Molto Bene, 20 marzo 2015: strudel con crema inglese e altro con Benedetta Parodi

By on marzo 20, 2015
foto strudel con crema inglese

Ultimo giorno della settimana con la sempre sorridente Benedetta Parodi e le sue ricette “Molto Bene“. Con cosa ci delizierà la padrona di casa quest’oggi? In quali categorie di ricette si andranno ad aggiungersi i piatti realizzati nel corso della puntata odierna nel laboratorio culinario di Real Time? Siete impazienti? E allora non vi rimane che continuare a leggere l’articolo per soddisfare le vostre voglie!

Dopo le crostatine con la panna e ciliegie, i ravioli con salsa di noci e gli spiedini di pollo con salsa satay realizzati ieri, Benedetta Parodi ha tentato di stupirci con le seguenti tre nuove ricette: bombette di sapore (molto realtimetv.it), strudel con crema inglese (molto classica) e tagliolini con triglia e salsa di cannellini (molto sfiziosa).

Prima ricetta – Molto realtimetv.it: bombette di sapore. Prendete e stendete le fette di carpaccio, adagiateci sopra una fetta di prosciutto cotto con del parmigiano e del prezzemolo come mostra la foto nella gallery; in seguito, chiudeteli formando delle bombette, ossia prendendo tutti e quattro i lembi e unirli in alto come mostra la foto nella gallery. Fatto ciò, chiudetele con dell’erba cipollina o con lo spago da cucina (altra opzione sarebbe quella classica di chiuderli aiutandovi con gli stuzzicadenti) in modo tale che durante la cottura non si aprano; infarinatele e fatele cuocere in una padella con dell’olio, sale e pepe. Sfumatele con il vino e coprite con un coperchio; una volta pronte, non vi rimane che servirle.

foto_bombette_di_sapore_01

Seconda ricetta – Molto classica: strudel con crema inglese. Fate sciogliere in una padella il burro con il pangrattato; successivamente, versateci anche i pinoli e fateli tostare. Tagliate le mele a fettine sottili e mettetele in una ciotola aggiungendoci lo zucchero, la cannella, una spruzzata di limone, le uvette e mescolate il tutto; togliete il pangrattato dalla padella e fatelo raffreddare. Prendete una teglia ricoperta da carta da forno e stendeteci sopra la pasta frolla; versate al centro di quest’ultima il pangrattato con le mele sopra come in foto e spennellate con un uovo. Chiudete la pasta sigillando bene tutti i lati, capovolgetelo e fate dei taglietti per far sfiatare il vostro strudel; spennellatelo con l’uovo, spolveratelo con un pò di zucchero e mettetelo in forno a 180° per 30-40 minuti. Nel frattempo dedicatevi alla crema inglese: in una pentola mettete i tuorli d’uovo con lo zucchero, l’amido di mais, i semini di vaniglia e il latte riscaldato; mescolate e mettetela sul fuoco. Pronto lo strudel, pronta la crema, non vi rimane che impiattare e servire.

Terza ricetta – Molto sfiziosa: tagliolini con triglia e salsa di cannellini. In un pentolino fate lessare i fagioli cannellini con acqua, sale e la parte verde dei cipollotti tagliata a dadini; per il sugo, tagliate a dadini i cipollotti e metteteli in una padella con dell’olio e le triglie a far cuocere. A questo punto, buttate i tagliolini nella pentola con l’acqua salata bollente e, successivamente, aggiungete dell’acqua di cottura di quest’ultima e del sale nella padella con il sugo. Quando quest’ultimo sarà pronto (non deve restringersi troppo), aggiungete del prezzemolo e spegnete il fuoco; una volta lessati, frullate i cannellini per ottenere la salsa e, in seguito, scolate la pasta. Una volta scolata, versate quest’ultima nella padella del sugo, riaccendete il fuoco e versateci dentro anche la salsa di cannellini; fate cuocere per pochissimo tempo, impiattate, condite con pepe e prezzemolo e servite.

Nell’augurarvi di passare un fantastico week-end, vi suggeriamo di leggere le seguenti ricette realizzate nel corso della settimana di Molto Bene: quest’ultima si è aperta con la parmigiana in cocotte, torta pan di nuvola e linguine con bocconcini di pesce spada, per poi proseguire con il pane al cioccolato, i flan ai cracker e i rigatoni con ragù di polpo e ceci; mercoledì, invece, è stato il turno delle brioche salate, della rana pescatrice in crosta di arachidi e della crema di zucchine con vongole.

About Alessandro Petroni

Nato a Roma il 19 Febbraio 1988, è laureato in Psicologia Clinica e laureando in Sessuologia e Psicologia della Devianza. E' un appassionato di televisione, musica, cinema e tutto ciò che gira attorno a queste forme d'arte, compreso il gossip. Amante dei reality e talent show, si diverte a criticare e scrivere sul mondo dello spettacolo sempre con professionalità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *