Laura Pausini bocciata da Davide Maggio: “Prezzemolina all’estero”. E’ polemica?

By on maggio 5, 2015
foto Laura Pausini

Laura Pausini attaccata da Davide Maggio. Sfidiamo chiunque ad affermare di non conoscere la cantante romagnola (nata a Faenza e cresciuta a Solarolo); sfida più ardua sarebbe trovare qualsiasi italiano che conosca, invece, il secondo protagonista di questo articolo, ossia Davide Maggio. Per chi non conoscesse quest’ultimo, ci pensiamo noi a fornirvi qualche notizia a suo riguardo: egli è un famoso blogger italiano con alle spalle svariate partecipazioni a programmi televisivi, nonchè importanti collaborazioni come per esempio con il settimanale TV Sorrisi e Canzoni.

Detto ciò, entriamo nel vivo della querelle. Nel blog di Davide Maggio, letto da milioni di internauti, è presente una rubrica fissa gestita da Mattia Buonocore, suo collaboratore: le pagelle della settimana. All’interno di essa, il blogger dà dei veri e propri voti ai programmi e ai personaggi della televisione (italiana e non) che si sono resi protagonisti (in positivo e in negativo) nel corso dei sette giorni appena trascorsi; quest’oggi, tra i promossi, abbiamo trovato per esempio Loredana Bertè e Francesco Facchinetti ma per quanto riguarda i bocciati?

Tra questi ultimi troviamo illustri nomi della musica italiana: da Anna Oxa a Fedez, passando (e qui entriamo nel cuore della faccenda) per Laura Pausini. A quest’ultima il blogger ha attribuito un sonoro e pesante quattro. Motivo di questa grave insufficienza? Le verrebbe rinfacciato di “essere troppo presente”, come protagonista, nella televisione straniera, di essere troppo “prezzemolina all’estero“.

E’ noto a tutti (o quasi) che Laura Pausini sia stata, ultimamente, una delle coach sedutasi sulle poltrone della versione spagnola e messicana di The Voice ma molto probabilmente (anzi sicuramente) a far scaturire questo appunto da parte del blogger è stata l’ultima notizia riguardante proprio la cantante di tanti grandi successi: Laura Pausini parteciperà a La Banda, un nuovo programma dedicato totalmente alle band all’interno del quale svolgerà, anche lì, il ruolo di giudice.

Dopo le edizioni spagnole e messicane di The Voice, la cantante de La Solitudine prenderà parte a La Banda, nuovo talent di Cowell per il canale statunitense rivolto agli immigrati latini. Dappertutto ma non in Italia, dunque“. Questa è stata la didascalia, il commento scritto da Mattia Buonocore (in nome di Davide Maggio) con il quale ha giustificato questa bocciatura della cantante. Voi come interpretate questa frase: è davvero un attacco nei confronti della Pausini per essersi troppo esposta ai paesi stranieri oppure ci leggete una sorta di rammarico e invito a tornare nel bel Paese?

About Alessandro Petroni

Nato a Roma il 19 Febbraio 1988, è laureato in Psicologia Clinica e laureando in Sessuologia e Psicologia della Devianza. E' un appassionato di televisione, musica, cinema e tutto ciò che gira attorno a queste forme d'arte, compreso il gossip. Amante dei reality e talent show, si diverte a criticare e scrivere sul mondo dello spettacolo sempre con professionalità.

3 Comments

  1. adelio

    maggio 5, 2015 at 23:08

    La Pausini ha già dichiarato che sta preparando un nuovo disco e un nuovo programma tutto suo per la Rai, quindi in Italia sta per tornare.
    Prezzemolina all’estero de che? La voz Spagna va in onda in Spagna. La Voz Messico, indovina? In Messico. Se stessimo parlando delle stesse nazioni, col rischio di sovraesposizione, capirei pure la critica. Ma qui invece abbiamo un eclatante caso di “e a sta botta che ci metto qua pe’ finì sto cavolo de post?”

  2. Rossella

    maggio 6, 2015 at 13:11

    Laura Pausini non è mai stata tra mie cantanti preferite. A me piacciono quegli artisti che portano avanti il talento italiano attraverso i testi e la musica. Uno su tutti potrebbe essere Antonello Venditti, non l’ultimo Venditti perché trovo che sia diventato abbastanza autoreferenziale. La Pausini non mi piace per la stessa ragione. Venditti mi piaceva perché rappresentava l’artista che sale sul palco per cantare una canzone… le sue idee erano altre. Ma questo discorso vale per tutti gli artisti… si sta insieme a tempo perso. Non vedo grande differenza tra la Pausini che sta sul palco e quella della cronaca rosa. Lo dico perché Venditti quando mette insieme questi due aspetti lo fa per una questione d’impegno… è anche un artista impegnato. Allora questo modo s’intendere la canzone è politico? Personalmente non mi colloco né nell’Italia di Venditti né in quella della Pausini… voglio andare ad Alghero in compagnia di uno straniero! Mediorientale possibilmente 😉

  3. Elle

    maggio 6, 2015 at 13:24

    È logico che Laura faccia rosicare gli anti, con tutte queste partecipazioni all’estero… adesso come faranno a dire che è conosciuta solo in Italia? 😉
    ‘sto Davide Maggio, poi, dovrebbe informarsi, prima di avere la presunzione di scrivere ciò che lui definisce recensioni, ma che non sono tali, perché una recensione è ben dettagliata, soprattutto se negativa (parlo per esperienza). Se avesse fatto una minima ricerca, infatti, saprebbe che in Italia non la chiamano da nessuna parte, o quando è lei a chiedere di andare, non la vogliono (vedi Sanremo). E poi, visto il modo in cui viene trattata, da fan di Laura dico che fa benissimo ad andare all’estero, dove apprezzano il suo talento. Anche se, come già detto da adelio, sta progettando un programma in esclusiva per l’Italia…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *