Legàmi, anticipazioni dal 20 al 25 luglio 2015: Joao e Diana divorziano

By on luglio 17, 2015
Foto Legàmi 7 febbraio

Dopo l’aggressione subita in casa da parte dello sconosciuto che l’aveva accompagnata, Adelaide è sconvolta ma non vuole denunciare l’uomo. La donna non vuole accettare neanche l’aiuto di Gastao, che è stato avvertito da Francisca. Nella settimana di Legàmi, che va dal 20 al 25 luglio, la storia tra Ines e Nuno continua.

La ragazza, però, dopo le recenti delusioni non vuole lasciarsi andare perchè ha paura di soffrire ancora. Inoltre nella puntata di Legàmi di lunedì 20 luglio Antonio, ha cominciato a lavorare per Fatima e Catarina.

La storia di Ines prosegue, anche se con molta lentezza e, nel frattempo, Joao, appoggiato dalla sua famiglia, comincia a pensare seriamente a chiedere il divorzio, pur rischiando così di perdere la Io – Io.

Le anticipazioni di Legàmi di martedì prossimo rivelano che Gastao ha un confronto molto frettoloso con suo figlio Ricardo, dopo che quest’ultimo ha saputo che Joao è il suo fratellastro e, naturalmente, non ha preso bene la notizia. Inotre Gastao riceve una proposta da Armando, che cerca un socio fidato per un affare.

Joao riesce ad ottenere il divorzio anche se questo ha significato perdere le quote dell’azienda che ha dovuto cedere a Diana. Dalle anticipazioni di Legàmi di metà settimana, infatti, scopriamo che la ragazza è furibonda con l’ex marito e non vuole vendergli le sue quote. Nonostante ciò, però, Francisca e Rita sono sicure che la situazione si risolverà presto e positivamente.

Dopo aver ottenuto il divorzio Joao spera di poter tornare con Ines e, infatti, grazie alle anticipazioni di Legàmi del 23 luglio, scopriamo che il ragazzo cerca in ogni modo di convincerla a riprendere la loro relazione. Ines, però, è troppo scottata da quello che è accaduto e preferisce continuare a frequentare Nuno. Nel frattempo Adelaide sta sempre peggio e Francisca chiede a Ricardo di intervenire. Adelaide si confida con la sorella e le racconta quanto sia pesante per lei dover sopportare la solitudine e l’indifferenza delle altre persone.

La situazione che sta vivendo Adelaide è davvero critica tanto che, nell’episodio di Legàmi dì venerdì 24 luglio, la donna viene ricoverata in una clinica psichiatrica. Inoltre Ricardo cerca di convincere Gastao ad iniziare il procedimento per ottenere l’incapacità di intendere e di volere della madre. Anche il matrimonio di Luis e Isabel è ufficialmente finito e, per quanto riguarda l’affidamento del loro bambino, il giudice decide per una custodia condivisa da entrambi i genitori. Intanto a Lisbona arriva Orlando ma Sandra non è troppo entusiasta di questa visita.

La settimana di Legàmi dal 20 al 25 luglio si conclude con Diana che va a fare visita ad Adelaide in clinica. Che cosa avrà in mente questa volta la perfida Diana? Cercherà anche di manipolare la povera Adelaide? Non perdete le nostre anticipazioni di Legàmi per scoprirlo.

About Patrizia Gariffo

Ama scrivere e lo fa da sempre. Dopo la laurea in Lettere Classiche è diventata giornalista pubblicista e questo le ha permesso di avere diverse esperienze sia sulla stampa tradizionale che su quella online e le ha fatto apprezzare sempre di più questo lavoro. E' una persona molto riservata, non le piace mettersi in mostra, anche quando potrebbe farlo. Preferisce la sostanza all’apparenza e non sopporta gli opportunisti e chi si sente più di quello che in realtà vale.

One Comment

  1. Rossella

    luglio 17, 2015 at 21:57

    In Italia hanno dovuto usare l’escamotage della telenovela brasiliana per rimettere al centro la donna che fa la signora in casa sua. Ci rendiamo conto? La cosa più triste è che tantissime ragazze che avrebbero fatto le signore in casa loro sono state indotte a credere che la loro realizzazione consista nel farsi mettere alla prova in lavoro che garantiscono loro appena uno stipendio… e loro sono contente! Personalmente non andrei a lavorare ma manco per tutto l’oro del mondo!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *