The Voice style, gli outfit del terzo live: J-Ax emoziona ricordando Frank Sinatra

By on maggio 16, 2015
foto the voice coach

Anche il terzo live show di The Voice of Italy è stato portato a compimento ieri sera dai quattro team in gara. Piero Pelù, J-Ax, Noemi e la coppia Francesco e Roby Facchinetti hanno dovuto dire “addio” ad uno dei loro talenti in gara, mentre gli otto concorrenti che hanno passato il turno approderanno direttamente alla semifinale in onda il prossimo martedì 19 maggio.

Siamo arrivati alle battute finali, The Voice è entrato nella sua fase clou, ma come in ogni puntata anche ieri sera, per il terzo live, non sono mancate sorprese, anche negli outfit. La più elegante della serata ovviamente è stata lei, l’unica coach donna in gara, Noemi, che ha indossato uno splendido abito lungo nero, con il corpetto e le maniche trasparenti, ruches sul davanti e fiocco in raso a chiudere il collo dell’abito su cui sbocciavano bellissime rose rosse di varie dimensioni. A completare l’outfit di Noemi ci hanno pensato dei semplici sandali neri, rossetto rosso valentino d’ordinanza e una chioma alla Jessica Rabbit. Proprio Noemi recentemente, sul settimanale TuStyle, aveva ribadito più volte l’importanza della variabile “fashion” in The Voice: nulla è lasciato al caso infatti per colpire il pubblico, tantomeno gli abiti scelti per i concorrenti in gara.

Stilosissimo ieri sera anche Piero Pelù con una maglia in pelle con ampi spacchi laterali bordati d’oro e pants da motociclista, anche questi in pelle, portati con dei classici anfibi. Nero e oro la combinazione per il Toro Loco, sul cui petto luccicava un ciondolo con la scritta “Rockstar”. Che dire poi della coppia Roby e Francesco Facchinetti, sempre impeccabili: Roby con camicia microstampata black&white, pants in pelle e blazer nero con revers in pelle lucida. Stiloso anche Francesco che, con il suo outfit di ieri sera, mi ricordava un po’ il protagonista maschile di Grease: chiodo in pelle nera, t-shirt bianca e pants neri con tanto di ciuffo all’indietro.
Fantastico poi J-Ax con camicia bianca, bretelle nere d’ordinanza, pants neri, sneakers bianche, borsalino e immancabile giacchino in pelle rosso fuoco. Il coach del team #loser2.0 ha emozionato molto i telespettatori ricordando la storia di Frank Sinatra, in occasione del centenario della sua nascita, introducendo l’ospite della serata, Robert John Davi, che ha poi cantato alcuni dei più grandi successi del celebre cantante. Ovviamente non è mancato neanche l’ormai famoso #telfie di gruppo lanciato la scorsa settimana proprio da J-Ax. Ormai una moda dilagante!

Finalmente poi Federico Russo ha azzeccato la camicia: quella di ieri sera era perfetta con la giacca scura gessata e la cravatta rossa, mentre mi resta il dubbio che lo stylist di Valentina Correani sia un fan sfegatato degli anni ’40 perchè la acconcia sempre con lo stile di quegli anni. Tuttavia Valentina stava benissimo ieri sera con il top oro doppiato in tulle bianco e gli shorts morbidi in pelle.

Infine, diamo uno sguardo agli outfit indossati dai concorrenti: quadri e righe a gogò per i concorrenti di J-Ax (ma tutte quelle righe addosso a Sara Vita Felline anche no); look strong per quelli di Pelù con una Ira Green vestita da guerriera post-atomica; splendida Sarah Jane Olog del team #fach con un abito glitter nero con oblò sui fianchi; pastellosi i concorrenti di Noemi, troppo forse per Thomas Cheval in completo celeste e papillon rosa, meglio Keeniatta con tubino argento e rosa baby.

Anche per oggi con i look è tutto! Ci “leggiamo” alla prossima e mi raccomando, non mancate.

About Claudia Giordano

Milanese di nascita e romana d’adozione. Giornalista, web editor e social media strategist, nel 2013 ha fondato il suo blog BlondyWitch.com che punta i riflettori sul mondo della moda a 360°. Laureata in Moda e Costume, con un Master in Marketing e Comunicazione e uno in Social Media, è appassionata di tv e gossip, ma anche di marketing, musica rock e astrofisica. Ama scrivere di ciò che la appassiona ed esprimere la sua creatività a tutto tondo attraverso parole ed immagini.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *