Si può fare!, i costumi della prima puntata: tra look circensi e prove acrobatiche

By on aprile 14, 2015
Foto Cast Si può Fare

Chi si aspettava di vedere uno show spettacolare, non è di sicuro rimasto deluso: la prima puntata di “Si può fare!” ci ha tenuti letteralmente con il fiato sospeso e per vari motivi. Se il contorcersi di Simon Grechi e Tommaso Rinaldi, di nero vestiti stile mimo e appesi a testa in giù a divincolarsi come dei matti per liberarsi dalla camicia di forza (la famosa prova escapologica) non fosse abbastanza, ci ha pensato Pamela Prati con il suo body color oro e inserti trasparenti, completo di calze a rete bianche, a fare il resto.

La famosa showgirl infatti, in duello con Costanza Caracciolo, anche lei inguainata in un body a tre pezzi nero con borchie e inserti in tulle e impegnata nella prova del trapezio, ha stupito persino Amanda Lear, ieri sera in veste di giudice, elegantissima nel suo abito di pizzo rosso che, alla vista di Pamela Prati impegnata in tale ardita prova acrobatica ha esclamato: “Pensavo di non rivedere più quell’ombelico, e invece…” L’ex primadonna del Bagaglino ha stupito tutti, ma proprio tutti: non facile una prova del genere alla sua età. “Ho una certa, se mi faccio male dovete chiamare le Belle Arti” avrebbe infatti esclamato la Prati durante le prove.

Ma il costumino da Bond Girl di Pamela non era nulla a confronto del due pezzi circense blu con listini e applicazioni indossato da Matilde Brandi durante la sua difficilissima prova dell’ “Adagio Acrobatico”, tra l’altro in scontro diretto con uno che di forza ne ha sicuramente più di lei, ovvero Amaurys Perez, direttamente in jeans stretch e petto nudo, così per gradire. E infatti Amanda Lear ha gradito, per la felicità di Pippo Baudo che, seduto accanto a lei in giuria con il suo completo scuro e la cravatta arancio a pois, si è divertito a pizzicarla per tutta la sera. Accanto a loro un impassibile e muscolosissimo Yuri Chechi, alias “Il signore degli anelli”, sobriamente in completo scuro e camicia bianca, pronto a dare pareri super tecnici sulle varie performance.

Carlo Conti, ottimo mattatore della serata e sempre impeccabile nei suoi completi blu scuro in pendant con l’abbronzatura, si è divertito parecchio a calmare i bollenti spiriti di un Biagio Izzo pronto a sgusciare via ogni qual volta si prospettava una nuova difficoltosa prova. D’altronde Biagio, con quel look da gondoliere trapiantato al circo (aveva un gilet nero lungo in stile frac, maglia a righe bianche e nere e calzini rossi come il foulard al collo) se l’è dovuta vedere con un Mario Cipollini sempre in formissima, anche lui vestito con t-shirt bianca a righe nere verticali e gilet da domatore di circo, entrambi impegnati nel far ruotare dei piatti cinesi in equilibrio.

Molto più eleganti Roberto Ciufoli e Fiona May, sfidanti tra loro e perfettamente adeguati alla prova della sfera di cristallo da manipolare come moderni illusionisti: lui all black (ma lo smanicato anche no) e a piedi nudi, lei splendida in un lungo abito color ciclamino interamente plissettato. Infine da notare le due sfidanti al nastro, ovvero Mariana Rodriguez e Juliana Moreira: la prima inguainata in un body seconda pelle in lamè argento e blu con monospalla e “monogamba”, la seconda con un delizioso body pantaloncino con profili bianchi e applicazioni.

La prossima settimana i nostri dodici eroi dovranno cimentarsi in nuove avvincenti prove: ci sarà la Ruota di Rhon, l’altalena sospesa in aria, persino la pole dance e il can can! Sapranno fare di meglio e stupirci ancora di più? Staremo a vedere. Per oggi con i look è tutto, alla prossima!

About Claudia Giordano

Milanese di nascita e romana d’adozione. Giornalista, web editor e social media strategist, nel 2013 ha fondato il suo blog BlondyWitch.com che punta i riflettori sul mondo della moda a 360°. Laureata in Moda e Costume, con un Master in Marketing e Comunicazione e uno in Social Media, è appassionata di tv e gossip, ma anche di marketing, musica rock e astrofisica. Ama scrivere di ciò che la appassiona ed esprimere la sua creatività a tutto tondo attraverso parole ed immagini.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *