Alba Parietti a “La macchina della verità”: rivelazioni inaspettate e qualche bugia

By on aprile 7, 2015
foto Alba Parietti

Oggi ospite del programma di Rai1 “La macchina della verità” condotto da Monica Leofreddi è una delle conduttrici e attrici più famose della tv italiana, ovvero la splendida Alba Parietti. Alba ha accettato di sottoporsi alle domande della conduttrice mentre sarà collegata alla macchina attraverso una serie di sensori capaci di rilevare ogni più piccola variazione corporea e in grado di svelare se si sta dicendo la verità o meno.

Alba Parietti svela a Monica Leofreddi di sentirsi un po’ come nel film “Nirvana” e di aver detto molte bugie nella sua vita, perchè le bugie sono divertenti. Ad aiutare la macchina della verità a scoprire i segreti della Parietti c’è oggi in studio un amico di Alba, ovvero Roberto Alessi. In realtà tra i due ci sono stati degli screzi ultimamente perchè Alessi avrebbe parlato di una passata storia di Alba Parietti attribuendole una frase che lei non avrebbe mai potuto dire e facendola arrabbiare parecchio. Monica Leofreddi chiede ad Alba Parietti se è una mangiauomini ed Alba risponde sorridendo di averli mangiati e anche digeriti perchè lei è una divoratrice di persone, ma Roberto Alessi afferma il contrario e la definisce addirittura “inappetente” sotto questo punto di vista.

Monica Leofreddi mostra poi ad Alba un video in cui uno dei suoi ex, Franco Oppini, racconta com’è la Parietti come mamma, ovvero molto apprensiva e chioccia. La Leofreddi chiede ad Alba se, nel caso in cui Francesco fosse stato una femmina e non un maschio, sarebbe stata lo stesso così apprensiva ed Alba risponde che sarebbe stato forse anche peggio.
Capitolo selfie: Monica chiede ad Alba quanti selfie si fa al giorno e la Parietti risponde di amarsi molto, di avere un grande ego e che dunque i selfie le piacciono parecchio. Nel frattempo la macchina della verità riscontra un’alternanza di emozioni e calma nello stato d’animo di Alba. Monica Leofreddi mostra infine alla Parietti una serie di foto di Valeria Marini, Simona Ventura e Barbara d’Urso chiedendole cosa ne pensa ed Alba risponde dicendo di ciascuna quello che pensa. D’altra parte la Parietti è sempre stata una donna che ha sempre detto quello che pensava sulle colleghe senza peli sulla lingua, come fatto recentemente con Alessia Marcuzzi e la d’Urso.

Parte dunque la prova. La Leofreddi inizia chiedendo ad Alba, come test, il nome completo, con quale politico andrebbe a cena (Alba risponde Renzi) e se si sente più amata o odiata dalla gente e la Parietti risponde di sentirsi al 50%.

Iniziano dunque la domande vere e proprie. Monica Leofreddi chiede ad Alba se prova invidia per le altre donne dello spettacolo e Alba risponde di no; le chiede se si ritiene superiore alle colleghe e risponde di sì; le chiede se la definizione di tritacarne data a Barbara D’Urso le è sembrata esagerata e Alba risponde di no perchè secondo lei la d’Urso porta a casa grandi risultati, ma strumentalizza le persone alla fine.
La Leofreddi le chiede allora se pensa che aver dichiarato la sua posizione politica l’abbia favorita e Alba risponde assolutamente di no, anzi è stato per lei un danno.
La domanda successiva è se Alba Parietti ha dei rimpianti nella vita sentimentale e lei risponde di non averne perchè ha vissuto appieno, mentre alla domanda se è una donna gelosa, la Parietti risponde che lo era, ma ora non più perchè si ama troppo e si mette sempre al primo posto.

Monica Leofreddi prosegue chiedendole se è gelosa degli ex e la Parietti risponde di no, per niente, che li ama tutti, specialmente Giuseppe Lanza di Scalea e alla domanda se pensa che gli uomini della sua vita l’abbiano usata risponde che se ne sarebbe accorta, ma alla domanda se lei abbia invece mai usato un uomo per raggiungere i suoi scopi personali, Alba risponde di si.
“Pensi di essere una buona madre?” le chiede poi la Leofreddi e la Parietti risponde “Assolutamente sì” anche secondo suo figlio, che pensa di essere una persona generosa e di non avere paura di condurre una vita lontana dallo spettacolo, bensì di avere paura di una vita noiosa.
Alla domanda se cerca lo scontro per far parlare di sè Alba risponde di no, mentre se crede che suo padre sarebbe felice della donna che è diventata, la Parietti risponde di sì, ma che lei è diventata l’uomo che suo padre sognava che fosse, libera ed indipendente.

Il risultato del test della verità rivela però che Alba Parietti ha dato molte più risposte false che vere. In particolare, Monica Leofreddi rivela che, secondo la macchina della verità, la Parietti avrebbe mentito sulla storia dell’invidia delle altre colleghe, sul fatto che rivelare la sua posizione politica non l’abbia giovata, sui rimpianti sentimentali, sulla questione della gelosia, sulla possibilità che i suoi ex l’abbiano usata, sulla sua generosità, sulla domanda circa la lontananza dal mondo dello spettacolo e sul fatto che non cerca lo scontro per far parlare di sè.

Roberto Alessi conclude la prova della verità della Parietti dicendo che Alba è stata molto sincera nel dire le sue bugie.

About Claudia Giordano

Milanese di nascita e romana d’adozione. Giornalista, web editor e social media strategist, nel 2013 ha fondato il suo blog BlondyWitch.com che punta i riflettori sul mondo della moda a 360°. Laureata in Moda e Costume, con un Master in Marketing e Comunicazione e uno in Social Media, è appassionata di tv e gossip, ma anche di marketing, musica rock e astrofisica. Ama scrivere di ciò che la appassiona ed esprimere la sua creatività a tutto tondo attraverso parole ed immagini.

2 Comments

  1. Rossella

    aprile 8, 2015 at 11:53

    La Parietti è stata penalizzata dalle scelte politiche perché nell’immaginario collettivo resta una delle donne più corteggiate del piccolo schermo. La questione dell’identità politica entra a gamba tesa nella poetica del personaggio, nel suo rapporto con i sentimenti. Con il passare degli anni sarà sempre più difficile entrare in questo ordine d’idee perché ormai le uova di Pasqua sono pensate per lui e per lei… ai miei tempi abbondavano i regali per le bambine perché si educava i bambini a donare la sorpresa… poi c’erano le classiche sorprese da montare che insegnavano a condividere il tempo. Questo modello educativo è stato ampiamente contestato ma è innegabile che si tratta di un ideale di vita ultra tradizionale che sfocia in una morale condivisa dai più. E’ difficile che un bambino decida di tenere per sé una sorpresa che nella sua mente potrebbe fare la felicità di sua sorella o della madre. Tutte queste sfaccettature del femminile le ritroverà nella sua donna. Ditemi voi se non è più importante la gallina? O vogliamo forse dire che è meglio l’uomo? Magari un ovetto sodo mangiato in solitudine con un pezzetto di pane? Non lo so.

  2. Pingback: Barbara d’Urso nel mirino: l’attacco di Alba Parietti | LaNostraTv

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *