Domenica Live, Barbara d’Urso e Mara Venier ironizzano sulla Rai: “Lì non hanno pubblicità”

By on marzo 1, 2015
foto venier d urso

Domenica 1 marzo a Domenica Live si è consumata la “vendetta” di Mara Venier ai danni della Rai e soprattutto a Domenica In andando ospite dall’amica Barbara d’Urso a Domenica Live. Un’intervista simpatica e leggera con le due conduttrici che hanno palesato in diretta la loro forte amicizia.

Barbara d’Urso e Mara Venier aspettavano da tanto di passare la domenica pomeriggio insieme visto che lo scorso anno la prima era al timone, come quest’anno, di Domenica Live, la seconda a Domenica In. Nessuna battaglia per gli ascolti tra le due, come dichiarato da entrambe, anzi. Quello che ha colpito i telespettatori, però, è stata la frecciatina lanciata alla Rai: “Tra poco dobbiamo mandare la pubblicità perchè come ben sai qui ne abbiamo molta, in Rai invece no“.

E’ risaputo che in casa Mediaset si viva di pubblicità e soprattutto Barbara d’Urso ogni domenica deve fare i conti con i molti blocchi pubblicitari. Blocchi pubblicitari che non danneggiano per nulla Domenica Live e la stessa d’Urso che ogni domenica riescono a battere Domenica In con Paola Perego e Pino Insegno e a far calare nella seconda parte anche Massimo Giletti.

Mara Venier da quando è arrivata a Mediaset è come se fosse rinata dopo il difficile periodo passato in Rai grazie a Tu si que vales con Maria De Filippi, prima, e con l’Isola dei famosi dopo, nonostante la gaffe nell’ultima puntata dove ha rivelato l’esistenza di Playa Desnuda e la presenza di Cecilia Rodriguez.

About Federico Ranauro

Nato e residente in provincia di Salerno ma da cinque anni vive a Parma. Ha conseguito la laurea triennale in Scienze della Comunicazione e la specializzazione in Giornalismo e cultura editoriale presso l’Università di Parma. Ha la passione per la scrittura e lavora come giornalista da circa tre anni, in particolare nel settore sportivo e televisivo.

3 Comments

  1. Rossella

    marzo 1, 2015 at 19:55

    La pubblicità non è il solo problema del servizio pubblico . Non possono accogliere gli ospiti internazionali davanti ad una platea che all’estero diventa il paradigma dell’Italia. In genere queste interviste si registravano in un albergo per evitare di creare incidenti diplomatici. Il punto è che bisognerebbe rifuggire dai luoghi comuni ed evitare di crearne di nuovi. Il confine tra divulgazione e propaganda dovrebbe essere meno evanescente.
    La retorica che ha cominciato a circondare l’Europa sul finire degli anni novanta ha alimentato i nazionalismi. Le lingue straniere sono una materia di studio e mi sembra sciocco far credere ad un ragazzo che l’inglese gli aprirà le porte dell’Europa… tanto tardi o presto m’incontrerà e si renderà conto del fatto che se vuole conferire con me deve necessariamente conoscere l’italiano. Quante lingue conosci? Conoscere più di due lingue è preoccupante, quantomeno si tratta di una scelta che descrive un nuovo rapporto con la massa. Io conosco solo l’italiano e un inglese scolastico che mi consente di intuire, appena intuire, il problema del mio interlocutore… a quel punto se si deve recare in via Romana e sono di strada lo accompagno personalmente. In caso contrario gli suggerisco il numero dell’autobus che lo porterà a destinazione. Non da ieri esistono i traduttori e le traduzioni e i problemi di traduzione. Insomma, fondare la propria vita su un inglese di livello avanzato è tutto dire.

  2. Edith

    marzo 9, 2015 at 02:37

    Lorella cuccarini confermata prossima domenica in 2015/16 stimata dai piani alti rai firma a fine maggio .paola perego ocvupera la fascia pomeridiana di Rai uno dalle 14 alle 15 40 trasmissione in via di studio ma sulle prime innovativa ma fedele alla rete c Parodi corteggiata dalla redazione del tg1 per conduzione ore 20 Liorni confermato r Capua in forse per 2parte 1 mattina estate s ventura torna su Rai 2 alla guida di quelli che il calcio leo freddi e r dalla chiesa entrano nella scuderia di m guardi questi sono i primi rumors i più certi sono cuccarini perego

  3. Edith

    marzo 9, 2015 at 02:39

    Auguri di pronta guarigione a un ottima giornalista Enza sanpo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *