Royal Baby: la cicogna è arrivata! Kate e William genitori bis. E’ nata una bimba

By on maggio 2, 2015
Foto William Kate

Finalmente dopo tanta attesa l’Inghilterra ha tirato un sospiro di sollievo e con lei tutti i milioni di fans della coppia reale più amata di sempre e protagonista indiscussa della cronaca rosa mondiale: William e Kate sono diventati genitori per la seconda volta, è nata infatti la royal baby ed è una lei, una bellissima femminuccia.
La notizia è stata data poche ore fa e sta già facendo il giro del mondo conquistando le prime pagine e i titoli di quotidiani e riviste.

La Duchessa di Cambridge e il Principe William sono da sempre una delle coppie più amate e seguite perchè la loro storia è stata una favola fin dall’inizio, coronata dopo anni di fidanzamento con uno splendido matrimonio e la nascita, meno di due anni fa, del loro primogenito George.
La famiglia reale dunque si allarga grazie al lieto evento avvenuto questa mattina all’Ospedale St.Mary di Londra dove la Duchessa è giunta molto presto, alle sei circa. A quell’ora infatti Kate è stata portata alla Lindo Wing dell’ospedale St. Mary ed il parto è stato seguito Guy Thorpe-Beeston, ginecologo ed ostetrico che aveva già seguito Kate durante la sua prima gravidanza, quando nacque il principino George.

L’annuncio del lieto evento e della nascita della secondogenita di William e Kate è stato dato immediatamente da Kensigton Palace con un tweet ufficiale che informava il mondo della bella notizia: “Sua altezza reale la duchessa di Cambridge ha dato alla luce una bambina alle 8.34 del mattino”
Ovviamente mamma e figlia stanno benissimo ed in piena salute e i fans sono subito accorsi per far sentire il loro calore e la loro felicità alla coppia reale di fronte alla Lindo Wing del Saint Mary’s Hospital dove è ricoverata Kate. In tantissimi erano in realtà già appostati lì per avere in diretta la lieta novella, mentre molti altri sono giunti questa mattina, con tanto di cartelloni d’auguri e cori, per benedire anche loro la nuova arrivata.

Già prima della nascita della principessina si era aperto il “toto-nome” per scommettere su quale sarebbe stato il nome della secondogenita di William e Kate e, secondo i bookmaker britannici, i nomi “papabili” sarebbero due: Alice, dato per preferito, e Charlotte, ma si scommette anche su Elizabeth e Victoria. Nomi quest’ultimi tipicamente inglesi e, soprattutto Elizabeth, sarebbe un omaggio alla regina la quale, da parte sua, non visiterà la neonata in ospedale ma attenderà al castello il ritorno dei due neo-genitori. Nessuno invece scommette sul nome di Diana, in onore della compianta e amatissima Lady D.

Chissà chi avrà ragione riguardo al nome, se i bookmaker o se magari William e Kate stupiranno tutti scegliendo un altro nome per la loro bimba, lo si saprà senza dubbio tra poco. Dunque dopo la nascita del piccolo Enea, figlio della coppia Marco Bocci e Laura Chiatti, possiamo dare nuovamente l’annuncio di un altro lieto evento e questa volta atteso dal mondo intero. La nascita di una nuova vita infatti è sempre una bellissima notizia, dunque auguri di cuore a Kate e William e un grande benvenuto alla piccola principessina!

About Claudia Giordano

Milanese di nascita e romana d’adozione. Giornalista, web editor e social media strategist, nel 2013 ha fondato il suo blog BlondyWitch.com che punta i riflettori sul mondo della moda a 360°. Laureata in Moda e Costume, con un Master in Marketing e Comunicazione e uno in Social Media, è appassionata di tv e gossip, ma anche di marketing, musica rock e astrofisica. Ama scrivere di ciò che la appassiona ed esprimere la sua creatività a tutto tondo attraverso parole ed immagini.

One Comment

  1. Rossella

    maggio 2, 2015 at 14:29

    William e Kate sono la coppia più bella d’Europa… ovviamente si tratta del mio parere! Sarebbe molto triste pensare che dietro la fortuna mediatica di altri modelli ci potrebbero essere altri tipi d’interesse. Cosa si nasconde dietro le quote rosa? La laurea è vista come un traguardo importante perché le regole del mercato sono cambiate e dovresti avere da parte una discreta fortuna per poter curare un negozio d’abbigliamento piuttosto che una profumeria. In teoria dovresti competere con le multinazionali… a quel punto lavoreresti per soprattutto per passione e per il piacere di avere un impegno. Se non è zuppa è pan bagnato!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *