Cuore ribelle, anticipazioni dall’11 al 15 maggio: Sara sprofonda nel dolore

By on maggio 7, 2015
foto Sara cuore ribelle

Il sogno d’amore di Sara e Miguel è stato interrotto bruscamente, il tenente è stato assassinato brutalmente e, come vediamo già dalle anticipazioni della puntata di lunedì 11 maggio di Cuore ribelle, l’inglese non può rassegnarsi a questa perdita. Sara è disperata e, nonostante la vicinanza di Flor e Marcial, non riesce a darsi pace.

Gli episodi di Cuore ribelle, che vanno in onda dall’11 al 15 maggio, hanno al centro i fatti relativi alla morte di Miguel. E, così, nella puntata di martedì assistiamo al funerale del tenente a cui partecipa tutto il paese.

Sono tutti molto affranti per la morte di Miguel e sono tutti molto preoccupati per Sara, che non riesce a riprendersi e a reagire. Tutti tranne il capitano Olmedo che, certamente, non rimpiange il povero tenente.

Dopo il funerale Morales porta a Sara il coltello trovato sulla scena del crimine. Intanto, come ci rivelano le anticipazioni del 13 maggio, Fernando è pervaso dal senso di colpa ma il Generale, che Miguel teneva sotto controllo, lo consola dicendo che la morte del tenente era un male necessario. Alvaro, tornato ad Arazana, vuole acquistare la parte di tenuta di Roberto e per questo chiede un prestito alla banca. Il giovane, poi, viene a sapere della gravidanza di Eugenia e resta sconvolto.

Alvaro va su tutte le furie quando scopre che il bambino che aspetta sua sorella è fglio di Roberto, quindi del loro fratellastro. Il giovane Montoro è crudele e spietato e assicura che questo bambino non nascerà mai. Soltanto Lupe, che lui va a trovare alla locanda, riesce a calmarlo e a farlo ragionare un po’. Inoltre, sempre nella puntata di giovedì di Cuore ribelle, vediamo che ad Arazana arriva Jairo che provoca una rissa alla locanda.

Per questo motivo Morales è costretto ad arrestarlo, come scopriamo dalle anticipazioni di venerdì 15 maggio. Così Tobias deve pagare la cauzione per portarlo a casa. Infine Flor è molto in ansia per Sara perché teme che voglia togliersi la vita. Mentre Pepe, anche lui sconvolto dalla morte di Miguel, decide di fare una targa commemorativa in suo onore.

About Patrizia Gariffo

Ama scrivere e lo fa da sempre. Dopo la laurea in Lettere Classiche è diventata giornalista pubblicista e questo le ha permesso di avere diverse esperienze sia sulla stampa tradizionale che su quella online e le ha fatto apprezzare sempre di più questo lavoro. E' una persona molto riservata, non le piace mettersi in mostra, anche quando potrebbe farlo. Preferisce la sostanza all’apparenza e non sopporta gli opportunisti e chi si sente più di quello che in realtà vale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *