Paolo Conticini si confessa a La vita in diretta: dichiarazioni esclusive

By on maggio 5, 2015
foto Paolo Conticini

Ironico e romantico, Paolo Conticini si è raccontato oggi a La vita in diretta. Cristina Parodi e Marco Liorni, dopo l’anteprima dedicata all’attualità, hanno dato il via alla trasmissione pomeridiana di Rai 1 con il consueto spazio riservato all’ospite, che ieri ha visto come protagonista Lorena Bianchetti e il racconto della sua storia d’amore. Il comico 46enne questo pomeriggio ha ripercorso i passi della sua carriera, regalando al pubblico risate, ma anche momenti profondi.

Lo studio 3 di via Teulada, che qualche giorno fa ha accolto le dichiarazioni commosse di Paolo Brosio, e le rivelazioni di Massimo Ciavarro su una donna misteriosa entrata nella sua vita, oggi ha dato spazio alla comicità tutta toscana di Paolo Conticini. Il mattatore del piccolo e grande schermo ha mosso i primi passi nel mondo dello spettacolo prima come modello, per dar vita poi, accanto a Christian De Sica, ad un sodalizio comico riuscitissimo.

“Ho sempre voluto essere indipendente nella mia vita – ha affermato Paolo Conticiniil cinema è capitato per caso non avevo mai fatto una scuola di recitazione, però era una dimensione che mi stava bene addosso. Quando ho compiuto 30 anni mi sono guardato indietro e non avevo concluso niente, poi invece è arrivato il contratto importante con 5 film di Natale, le pubblicità, Lo zio d’America e Provaci ancora prof..

Noto per le sue doti canore e la partecipazione a Tale e quale show, Paolo Conticini ha ammesso: “Il canto è una passione che mi ha tramandato mio nonno…sono stato folgorato dai Pooh durante un viaggio, ora ho la collezione so tutte le canzoni a memoria”. L’artista ha poi ammesso di non amare rivedersi in video. “Non mi guardo mai, mi vedo pieno di difetti con una voce diversa…mi fa un effetto strano. Però quando esci per strada e la gente ti fa un complimento ti accorgi se hai fatto un buon lavoro o no…l’affetto del pubblico mi riempie.

Sul futuro il 46enne di Pisa non ha avuto dubbi. “I sogni nel cassetto sono tantissimi – ha affermato – mi ritengo molto fortunato sono 20 anni che faccio questo mestiere e spero di continuare ancora”. Non sono mancate parole di stima per il collega Christian De Sica. Christian mi ha dato la possibilità di fare tantissime cose – ha dichiarato Paolo Conticinil’affiatamento che abbiamo continua anche nella vita personale, siamo molto amici”. Sposato da due anni, l’attore ha affermato: “Dopo una lunga convivenza arrivi ad un bivio con delle responsabilità che vengono da dentro. Il matrimonio è stata una decisione spontanea”. Riguardo a un figlio in futuro l’artista ha lasciato la porta aperta, salutando il pubblico de La vita in diretta con queste parole: “Si si ora vado!”.

About Simona Tranquilli

Nata a Latina il 16 Maggio 1983, dopo il Liceo Scientifico ha capito che la sua strada è la scrittura. Ha conseguito la Laurea Specialistica in “Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo” presso la facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università La Sapienza di Roma. Durante il periodo universitario ha lavorato prima presso un quotidiano e poi per un settimanale della provincia di Latina, trattando temi di attualità e spettacolo. Moglie e mamma tuttofare, ama viaggiare e praticare sport ma, soprattutto, è un'appassionata di televisione. Predilige i programmi di intrattenimento leggero e le serie televisive. Supervisore de LaNostraTv, scrive per il sito dal 2014.

One Comment

  1. Rossella

    maggio 5, 2015 at 20:49

    Il personaggio interpretato da Conticini in “Provaci ancora prof” è riuscito a rendere godibile un soggetto che, con buona pace delle femministe, partiva con lo svantaggio di avere una protagonista femminile.
    E’ anche vero che queste fiction cercano di valorizzare le strutture sociali dell’Italia di oggi e facendolo dicono alle donne che non potranno mai avere voce in capitolo.
    Proprio sabato pomeriggio ho notato una coppia di anziani, bene: osservando la signora mi è sembrato evidente che si trattava di un’insegnante in pensione (proprio vecchio stampo). .. nel frattempo è sopraggiunta una sua conoscente che nel salutarla l’ha chiamata professoressa. Lei l’ha salutata senza scomporsi, camminava con suo marito ma sembravano soli nella folla… si capiva che non era sua intenzione girarsi per guardare le vetrine. A più di novant’anni suonati non era curiosa di niente… dimostrava una sicurezza invidiabile! Una donna come lei non ha mai guardato a destra o a sinistra… sempre dritto! Nella scuola di oggi quell’insegnate apparirebbe come un’arpia perché sono cambiate le strutture sociali quell’atteggiamento non trova un suo corrispettivo all’interno della famiglia.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *