La vita in diretta, Alvaro Vitali come Don Matteo? Il comico sogna Don Pierino

By on aprile 14, 2015
foto Alvaro Vitali

Una carriera nata per caso, e il successo improvviso. Alvaro Vitali, ospite oggi pomeriggio de La vita in diretta, ha raccontato la sua storia e i sogni nel cassetto in attesa di realizzazione. Il desiderio di un ritorno in grande stile che riporti alla ribalta il personaggio che lo ha reso celebre: Pierino. Dopo l’intervista esilarante di Max Tortora di ieri e quella di venerdì scorso a Ubaldo Pantani, che ha raccontato la sua vita con Virginia Raffaele, oggi lo studio 3 di via Teulada ha accolto a braccia aperte il comico simbolo de la commedia italiana degli anni ’70.

Il 65enne romano ha iniziato raccontando l’inizio della sua carriera: “Avevo 16 anni e facevo l’elettricista, ero andato a Cinecittà per fare dei provini per un film di Fellini. C’era tutta gente strana, da circo, e poi c’erano una trentina di ragazzi piccolini e magrolini come me…la prima cosa che mi hanno chiesto di fare è stato il fischio del merlo e io ho iniziato a fischiare…Federico si è messo a ridere e ha detto “prendete lui” e così è stato. Bisogna essere vispi per fare questo mestiere”.

Tra le attrici che gli sono rimaste nel cuore Alvaro Vitali non ha avuto dubbi: Edwige Fenech è la più bella per me, abbiamo iniziato insieme ed eravamo come fratelli”. Il comico ha speso belle parole anche per Gloria Guida. “Era molto timida – ha ammesso – cercava sempre di avere la troupe ridotta per determinate scene”. Non è mancato il momento del gioco con una Cristina Parodi inedita nei panni di professoressa e un Pierino 65enne con la battuta sempre pronta.

Poi la conduttrice, dismessi i panni da docente fittizia, ha chiesto ad Alvaro Vitali se il ruolo di Pierino è mai stato un vincolo. Qualche settimana fa, infatti, Anna Mazzamauro aveva ammesso che la veste della signorina Silvani era diventata per lei un po’ stretta. Pierino lo hanno fatto diventare una gabbia – ha dichiarato l’attore – quando un personaggio acquista molto successo è una gabbia e rimani li. Il produttore non ti fa fare altro…ma io sono felice di questo, non mi interessa niente”.

Poi l’artista ha parlato di un suo sogno nel cassetto: far ritornare Pierino. “Ormai non posso più essere lo studente di una scuola, ma sto pensando a una sceneggiatura dove Pierino diventa prete. Mentre gioca al computer un cortocircuito lo fa vaneggiare e prende questa decisione. Un sacerdote che continua a fare le marachelle, potrebbe essere l’idea per una fiction o un film”. Vedremo Alvaro Vitali nei panni di un Don Pierino pasticcione far la concorrenza a Don Matteo? Tutto è possibile!

About Simona Tranquilli

Nata a Latina il 16 Maggio 1983, dopo il Liceo Scientifico ha capito che la sua strada è la scrittura. Ha conseguito la Laurea Specialistica in “Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo” presso la facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università La Sapienza di Roma. Durante il periodo universitario ha lavorato prima presso un quotidiano e poi per un settimanale della provincia di Latina, trattando temi di attualità e spettacolo. Moglie e mamma tuttofare, ama viaggiare e praticare sport ma, soprattutto, è un'appassionata di televisione. Predilige i programmi di intrattenimento leggero e le serie televisive. Supervisore de LaNostraTv, scrive per il sito dal 2014.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *