Simona Ventura riparte da “I Duellanti” con Massimo Giletti. Ospiti e anticipazioni

By on luglio 12, 2015
foto simona ventura

Torna l’appuntamento con “I Duellanti”, lunedì 13 luglio alle 23,30 su Rai1, il programma condotto da Massimo Giletti incentrato sugli scontri televisivi più noti andati in onda negli ultimi anni, e si propone l’intento di dare una seconda possibilità di chiarimento ai diretti interessati. Protagonisti della puntata di domani: la nota conduttrice Simona Ventura e l’ex Ministro delle Comunicazioni Maurizio Gasparri, che ricorderanno la velenosa telefonata che Gasparri fece durante uno dei maggiori programmi di successo della Ventura, “Quelli che il calcio”, ben quattordici anni fa, nell’edizione del 2001.

Gasparri, oggetto di un siparietto politico durante uno dei tormentoni comici di Gene Gnocchi, intervenne imbestialito durante la diretta di Quelli che il calcio, sostenendo che il tipo di satira proposto dalla Ventura stava ledendo profondamente la sua credibilità come uomo politico e come Ministro. La Ventura e il suo entourage risposero dal canto loro che la telefonata del Ministro non aveva fatto altro che esprimere una totale assenza di ironia e senso del limite… Tra qualche ora scopriremo se dopo quasi quindici anni Gasparri e la Ventura riusciranno o meno a riconciliarsi.

L’appuntamento quindi replica dopo il successo della puntata de “I Duellanti” andata in onda sempre in seconda serata lo scorso 6 luglio, che ha visto protagoniste diverse liti in diretta tv accadute negli ultimissimi anni tra i vip: quella tra lo scrittore Aldo Busi e la showgirl e conduttrice Alba Parietti, quella tra Vladimir Luxuria e Alessandra Mussolini ed infine lo scontro tra il noto critico musicale Mario Luzzatto Fegiz e Mauro Pica Villa, figlio del grande Claudio.

Altri protagonisti della nuova puntata de “I Duellanti”: il famoso calciatore di origini algerine Zinedine Zidane, intercettato dalle telecamere del programma per vedere se dopo quasi dieci anni è pronto ormai a far pace col collega Marco Materazzi, in seguito alla famosa testata che Zidane diede a Materazzi durante i Mondiali del 2006; infine verrà riproposto il violento scontro verbale che ci fu tra Alessandro Cecchi Paone e Vittorio Sgarbi in merito alla delicata vicenda di Eluana Englaro.

About Francesca Amodio

Francesca Amodio nasce a Monterotondo (Rm) il 04/03/1991. Dopo gli studi classici, nel 2014 si laurea in editoria e giornalismo all'università "La Sapienza" di Roma. Esperta di costume, musica e moda, oltre ad essere redattrice de "La nostra Tv" è redattrice della rivista musicale "Just Kids".

One Comment

  1. Rossella

    luglio 12, 2015 at 19:47

    Ventura e Gasparri sono, ciascuno nel suo campo, maestri di comunicazione. Le persone di oggi sono meno libere di quelle di ieri perché si stanno abituando a comunicare i loro stati d’animo. Boccio i volti che portano i musi lunghi in televisione perché trovo che questo approccio non migliori la qualità della vita del bambino che deve andare a scuola nonostante quei problemi che nelle famiglie non mancano mai: dalle ristrettezze economiche a malumori che sono all’ordine del giorno. La famiglia è diventato un bersaglio mobile e le grandi famiglie reali europee hanno le loro responsabilità. Peraltro è pressoché impossibile sperare di condurre un’esistenza serena se non si riesce a separare la vita pubblica da quella privata. Non comunicano la stessa libertà dei nobili italiani. Manca l’effetto “Paradiso Paradiso”. In politica invece conta parecchio il rigore… avere un’espressione inflessibile fa la differenza anche se ti chiami Angela Merkel. Direi soprattutto. Scacco al Cavaliere 😉

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *