Emma dice no all’omofobia. Notte insonne e ansia per la debacle di ieri ad Amici 14?

By on maggio 17, 2015
foto Emma Marrone

Oggi, 17 maggio, è stata la nona Giornata internazionale contro l’omofobia, istituita dal Parlamento Europeo, un’occasione per dire stop ad ogni forma di discriminazione dovuta all’orientamento sessuale. Durante questa giornata sono stati tanti gli eventi per dire no all’omofobia e tanti gli appelli da parte di personaggi pubblici, dai politici agli artisti passando agli intellettuali, che si sono schierati contro ogni forma di discriminazione.

Perchè “l’amore è rispettare ogni forma di amore“, come scrive oggi Emma, in un post su Facebook. Anche la coach di Amici 14 si è unita alla folta schiera di suoi colleghi che hanno detto no all’omofobia. Tante voci, quindi, per ribadire un solo messaggio di rispetto, di libertà e di amore.

Non importa chi amiamo perchè “l’amore ci rende persone migliori e non diverse, continua Emma che si augura che “ogni essere umano possa essere libero di amare senza essere giudicato“. Parole queste molto importanti che, però, arrivano dopo una nottata non proprio serena, una nottata colma di pensieri.

Infatti, a seguito dell’eliminazione di un altro componente della sua squadra nella registrazione della settima puntata di Amici 14, Emma comincia ad accusare il colpo, la stanchezza si fa sentire e la cantante salentina non riesce a dormire bene. Nella registrazione di ieri pomeriggio la Squadra Bianca ha perso entrambe le manches, portando al ballottaggio finale Klaudia e Valentina. E quest’ultima ha dovuto abbondonare il serale del talent show.

Emma, adesso, potrà contare solo sulla ballerina Klaudia e sul rapper Briga. Questo certamente non le fa vivere sonni tranquilli perchè, mentre la ballerina è sempre apprezzata dalla giuria, con il rapper il giudizio dei tre giurati è spesso un terno al lotto.

Per questo, forse, Emma soffre d’insonnia e la notte scorsa, quella dopo la registrazione di Amici 14 si è rilassata un po’ parlando con i fan su Instagram e confessando qualche ansia e dubbio.

Sicuramente la debacle subita ieri e che vedremo nella puntata di Amici 14 di sabato 23 maggio, non sarà stata facile da digerire. Emma, forse, crede di aver sbagliato qualcosa? E come dice ai suoi fan, insonni come lei, “[…]si accavallano i pensieri…belli e brutti“. Un piccolo sfogo di Emma, favorito anche dalla quiete della notte, che continua “pensi di fare bene e invece per molti stai sbagliando…pensi di essere capita e invece vieni giudicata […]“.

Emma, però, lo sappiamo, è una tosta, è una che non si abbatte e lo ha dimostrato tante volte. La coach di Amici 14 è anche una giovane donna che sa di essere stata fortunata e ammette “[…]a volte penso che sia troppo“. Emma, poi, non si dimentica di ringraziare i suoi fan per l’affetto e le coccole che le riservano.

Emma, infine, alle 3 passate trova quiete e saluta i fan senza dimenticarsi, però, di fare una raccomandazione, quella di avere rispetto per tutti, perchè “[…]giudicare è facile…giudicare con cattiveria è tremendo“, dice. Conclude con l’invito ad essere tolleranti e a rispettare tutti, in perfetta linea con quello che ha scritto qualche ora fa sull’omofobia.

About Patrizia Gariffo

Ama scrivere e lo fa da sempre. Dopo la laurea in Lettere Classiche è diventata giornalista pubblicista e questo le ha permesso di avere diverse esperienze sia sulla stampa tradizionale che su quella online e le ha fatto apprezzare sempre di più questo lavoro. E' una persona molto riservata, non le piace mettersi in mostra, anche quando potrebbe farlo. Preferisce la sostanza all’apparenza e non sopporta gli opportunisti e chi si sente più di quello che in realtà vale.

One Comment

  1. Rossella

    maggio 17, 2015 at 22:54

    In tempi non sospetti una nostra parlamentare si è unita alla sua compagna (in Germania)… niente: hanno dato vita ad una delle coppie più amate del nostro paese. Questo è un fatto, non me lo sto inventando. Le altre pressioni dipendono dal fatto che tutti si aspettano che ti fidanzi. Istituire una giornata contro l’omofobia mi sembra riduttivo e forviante. Dai… sfido chiunque a non provare piacere nel vedere che una donna rispetta un’altra donna e un uomo rispetta un altro uomo. Ci rappresentano come un paese che non esiste… sarebbe doveroso combattere il pensiero di chi sostiene che due persone che si amano non possono essere una coppia felice che vive in un clima di profonda armonia e di estremo rispetto!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *