Uomini e Donne, Gianluca ricorda il trono di Valentina e dice: “Sono stato malissimo”

By on luglio 22, 2015
Foto Gianluca Tornese

Durante la passata edizione di Uomini e Donne si sono formate molte coppie d’innamorati: da Teresa e Salvatore che ora si godono una meritata vacanza ad Amedeo e Alessia il cui amore su Temptation Island è messo a dura prova dal corteggiamento serrato della single Chiara fino ad arrivare a una coppia nata dopo un trono rosa travagliatissimo caratterizzato da risse sfiorate, scene alla Mario Merola, e lacrime, tante da poter colmare il bacino di un lago ormai morente: Valentina Dallari e Andrea Melchiorre.

La coppia, come il pubblico sempre informato già saprà, ha festeggiato da poco i due mesi d’amore supportati dall’affetto dei numerosi fan che li seguono sui vari social network. Però, per chi gode di tale felicità, c’è chi si lascia andare alle rimembranze come Gianluca Tornese che, intervistato da I Radioattivi di Radio Club 91, ha ripercorso il trono di Valentina il quale gli ha lasciato segni profondi sulla pelle.

“La gente non capisce che il programma è tutto reale” ha dichiarato l’ex corteggiatore della Dallari ai microfoni de I Radioattivi, trasmissione condotta da Ettore Petraroli e Rosario Verde, “non si finge a Uomini e Donne e si sta davvero male”. Se sul talk show sentimentale le malelingue circolano da anni, nelle ultime settimane hanno raggiunto anche un altro programma firmato Maria De Filippi ovvero Temptation Island (il quale non ha avuto un piacevole risveglio stamattina vedendo i dati di ascolto) che, secondo quanto confessato da alcuni tentatori, era tutto organizzato e pilotato dagli autori, affermazione che ha molto infastidito una concorrente della passata edizione.

Gianluca Tornese, la cui timidezza l’ha frenato nella conoscenza con Valentina, confessa senza vergogna che “sono stato male per 5 mesi per il rifiuto di Valentina Dallari e mi sono preso pure gli insulti di mia madre che mi ha detto di averle fatto fare delle brutte figure in Italia. Mi diceva che non sembravo io, non riuscivo a parlare e a sbloccarmi. Ora continuo ad andare avanti come un ragazzo di 23 anni”.

Come il pubblico ricorderà durante un’esterna di Valentina con Mariano a Quarto, paese di lui e di Gianluca, quest’ultimo interruppe l’esterna proprio mentre i due stavano conversando amabilmente in un parco e disse alla ragazza, dopo essersi fermato a salutare, “dopo ci prendiamo un caffè”, frase che fece andare su tutte le furie Mariano tanto che mancò davvero poco alla rissa tra i due. “Con Mariano non ci parliamo, ci siamo scontrati molto duramente in studio, tra noi c’è molta indifferenza”.

Quello che ora sogna Gianluca è di poter stare con una bella ragazza che lo ami per quello che è e poi chissà: potrebbe sempre tornare a Uomini e Donne magari per corteggiare la prossima tronista che forse avrà il volto di Aurora Betti visto e considerato che la relazione con Giorgio è durata quanto una catapecchia nelle vicinanze di un tornado.

About Denis Bocca

Critico cinefilo (non tutti lo sono) molto radical e poco chic. Non crede in Dio, ma in Al Pacino. Le sue passioni formano un trittico indissolubile: cinema, letteratura, televisione. Caporedattore de LaNostraTv dal 2017 (già Vicecaporedattore nel 2016) e Supervisore, scrive anche per tre siti di cinema tra cui il suo (Scrivenny 2.0). Con LaNostraTv ha trovato lo spazio ideale per scrivere di televisione, finalmente.

One Comment

  1. Rossella

    luglio 22, 2015 at 15:21

    Lo capisco… avrebbe dovuto puntare sulle segnalazioni! Ad oggi, sono sincera, non me la sentirei di uscire con un ragazzo che, a suo modo, aveva ufficializzato l’interesse esclusivo per una determiinata ragazza. Questo corteggiamento ha lo stesso valore di un fidanzamento ufficiale… un conto è invitare una ragazza in amicizia, buttandola sul corteggiamento, e un conto è seguirla in un viaggio di lavoro. Caspiterina… 2+2 fa ancora 4?
    Che dire? E’ giovane e visti i tempi non mi sento di dargli torto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *