Monica Leofreddi presto sposa: tutti i segreti delle nozze a Domenica In

By on maggio 17, 2015
foto conduttrice Rai Monica Leofreddi

E’ stata Monica Leofreddi la protagonista dell’intervista “da donna a donna” realizzata da Paola Perego nell’ultima puntata stagionale di Domenica In, andata in onda oggi. La regina del pomeriggio di Rai1, conduttrice de “La macchina della verità” e di “Torto o Ragione? Il verdetto finale”, intervistata dalla padrona di casa, ha svelato tutti i segreti delle sue nozze, che verranno celebrate a breve. “Sono emozionata io per te” ha esordito la Perego accogliendo in studio la sua ospite, che ha ribattuto: “Quando vado come ospite da qualche parte, sono sempre pietrificata”.

“Non sarà solo il matrimonio mio e del mio compagno: queste saranno le nozze di tutta la famiglia ha precisato Monica. Dopo undici anni di relazione e due figli, il matrimonio è un modo per coronare al meglio la nostra unione. Anzi, diciamo che è una tattica per depistare i 50 anni!” ha asserito scherzosamente subito dopo, interrotta da Paola che le ha risposto: “Ottima idea, io dovrei fare il terzo, ma non mi sembra molto carino: dovrò trovare un altro modo per festeggiare i 50 anni”.

La padrona di casa ha poi mandato in onda un video nel quale abbiamo visto la futura sposa alle prese con la scelta delle bomboniere, dell’abito per la figlia e della cravatta per il figlio. Ricordiamo che la conduttrice è mamma di due bambini: Riccardo (di 6 anni) e Beatrice (di 3). E il vestito della sposa? Monica a tal proposito ha anticipato di aver scelto un vestito bianco, precisando: “Mi vesto da vera sposa. Non mi importa se ho figli o della mia età, sarò anche ridicola, ma voglio che un giorno i miei figli guardando le foto del mio matrimonio, mi vedano con l’abito da sposa”. Inutili i tentativi della padrona di casa di “sondare” un po’ sulle caratteristiche del vestito: Paola, per scoprire qualcosa a riguardo, ha infatti dovuto chiedere informazioni direttamente allo stilista Matteo Miccio, che ha confessato: Monica si è innamorata del suo abito nell’istante in cui lo ha visto. E’ stato un amore a prima vista! La scelta è stata sui generis. Lei comunque sembrerà una principessa“.

Prima di concludere l’intervista, la Leofreddi ha scherzato un po’ sulla sua taglia asserendo di non essere mai stata troppo magra e di non aver perso tanti chili neanche con le delusioni amorose. Ma come ogni matrimonio che si rispetti, giocano un ruolo fondamentale anche il bouquet e tutti gli altri fiori. “Sarà tutto bianco” ha svelato a questo proposito Monica, scelta che Paola ha ammesso di condividere. Prima di lasciare lo studio, la conduttrice ha annunciato che a settembre tornerà su Rai1 con la nuova edizione di “Torto o Ragione?”, dove ci saranno alcuni cambiamenti e diverse novità. Non ci resta dunque che fare i nostri migliori auguri alla futura sposa e a tutta la sua famiglia, aspettando il grande giorno!

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come Uno Mattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In, affiancando la passione per il piccolo schermo a quella per la scienza, che ha sempre caratterizzato il suo percorso di studi. Caporedattore de LaNostraTv dal 2014 al 2017, è il Responsabile Editoriale del sito.

One Comment

  1. Rossella

    maggio 17, 2015 at 19:18

    Condivido il suo punto di vista, penso che l’abito bianco si possa indossare a tutte le età; peraltro negli anni l’abito da sposa ha completamente perso la sua funzione specifica… negli anni ottanta si trattava di un capo alla moda; fino ad allora era stata una prerogativa delle dive; lo stesso abito da sposa di mia madre non aveva niente di riconducibile all’idea del rito religioso… non era ridicolo per intenderci. In quegli anni le spose che scelsero abiti adatti ad una funzione liturgica lo fecero sulla scia del grande clamore di quello che era considerato il matrimonio del secolo; mi riferisco all’abito di Lady D. Infondo anche gli abiti più esuberanti non ricordano neanche alla lontana le linee di quello che si presentava come un abito di scena a tutti gli effetti; un abito che si trascinava il peso della tradizione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *