Pippo Baudo si sbilancia: Alvin, Federico Russo e Cattelan i suoi possibili eredi

By on marzo 17, 2015
foto Pippo Baudo

Pippo Baudo è il conduttore per antonomasia. Dopo la scomparsa di Mike Bongiorno, Enzo Tortora e Corrado, è lui l’unico superstite della vecchia guardia. Intervistato dal settimanale Tv Sorrisi e Canzoni, Baudo ha dato il suo giudizio su tre presentatori emergenti: Alvin, inviato dell’Isola dei Famosi (ieri sera la semifinale: eliminati Buccino, Belli e Montovoli. Nominati Rocco e Scanu), Federico Russo, conduttore di The Voice e Alessandro Cattelan, ora in tv con E poi c’è Cattelan, prima con X Factor.

Qual è il grado di “baudità” di queste nuove leve della tv italiana? Dice Baudo: “La caratteristica che accomuna tutti e tre è la faccia tosta, sembrano averne molta. Io, da ragazzo, me la facevo sotto prima di entrare in scena. Loro sembrano a proprio agio”. Il presentatore siciliano si augura, però, che i giovani conduttori non assomiglino a lui: devono trovare una strada e un’impronta personale.

Ma veniamo alle pagelle stilate dal Pippo nazionale: Federico Russo, 10% di “baudità” in lui. “E’ facilitato dall’aspetto fisico e ha l’arma in più della sensibilità. E’ loquace, questi ragazzi sparano mille parole al minuto ma devono prestare attenzione ai contenuti. Lo stile è ancora un po’ da formare. E’ disinvolto. Non posso dare giudizi sull’improvvisazione al momento”. Baudo passa, poi, ad Alvin a cui riconosce il 20% di “baudità”.

“Ha un grande carisma. Condurre Top of the Pops a Londra gli ha regalato più spessore. Ha una loquacità notevole. Deve personalizzare lo stile, dando a volte anche giudizi impopolari. Per dimostrare ancora di più la sua disinvoltura dovrebbe poter gestire un show tutto suo. Sull’improvvisazione può fare ancora molto”. Infine, Alessandro Cattelan, il 30% di “baudità” in lui. Baudo vede in Cattelan la voglia di emergere.

“Ha un carisma notevole. Ha studiato e viaggiato. Sicurezza linguistica apprezzabile. Lo stile c’è ma non è ancora molto evidente. E’ preparato e parla un buon inglese però non improvvisa molto”. Sicuramente, i tre giovani presentatori saranno lusingati dalle parole del “re” dei conduttori televisivi. E voi lettori cosa ne pensate? Chi sarà il Pippo Baudo di domani?

Foto d’apertura: www.vanityfair.it

About Isabella Adduci

Nata a Cassano allo Ionio (Cosenza) nel 1978, si è laureata in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Bari ed ha conseguito l'abilitazione all'esercizio della professione forense presso la Corte d'Appello di Catanzaro. Da sempre appassionata di televisione, cinema e spettacolo, ama scrivere e leggere libri di ogni genere, quotidiani, magazines. Il suo sogno è quello di diventare un apprezzato critico televisivo... sognare non costa nulla!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *