Cucina Detto Fatto, 23 aprile 2015: spiedini di frutta, cioccolato e cocco di Spadafora

By on aprile 23, 2015
foto spiedini di frutta con cocco e cioccolato

La puntata odierna di Detto Fatto si è aperta con un tutorial culinario; nello specifico, Caterina Balivo ha accolto sulla pedana dedicata alla cucina italiana (e non) un pasticciere. Quest’ultimo ci ha presentato un piatto fresco, colorato e adatto all’inizio di questa bella stagione; il piatto realizzatoci altro non è che un dessert composto da frutta, cocco e cioccolato. Noi abbiamo già l’acquolina in bocca e voi?

L’artefice di questo primo piatto di giornata è stato Domenico Spadafora che, come sempre, ci ha preso per la gola con la dolcezza dei suoi piatti. La ricetta ha un nome preciso che è il seguente: spiedini di frutta con biscottini al cocco e fonduta di cioccolato; iniziamo dai biscottini di cocco: col frustino a mano, montate gli albumi con lo zucchero semolato; dopo averli montati, versate sugli albumi lo zucchero a velo con il cocco in polvere e mescolate amalgamando bene il tutto. Stendete su un foglio di carta da forno e cuocete a 180° per 8 minuti circa; una volta cotti, realizzate dei biscotti tondi come mostrano le foto in gallery.

Per la fonduta di cioccolato: scaldate il latte, inserite le foglioline di menta e portate a bollore; lasciate raffreddare e avvolgete con la pellicola per poi mettere in frigo. Scaldate nuovamente il latte aromatizzato e filtrate per eliminare le foglioline di menta; tritate il cioccolato e versateci sopra il latte con aroma di menta. Per quanto riguarda la frutta, occorrono 300 grammi di fragole, 300 grammi di mango e 300 grammi di ananas.

foto_spiedini_di_frutta_01.jpg

Formate gli spiedini: tagliate la fragola a metà e, con l’ausilio di un coppapasta, create dei dischetti circolari dalle fette di ananas; col coltello, invece, create dei cubi dal mango e infilzate in successione i tre frutti diversi. Completate con un biscottino di cocco e appoggiate i vostri spiedini sul vassoio; prima di servirli, colate su di essi la fonduta di cioccolato e la polvere di cocco. Detto Fatto: spiedini di frutta, cioccolato e cocco di Domenico Spadafora.

Il secondo piatto del giorno, invece, ci è stato presentato dallo chef Fabio Pisani; quest’ultimo ci ha insegnato a fare gli spaghettoni alle alici. Primo passaggio: immergete i tre tipi di pomodori in acqua bollente e, in seguito, pelateli; stufate il cipollotto tagliato fine con olio extra vergine d’oliva e aggiungeteci i pomodori pelati. Buttate gli spaghettoni nell’acqua bollente e cuocete il sugo per 20 minuti con basilico e origano; passate al passaverdure e aggiustate di sale. Ricoprite le alici con il sale grosso e tritate i capperi, il basilico e l’origano; unite quest’ultimi ingredienti alle alici e lasciate macerare il tutto per 3 minuti. Scolate gli spaghettoni e continuate la cottura nel sugo per gli ultimi 3 minuti; nel frattempo, mettete il pane grattugiato in una padella e scaldatelo per farlo diventare croccante. A cottura ultimata degli spaghettoni mettete le alici, aggiungete la stracciatella, il pane croccante e un filo d’olio a crudo. Impiattate come mostra la foto in gallery e … Detto Fatto: spaghettoni alle alici di Fabio Pisani.

La settimana sta volgendo a termine e la cucina di Detto Fatto, con i suoi chef, pizzaioli e pasticceri, ci ha fornito, giorno dopo giorno, prelibatezze per tutti i palati: si è partiti con le confetture di frutti di bosco e i carciofi ripieni mentre i due pizzaioli del programma ci hanno proposto due alternative diverse (nello specifico, pizza ortolana senza glutine di Michele Digiglio e la pizza cake di Ciccio Pizza).

About Alessandro Petroni

Nato a Roma il 19 Febbraio 1988, è laureato in Psicologia Clinica e laureando in Sessuologia e Psicologia della Devianza. E' un appassionato di televisione, musica, cinema e tutto ciò che gira attorno a queste forme d'arte, compreso il gossip. Amante dei reality e talent show, si diverte a criticare e scrivere sul mondo dello spettacolo sempre con professionalità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *