Massimo Giletti promosso in seconda serata: racconterà la storia dell’Italia

By on maggio 26, 2015
Foto Massimo Giletti

Dopo aver condotto per l’intera stagione televisiva “L’Arena“, a partire da Luglio, Massimo Giletti presenterà un nuovo programma su Rai1 che tratterà della storia d’Italia. Oggi il presentatore è stato intervistato da Tvblog ed ha svelato tutte le novità che riguardano la trasmissione che molto probabilmente andrà in onda in seconda serata.

Il conduttore ha dichiarato che il suo obiettivo è quello di ideare qualcosa di nuovo ed è per questo motivo che ha cercato di creare un format che potesse piacere al pubblico da casa. La trasmissione avrà soltanto due puntate che verranno trasmesse in seconda serata. Gli argomenti principali saranno gli eventi passati che sono accaduti nel nostro Paese, quindi la storia d’Italia. Secondo Massimo Giletti, il pubblico ha bisogno di arricchire le proprie conoscenze con la storia del passato.

Prima di vederlo al debutto di questo nuovo programma tv, il 20 Giugno come ormai siamo abituati da tredici anni, Massimo, condurrà “Una voce per Padre Pio“, ed ha anticipato che quest’anno ci saranno delle novità e testimonianze da parte di molti ospiti, in particolare ci sarà un soldato italiano sopravvisuto in Afghanistan che racconterà la sua storia.

Insomma, Giletti non andrà in vacanza e per tutta l’estate ci terrà compagnia in tv con le sue trasmissioni. Chissà che non voglia dimenticare Barbara d’Urso? Infatti, pochi mesi fa, molti giornali di gossip hanno paparazzato i due conduttori insieme.

About Diego Schepis

Diego Schepis classe 1992 è nato a Messina ama l'odore del mare e i colori della sua Sicilia. La sua passione è la scrittura inoltre è appassionato anche di musica ed ama principalmente il genere pop. Per qualche anno ha studiato canto ma principalmente è autodidatta. Odia le persone che si credono perfette perchè crede che la perfezione non esiste. Va d'accordo invece con chi con molta calma e sincerità espone le proprie idee senza attaccare nessuno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *