Ricette La prova del cuoco, 21 maggio 2015: dal primo al dolce in diretta su Rai1

By on maggio 21, 2015
foto la prova del cuoco la gara

Giovedì a La prova del cuoco. Sfida all’ultimo piatto, per Il Campanile, che quest’oggi vede fronteggiarsi il Piemonte con Vicoforte e la Liguria, con Savona. Il viaggio del cooking show di Rai1 prosegue in Toscana, con i piatti del C’era una volta di Luisanna Messeri, per poi approdare a Gubbio, da Anna Moroni (se volete rivedere la ricetta dei fiori di zucca ripieni cliccate qui). Infine, Mario Ragona ha addolcito la puntata di oggi con uno dei suoi favolosi dolci. Pronti per conoscere tutte le ricette de La prova del cuoco del 21 maggio 2015? Cominciamo subito.

Ruote al pesto rosso di Luisanna Messeri. Ingredienti: 500 g di ruote, 2 peperoni rossi, 300 g di pomodori rossi maturi, 3 cipollotti di tropea, 1 spicchio d’aglio, 2 cucchiai di aceto balsamico, 300 g di ovoline, olive taggiasche denocciolate, un mazzetto di basilico, un mazzetto di erba cipollina, peperoncini rossi e verdi freschi, 1 manciata di pistacchi spellati, 1 manciata di mandorle con la pelle, olio extravergine d’oliva, sale fino.

Cuociamo la pasta e scoliamola al dente. Lasciamo raffreddare. Nel frattempo, facciamo soffriggere velocemente i due cipollotti e lo spicchio d’aglio. Uniamo i pomodorini tagliati a pezzetti, il peperoncino rosso e un peperone e mezzo (la parte restante, la tagliamo a filini per lasciarlo crudo). Sfumiamo con l’aceto, facciamo cuocere per 10′, regoliamo di sale e frulliamo. Condiamo la pasta con il pesto appena ottenuto. Completiamo con le mozzarelline, il peperone crudo a filini, il peperoncino verde, le mandorle e i pistacchi tritati. Condiamo con un filo d’olio e versiamo nei vasetti della marmellata, per poi conservare in frigorifero.

foto_ruote_al_pesto.jpg

Ciambella alla Russa di Anna Moroni. Ingredienti per 6 persone: 150 g di ricotta, 150 g di robiola, 5 uova, 300 g di carote, 1 cipollotto, 100 g di piselli, 100 g di fave, erba cipollina, 50 g di grana grattugiato, burro q.b., olio extravergine d’oliva, sale.

Puliamo e tagliamo le carote a dadini. Tagliamo finemente in cipollotto e facciamo appassire in padella con un filo d’olio. Aggiungiamo le carote e facciamo stufare, quindi uniamo le fave e i piselli. Regoliamo di sale e pepe. Facciamo cuocere per ulteriori 5′, coperto, e lasciamo raffreddare. In una ciotola capiente, lavoriamo la ricotta con la robiola, aggiungiamo le uova, il grana e l’erba cipollina tritata. Infine, aggiungiamo le verdure e regoliamo ancora di sale. Imburriamo uno stampo da ciambella in silicone, versiamo il composto e cuociamo a bagnomaria per 50′, in forno, a 170°C. Togliamo dal forno, facciamo intiepidire e sformiamo.

Caldo-Freddo all’ananas di Mario Ragona. Ingredienti per il semifreddo alla vaniglia: 65 g di zucchero semolato, 35 g di acqua, 100 g di tuorli, 1 bacca di vaniglia, 130 g di meringa italiana, 670 g di panna semi montata. Per l’ananas: 300 g di ananas a cubetti, 60 g di gelatina neutra, 5 g di lime grattugiato, 1/2 bacca di vaniglia. Per la decorazione: fettine di ananas e foglie, bacca di vaniglia, grappolo di ribes rosso.

Prepariamo la base. Portiamo a 121°C lo zucchero e l’acqua. Lavoriamo i tuorli in planetaria e versiamo lo sciroppo a filo. Montiamo a velocità media fino a raffreddamento completo. Mescoliamo la meringa italiana con la base appena preparata e alleggeriamo con la panna semi montata. Versiamo il composto in uno stampo da ciambella, facciamo rassodare in congelatore e sformiamo. Infine, prepariamo l’ananas, mescolando tutti gli ingredienti e spadellando per riscaldare il tutto. Decoriamo il dolce con l’ananas e un grappolo di ribes rosso.

About Martina Dessì

Nata nel 1988, in un venerdì molto speciale… Dopo la maturità scientifica, conseguita a pieni voti, ha deciso di iscriversi al corso di laurea in Chimica. Non trascura la passione per la lettura, che nutre sin da bambina, divorando enormi quantità di libri. Quasi per caso, si trova ora ad inseguire il suo sogno, che sembrava ormai sopito, scrivere…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *