Il Volo e Lorenzo Fragola star musicali di Zanetti and Friends Match For EXPO Milano

By on maggio 3, 2015
Foto Lorenzo Fragola e Il Volo

Il palinsesto di domani sera di Rai 1, come vi avevamo già anticipato, subisce un cambiamento. La consueta puntata di Si può fare! non va in onda ma slitta a venerdì, per lasciare il posto ad un evento benefico. Lo show del lunedì di Carlo Conti, domani sera, viene sostituito da Zanetti and Friends Match For EXPO Milano 2015, una partita di calcio che si gioca allo stadio San Siro e i cui proventi andranno in beneficenza.

Zanetti and Friends Match For EXPO Milano 2015, trasmesso in diretta su Rai 1 a partire dalle 20.45, coniuga lo sport alla beneficenza. La partita di calcio di domani sera riporta in campo grandi nomi del calcio milanese per sostenere un progetto benefico. Non c’è, però, solo calcio a San Siro ma anche musica con Il Volo e Lorenzo Fragola.

Il Volo e Lorenzo Fragola, quindi, insieme a tanti importanti calciatori che hanno militato nel Milan o nell’Inter, hanno accolto l’invito di Javier Zanetti, vicepresidente ed ex giocatore dell’Inter, e della Fondazione PUPI, per spendere i loro nomi a favore dei bambini disagiati.

Così grandi glorie del calcio milanese scendono in campo, divise in due squadre capitanate da Zanetti e da Demetrio Albertini, bandiera per molti anni del Milan, per una partita all’insegna della solidarietà. Come dicevamo, però, gli spettatori di San Siro e i telespettatori di Rai 1 possono godere non solo di un evento sportivo ma anche di un evento musicale, grazie alla partecipazione de Il Volo e di Lorenzo Fragola che cantano per Zanetti and Friends Match For EXPO Milano 2015.

Il trio vincitore di Sanremo dà il via alla serata milanese. Il Volo, infatti, fa da colonna sonora allo Zanetti and Friends Match For EXPO Milano 2015 proponendo i successi del suo repertorio, compreso Grande Amore, il brano che ha consacrato anche in Italia i tre ragazzi come grandi artisti. E se Il Volo apre la serata, l’ultimo vincitore di X-Factor, Lorenzo Fragola, si esibisce durante l’intervallo della partita cantando due brani, tra questi la sua famosa hit Siamo Uguali.

Insomma importanti e celebri protagonisti del calcio due artisti molto amati dal pubblico, Il Volo e Lorenzo Fragola, tutti insieme per Zanetti and Friends Match For EXPO Milano 2015. La serata televisiva su Rai 1 è presentata da Fabrizio Frizzi con Bruno Pizzul e Nicola Savino, fresco di conferma alla conduzione di Quelli che il calcio.

About Patrizia Gariffo

Ama scrivere e lo fa da sempre. Dopo la laurea in Lettere Classiche è diventata giornalista pubblicista e questo le ha permesso di avere diverse esperienze sia sulla stampa tradizionale che su quella online e le ha fatto apprezzare sempre di più questo lavoro. E' una persona molto riservata, non le piace mettersi in mostra, anche quando potrebbe farlo. Preferisce la sostanza all’apparenza e non sopporta gli opportunisti e chi si sente più di quello che in realtà vale.

One Comment

  1. Rossella

    maggio 3, 2015 at 22:04

    Penso che la Sicilia si riconosca nei piemontesi, almeno questa è l’idea che me ne sono fatta all’indomani della caduta del “muro di Pippo”. Molti torinesi, pur curando la dizione, conservano la O aperta e questa sfumatura recupera dalla fantasia l’archetipo del siciliano geloso. Lo stesso Garko, tra le altre cose, è rimasto imprigionato in un cliché dal quale peraltro non ha mai provato ad uscire perché immagino che sentirebbe di fare un torto a sua madre. Garko, da questo punto di vista, si potrebbe considerare uno degli ultimi artisti rimasti in circolazione… è molto sensibile e si prende parecchio sul serio! In caso contrario non gli sarebbe stato difficile dare un domani al suo personaggio. Penso che a spiazzarlo potrebbe essere stata la “globalizzazione del talento italiano”… non ricordo altri giovani che mi hanno fatto pensare alla Sicilia in maniera indiretta; i giovani meridionali – io compresa- in genere non si riconoscono mai nel loro vicino di banco, tanto più che i giovani di oggi sono molto diversi da quelli degli anni novanta e da quelli dei tempi che furono.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *