Antonella Clerici nel mirino di Striscia: tapiro per il flop di Senza Parole

By on aprile 28, 2015
Foto Antonella Clerici

Antonella Clerici dopo 3 puntate di “Senza Parole” a causa dei bassi ascolti del programma si è vista consegnare, nei pressi della sua abitazione, il tapiro d’oro dall’inviato più famoso di Striscia la Notizia: Valerio Staffelli. La bionda conduttrice di Rai 1 davanti le telecamere di Canale 5 non ha potuto far altro che ammettere pubblicamente la sconfitta televisiva.

Antonella con il tapiro in mano, non ha però saputo trattenere un po’ di amarezza dovuta sicuramente ai mezzi messi a disposizione dalla Rai per il suo people-show. Come sottolineato anche davanti a Staffelli, il direttore di Rai 1 ha voluto fortemente che la Clerici andasse in onda contro la corazzata Amici senza però far in modo che il programma avesse un budget adeguato per poter sfidare al meglio il talent di Canale 5.

Durante la consegna del tapiro Antonella però ha però sottolineato la sua voglia di togliersi quanto prima i panni da crocerossina di Rai 1 dichiarando che per quest’anno ormai è andata così: “Forse è colpa anche mia, che dico sempre di sì. Non riuscirò ad avere i risultati che, forse, merito e mi aspetto, ma io non mollo. Sono tenace e andrò sempre in onda dove mi mandano, per ora “. Dalla prossima stagione televisiva le cose cambieranno però e la bionda conduttrice ha sottolineato che tutelerà maggiormente la sua immagine e seguirà sicuramente di più il suo istinto.

Dagli ascolti televisivi che il programma ha totalizzato in queste prime tre puntate Antonella farebbe davvero bene a seguire il suo istinto visto che nell’ultima puntata, andata in onda eccezionalmente in onda di giovedì, i telespettatori sintonizzati su Rai 1 son stati circa 3.076.000 con uno share del 13,32%. Mancano ancora 5 puntate alla fine del people show e dalla prossima settimana la bionda conduttrice di Rai 1 dovrà di nuovo fare i conti col suo incubo peggiore: Amici.

About Giuliano Castagna

Nato in Sicilia 25 anni fa in una delle province siciliane meno note, decide all’età di 19 anni di trasferirsi nella capitale. La passione, a tratti spasmodica, per la televisione, mezzo di comunicazione seguito da sempre, lo porta a laurearsi in Comunicazione prima e far un master in scrittura televisiva poi. Sogni nel cassetto? Fare l'autore televisivo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *