriversi al corso di laurea in Chimica. Non trascura la passione per la lettura, che nutre sin da bambina, divorando enormi quantità di libri. Quasi per caso, si trova ora ad inseguire il suo sogno, che sembrava ormai sopito, scrivere…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *