Notti sul Ghiaccio, Giorgio Rocca e Eve Bentley vincono la terza edizione del talent

By on marzo 22, 2015
foto notti sul ghiaccio milly carlucci

Gran finale per l’inconsueto talent show di Milly Carlucci, Notti sul Ghiaccio. A un mese esatto dal suo esordio, lo spettacolo fatto di volteggi e qualche scivolone spegne i riflettori della Dear con un bottino piuttosto scarno in termini di ascolti. I giudici del torneo non si sono risparmiati le loro battute piccate, portate in pista soprattutto dall’irriverente Selvaggia Lucarelli. Sempre acceso lo scontro con il maestro di bon ton Enzo Miccio, che sembra non aver dimenticato le vecchie ruggini di Ballando con le stelle.

Flavio Insinna – per la seconda volta sulla pista della Carlucci – e Claudia Gerini con sua figlia Rosa hanno arricchito il parterre di pattinatori amatoriali, che ha visto brillare anche una vera e propria stella del pattinaggio artistico, il campione Stèphane Lambiel. Le coppie in gara sono scese in pista per la quinta e ultima volta, portando con sé tutta la grinta che caratterizza i grandi atleti.

Emanuele Filiberto di Savoia con Jennifer Wester, Clara Alonso e Marco Garavaglia, Giorgio Rocca e Eve Bentley, Stefano Sala con Serena Angeli, Chiara Mastalli con Stefano Uslenghi, Barbara De Rossi e Simone Vaturi: queste le coppie in gara, pronte a mettersi in gioco per conquistare la medaglia del metallo più prezioso. A giudicarli, oltre al pubblico sovrano, anche l’implacabile giuria in studio, capitanata da Simona Ventura.

La Big Band, Milly Carlucci e il pubblico in studio – tra cui un’infortunata Valeria Marini che ha voluto essere presente nonostante l’incidente in pista – hanno accompagnato con entusiasmo tutte le coppie in gara. Finalissima delle finalissime tra Emanuele Filiberto e Giorgio Rocca. Uno amato dalla giuria, l’altro amato dal televoto: di chi sarà l’ultimo volteggio? La medaglia d’oro della terza edizione di Notti sul Ghiaccio è stata vinta da Giorgio Rocca e Eve Bentley! Congratulazioni alla coppia e arrivederci al prossimo anno o forse no? Certamente rivedremo Milly Carlucci con Ballando con le stelle. Per il resto, ai posteri l’ardua sentenza.

About Martina Dessì

Nata nel 1988, in un venerdì molto speciale… Dopo la maturità scientifica, conseguita a pieni voti, ha deciso di iscriversi al corso di laurea in Chimica. Non trascura la passione per la lettura, che nutre sin da bambina, divorando enormi quantità di libri. Quasi per caso, si trova ora ad inseguire il suo sogno, che sembrava ormai sopito, scrivere…

5 Comments

  1. Alba

    marzo 22, 2015 at 02:12

    “La prima edizione del talent”? E tutte le altre che fine hanno fatto?

  2. Alba

    marzo 22, 2015 at 02:13

    Stéphane Lambiel sarebbe una campionessa? Siamo sicuri che non si tratti di un campione?

    • Martina Dessì

      marzo 22, 2015 at 13:17

      Cara Alba,
      Ebbene sì, Stéphane Lambiel è un uomo! Come ho precisato nel commento precedente, non ho seguito tutta la puntata, per mia ignoranza non conosco Stéphane Lambiel e non conoscevo nemmeno il programma, né di quante edizioni fosse composto. Ho preso l’incarico in extremis per garantire il pezzo sul vincitore, quindi la fretta è stata cattiva consigliera poiché non mi ha permesso di informarmi a dovere. Prometto di essere più professionale e non ripetere ancora un volta gli stessi errori in futuro. Mi scuso per gli strafalcioni ma, come si dice, sbagliare è umano! Spero possa perdonare questi miei scivoloni (non ti chiedo poi tanto) e ti invito a tornare a trovarci quanto prima!
      Ti auguro una buona giornata,
      Martina

  3. Gigi

    marzo 22, 2015 at 02:56

    “la campionessa Stèphane Lambiel”. Ma l’hai vista la puntata? È un uomo! 😀
    E poi Notti sul Ghiaccio 2015 era la terza edizione -.-“

    • Martina Dessì

      marzo 22, 2015 at 13:09

      Caro Gigi,
      Ti rispondo in qualità di autrice del pezzo. Ho sbagliato. Notti sul Ghiaccio era alla terza edizione, Stèphane Lambiel è un uomo. Tutto vero! Ho seguito l’ultima parte della trasmissione (che non avevo mai visto e non ricordavo nemmeno di quante edizioni fosse composta, a dire la verità la Carlucci ha detto “Prima edizione” e mi sono fidata del suo lapsus) poiché doveva esserci l’articolo sul vincitore ma a quanto pare hanno fatto molto male ad affidarmelo! Spero tu possa perdonarmi (credo che non sarà difficile) e prometto di essere più professionale la prossima volta.
      Ti auguro una buona giornata,
      Martina

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *