Mattino Cinque, la ricetta di Samya di martedì 3 marzo 2015: la frittata cappuccina

By on marzo 3, 2015
foto Samya ricetta 3 marzo

Secondo appuntamento della settimana con Samya Abbary e Mattino Cinque. Dopo il successo della ricetta regionale di ieri, le pizzelle pazze, anche oggi la regina dei fornelli Mediaset ci ha deliziati con una squisitezza unica, la frittata cappuccina, per dare il sorriso alla nostra tavola. Il programma di Canale 5, condotto da Federica Panicucci e Federico Novella, ha chiuso anche, puntuale come sempre alle 10.50, con la rubrica gastronomica: le ricette di Samya.

Prima di iniziare con la bontà di oggi, diamo un rapido sguardo alle delizie delle scorsa settimana. Iniziamo con la dolce brioche del buongiorno, un saccottino prelibato ripieno di cioccolato per iniziare la giornata con il buonumore. Se siamo alla ricerca di un antipasto raffinato da servire agli amici per un’occasione speciale, Samya ha proposto per noi le capesante gratinate, leggere e buonissime.

Come primo piatto, da abbinare a qualsiasi menù, possiamo dilettarci nella realizzazione del riso pilaf alla trevisana. Mentre se ci occorre un secondo leggero, ma d’impatto, possiamo optare per il favoloso rotolo di frittata arricchito con affettato di pollo e insalata. Adesso, però, è il momento della ricetta di oggi, la frittata cappuccina. Seguite anche la gallery fotografica in basso con tutte le fasi della preparazione e con la scheda con le dosi precise degli ingredienti.

 

foto_frittata_cappuccina_01

 

Lavare e tagliare a pezzettini il cavolo cappuccio. In una padella aggiungere il burro a tocchetti e lasciarlo sciogliere sul fuoco con una foglia di alloro, quindi, inserire la verdura, appena tagliata, e lasciare cuocere per circa 20-25 minuti. Nel frattempo in una ciotola unire: le uova, il latte, il parmigiano, un pizzico di sale (Samya suggerisce di salare abbondantemente visto che al cavolo cappuccio non è stato inserito il sale) e di pepe.

Mischiare il tutto con una forchetta e aggiungere poi il cavolo cappuccio (dopo aver tolto la foglia di alloro), che si sarà cotto. Versare il composto in una teglia di vetro, già unta di olio e con carta forno, e portare in forno già caldo a 180 gradi per circa 25 minuti. Quando la frittata cappuccina sarà pronta non resta che farla raffreddare leggermente, tagliare a spicchi e impiattare. Come suggerito da Samya: “Ecco una ricetta profumata e sana, per chi ha poco tempo ma non vuole rinunciare al sapore”.

About Simona Tranquilli

Nata a Latina il 16 Maggio 1983, dopo il Liceo Scientifico ha capito che la sua strada è la scrittura. Ha conseguito la Laurea Specialistica in “Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo” presso la facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università La Sapienza di Roma. Durante il periodo universitario ha lavorato prima presso un quotidiano e poi per un settimanale della provincia di Latina, trattando temi di attualità e spettacolo. Moglie e mamma tuttofare, ama viaggiare e praticare sport ma, soprattutto, è un'appassionata di televisione. Predilige i programmi di intrattenimento leggero e le serie televisive. Supervisore de LaNostraTv, scrive per il sito dal 2014.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *