Ricetta Detto Fatto del 12 marzo 2015: la crostata a pois di Alessandro Servida

By on marzo 12, 2015
foto crostata a pois

Ieri la puntata è durata meno del previsto a causa delle “question time” in Parlamento e, come avrete potuto dedurre dall’assenza dell’articolo, non si è svolto il tutorial culinario ma oggi è un altro giorno. Difatti, con la puntata odierna, tutto è tornato alla normalità e Caterina Balivo ci ha tenuto compagnia con il suo staff di esperti di Detto Fatto, i quali ci danno sempre dei consigli utili per la vita di tutti i giorni.

Protagonista del tutorial di cucina di oggi è stato il pasticciere Alessandro Servida. Prima di passare alla ricetta del giorno però riassumiamo i patti realizzati nelle precedenti puntate: lunedì Matteo Torretta ci ha stupito con la cotoletta alla milanese street-food mentre martedì protagonista assoluto è stato Beniamino Baleotti, il quale ci ha insegnato a fare delle lasagne bolognesi perfette.

Siete stanchi di vedere le solite crostate? Avete voglia di presentarle in una maniera diversa dalla solito forma a scacchi? Ebbene, oggi l’esperto pasticciere del cambio cook ci è venuto in aiuto presentandoci questo dolce in maniera non tradizionale ma decisamente originale: crostata a pois. Come sempre, sfogliate la gallery per leggere gli ingredienti utili alla realizzazione del dolce in questione e per osservare le fasi più importanti della preparazione.

foto_crostata_a_pois_01

Come prima cosa mettete nella planetaria il burro morbido insieme allo zucchero a velo, attivatela e quando l’impasto sarà omogeneo aggiungete la polvere di mandorle e le uova; successivamente, unite al tutto la farina. Togliete l’impasto dalla planetaria, inseritelo all’interno di una pellicola alimentare e fatelo riposare per almeno 4 ore. Stendete la pasta frolla, appoggiatela su una teglia e mettetela qualche minuto in frigorifero; nel frattempo, prendete il burro e passatelo all’interno dell’anello che utilizzerete per dar forma alla vostra crostata. Tirate la frolla fuori dal frigo e, aiutandovi con un coperchio della pentola, create il fondo della crostata come mostrano le immagini in gallery; con le dita, fate bene aderire il bordo della frolla all’anello. Inserite quest’ultimo in freezer per 30 minuti e, nel frattempo, con la pasta frolla avanzata formate dei piccoli dischi che serviranno per rendere la vostra crostata a pois. Passata la mezz’ora, cuocete a 160° per 25 minuti assieme a quest’ultimi.

Dopo la cottura e una volta raffreddata, stendete uno strato di pasta di mandorle all’interno; diluite la confettura con un pò di acqua e un pò di succo di limone e colatela all’interno della vostra frolla come suggerisce la foto nella gallery. Decorate con la granella di pistacchio il bordo della frolla, aggiungete i dischetti precedentemente spennellati con un pò di confettura e … Detto Fatto: crostata a pois di Alessandro Servida.

Appuntamento a domani!

About Alessandro Petroni

Nato a Roma il 19 Febbraio 1988, è laureato in Psicologia Clinica e laureando in Sessuologia e Psicologia della Devianza. E' un appassionato di televisione, musica, cinema e tutto ciò che gira attorno a queste forme d'arte, compreso il gossip. Amante dei reality e talent show, si diverte a criticare e scrivere sul mondo dello spettacolo sempre con professionalità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *